Lavori del mese in appartamento gennaio

Lavori del mese in appartamento gennaio

Nel mese di gennaio è sconsigliato intervenire sulle nostre piante in maniera massiccia, visto che le poche ore di luce portano le piante ad un periodo di semi-dormienza.

Come lavori del mese per le piante da appartamento si consiglia di concimare le piante con un concime per piante verdi, ricco in azoto, per evitare l'insorgenza di stress nutrizionali, almeno ogni 20-30 giorni.

In ogni caso è sempre bene ricordarsi di annaffiare le piante con regolarità, evitando gli eccessi e i ristagni idrici; per aumentare l'umidità ambientale, abbassata dagli impianti di riscaldamento domestico, è bene ricordarsi di vaporizzare le foglie delle nostre piante con acqua, possibilmente demineralizzata, per evitare che possa lasciare tracce di calcare. In caso si sporcassero, le foglie delle piante da interno possono essere pulite con acqua e latte.

lavori di gennaio piante


Cura piante da appartamento in gennaio

piante in appartamento Parlando dei vari lavori che possono essere effettuati nel periodo invernale per quel che riguarda le piante da appartamento, ricordiamo di posizionare le piante in posizione luminosa e lontano da fonti di calore (es. termosifoni, stufe, ...). Alcune piante si adattano anche a posizioni meno luminose. Tra queste ricordiamo i filodendri, la maranta, il tronchetto della felicità, l'asparigina. Come regola generale ricordiamoci di tenere le nostre piante in luoghi con temperatura abbastanza costante, lontano da porte e finestre che apriamo frequentemente, infatti alcune, come ad esempio i ficus, temono moltissimo gli sbalzi di temperatura, che ne causano una repentina defogliazione.

E' bene trovare una collocazione in cui le piante non siano soggette a sbalzi di temperatura, in quanto queste possono portare a problemi anche gravi, soprattutto per quelle varietà che sono abituate a crescere a temperature elevate.

  • schefflera Le schefflere sono grandi arbusti o piccoli alberi di origine tropicale, appartenenti alla famiglia delle araliacee, molto utilizzati in Italia come piante da appartamento, a causa del loro fogliame m...
  • Cornycarpus laevigata Il Corynocarpus laevigata o corinocarpo è una pianta sempreverde originaria della Nuova Zelanda; in natura è un piccolo albero, che raggiunge i 7-8 metri di altezza, in contenitore si mantiene al di s...
  • ficus Il ficus ginseng è una varietà di ficus microcarpa, dalle dimensioni abbastanza contenute. La specie f. microcarpa è un albero, che raggiunge i 20-25 m di altezza, originario dell'Asia e dell'Australi...
  • orchidee Le orchidee sono piante affascinanti per la loro provenienza e per le bellissime infiorescenze. Fino a qualche decennio fa la loro coltivazione era riservata ad una élite: era infatti quasi sempre ne...


Piante Terrazzo e balcone

serra per balcone In coincidenza del periodo di riposo invernale delle piante e nel mese di gennaio possiamo predisporre vasi e contenitori per la primavera. A tale riguardo, consigliamo di pulire e disinfettare vasi e cassette con acqua e candeggina o con anticrittogamici a base di rame, al fine di evitare la formazione di funghi o muffe. Se abbiamo una serra coperta con telo, ricordiamo di arieggiarla nelle ore calde della giornata, per evitare il formarsi della condensa. Sarebbe sempre meglio, peraltro, praticare dei fori, anche al fine di consentire alle piante di respirare, naturalmente facendo attenzione a non praticare delle aperture troppo grandi e che potrebbero creare delle correnti fredde pericolose per le vostre piante.

Con queste operazioni sarà molto più semplice sistemare i propri fiori e piante alla ripresa vegetativa, avendo preparato l'occorrente per tempo.


Balconi e terrazze in inverno

piante appartamento Ricordiamo anche che è molto importante coprire le piante che sono piantate in vaso sul balcone o terrazzo con corteccia di pino, paglia, foglie, o agritessuto, per evitare che il terreno si raffreddi eccessivamente, rovinando le radici. Naturalmente questa fase va eseguita prima del mese di gennaio, ma è importante controllare che la copertura sia ancora sistemata al meglio.

Per non lasciare il terrazzo del tutto privo di piante si potranno piantare viole, ciclamini per esterni o eriche. A tale scopo può essere utile utilizzare cannicciati o teli di plastica, acquistabili nei negozi specializzati o anche in alcuni supermercati, con cui creare delle piccole zone riparate.

Si possono anche creare piccole strutture in ferro o in legno o acquistare mini serre in plastica facilmente reperibili in commercio.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO