Tecniche di essiccazione fiori secchi

Tecniche essicazione fiori secchi

Esistono varie tecniche di essiccazione, alcune delle quali si rivelano più adatte per determinati tipi di piante/fiori.

In relazione al tipo di fiore, infatti le tecniche per ottenere i fiori secchi variano tra loro; per alcune varietà è possibile procedere predisponendo dei mazzetti da appendere a testa in giù in un ambiente aerato e riparato, lontano dai raggi del sole per evitare che i colori dei fiori secchi perdano di intensità. Questo tipo di tecnica è consigliata per le erbe primaverili, per i fiori secchi come le rose, solo per citarne alcune.

Per altri tipi, invece, è consigliabile ricorrere all'aiuto di prodotti essiccanti, come la sabbia, soprattutto per le varietà con petali aperti, come le dalie o le peonie.

E' bene ricordare che le varietà più fragili vanno appese a testa in giù, mentre le spighe possono essere sistemate su un piano e i fiori più grandi invece devono rimanere dritti.

tecniche essicazione fiori

SPUGNA FLOREALE A MATTONELLA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Le rose

rose secche Come accennato nel paragrafo precedente, per ottenere delle splendide rose secche può essere sufficiente ricorrere alle tecniche più antiche, la modalità senz'altro più appropriata è infatti l'essiccazione all'aria. Ci si deve preoccupare, semplicemente, di collocare i fiori in un ambiente asciutto ed arieggiato, lontano da fonti di calore e di luce. Le rose vanno riunite in mazzetti e appese a testa in giù, così da mantenere al meglio la forma del bocciolo.

  • bouquet fiori secchi La realizzazione di composizioni di fiori secchi permette di avere delle decorazioni particolari ed originali per abbellire la casa senza il problema legato ai fiori freschi, che si rovinano in frett...
  • piante da interno E’ davvero straordinario vedere come un po’ di verde sia in grado di illuminare e trasformare un appartamento. Le piante inoltre hanno la capacità di purificare l’aria e rendere la casa più salutare e...
  • rose secche Per facilitare il processo di essiccazione, e mantenere i colori vivi e brillanti, è importante servirsi di alcune sostanze che, grazie alle proprie caratteristiche, consentono un più rapido assorbime...
  • Composizioni fiori secchi Il segreto per illuminare un angolo un po’ spento dell’abitazione è quello di decorarlo con una composizione di fiori secchi! In questo modo, riusciremo ad ottenere un duplice effetto: dedicare qualch...

Esschert Design - Essiccatore per fiori ed erbe aromatiche, circolare, a 8 ganci, Ø circa 38 cm, in ghisa, colore: Marrone rossiccio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,49€


Tecniche per fiori secchi

lavanda Per varietà come la lavanda ed i muschi è meglio ricorrere all'essiccazione su di un piano, che può essere di cartone, di carta da giornale, oppure utilizzando una tavola in legno. I vegetali devono essere disposti in maniera tale da permettere all'aria di circolare liberamente tra gli stessi, evitando inutili mucchi. Per accelerare l'essiccazione dei muschi, può essere utile formare il piano, sul quale verranno posti, con più fogli di carta da giornale.

Le pigne, generalmente, sono già abbastanza secche quando cadono dalla pianta; tuttavia possono aver assorbito umidità una volta cadute a terra, quindi, riporle su di un piano favorisce l'eliminazione di eventuali macchie residue di umidità.


Tecniche di essiccazione fiori secchi: L'essiccazione in posizione verticale

fiori secchi Quesdta tecnica è consigliata per mimose, eriche e gipsofila. Questi vegetali devono essere collocati in un vaso con acqua, abbastanza distanziati tra di loro; in questo modo, gli steli assorbiranno gradualmente l'acqua evitando l'accartocciamento delle foglie e lo sbiadimento dei colori, che spesso si verifica in seguito alla disidratazione. La posizione verticale è indicata anche per la lavanda marittima ed il giunco palustre; a differenza di quanto detto sopra, queste specie vegetali non richiedono acqua per l'essiccazione; la disidratazione è infatti spontanea.

Se i vegetali da essiccare hanno la parte superiore pesante o di grande dimensione (costituita per esempio da boccioli, bacche, ... ) è necessario servirsi di una griglia che permetta di inserire il picciolo o lo stelo nei fori, in modo tale che il frutto/ fiore resti nella parte superiore della griglia, appoggiandosi e non ricadendo, così che si mantenga ben dritto. Questa tecnica è utile per pannocchie, cardi, carciofi, ....

Nel caso in cui si faccia ricorso a prodotti essiccanti, il processo richiederò pochi giorni per poter essere portato a termine.



COMMENTI SULL' ARTICOLO