Orchidee

vedi anche: Orchidee

Domanda: Orchidee

Salve.

Ho di recente acquistato due orchidee, una reca sul cartellino il nome Phalaenopsis, l'altra "Star Class Dendrobium", ed ha l'aspetto della pianta della foto che invio in allegato.

Non ho la più pallida idea di come fare per coltivarle: acqua, rinvasi, potature, concimazioni...

Potete essermi di aiuto?

Grazie.

Alberto

phalaenopsis

TERRICCIO PER ORCHIDEE DA 12 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Orchidee: Domanda: Orchidee

Gentilissimo Alberto,

La ringraziamo per averci contattato in merito ai quesiti sulle sue Orchidee, tramite la rubrica dell’Esperto di Giardinaggio.it. Alla famiglia delle Orchideacee appartengono un vasto gruppo di piante e ibridi la cui provenienza è prevalentemente tropicale. Queste piante richiedono per crescere in modo appropriato, le condizioni ambientali del paese d’origine. Alla specie Phalenopsis appartengono numerose varietà (circa 35) originarie dell’India, Filippine e Australia settentrionale. Sono piante epifite, vivono su un'altra pianta come supporto, sempreverdi, richiedono le condizioni ambientali del territorio originario per offrire le migliori rispose estetico-ornamentali. La pianta è composta da un fusto breve, foglie carnose e larghe disposte su 2 file. Presenta radici aeree che si attaccano ai lati del vaso. Le infiorescenze sono laterali, pendule con fiori dalle varie forme a dai molti colori che si possono recidere e conservare per lungo tempo. Si coltivano su porzioni di corteccia, con il rizoma avvolto da terriccio, in posizioni calde e umide. La temperatura minima di sopravvivenza è di 15°C. La pianta è in riposo nel periodo Novembre marzo e in tal periodo si tiene solamente umido il terriccio. Nel periodo di attività si concima regolarmente ogni 15-20 giorni e si annaffia maggiormente. Si rinvasa a marzo ogni 2-3 anni. La caduta di bocciolini fiorali, è molto frequente su queste piante ed è riconducibile a vari disordini fra i quali sbalzi termo - igrometrici, carenze nutrizionali. Vi è da segnalare che queste piante non tollerano la presenza in aria dell’etilene (gas prodotto anche da frutti maturi tipo banane e mele) in quanto promuove facilmente il distacco dei fiori e quindi fra le altre avvertenze si consiglia di tenerle distanti da zone con frutti in conservazione.

Per favorire una regolare fioritura questa pianta ha bisogno di molta luce nella fase vegetativa per avere lo stimolo a emettere i fiori.. La pianta sopravvive all’esterno e può stare al contatto diretto del sole nel momento in cui non è in fioritura. Richiede irrorazioni giornaliere con acqua dolce e fertilizzazioni settimanali. Quando spuntano i fiori bisogna riparare la pianta dai raggi solari per non danneggiare i fiori.

Per tutte le orchidee è consigliabile eliminare i fiori appassiti prelevando anche il peduncolo, procedendo con le normali operazioni colturali di concimazione e nebulizzazione.

Dendrobium è un genere che conta circa un migliaio di specie , diffuse dall'Himalaya al Giappone alle isole indonesiane fino all'Australia. Tutti i Dendrobium hanno in comune la curiosa caratteristica di poter emettere nuovi getti (chiamati keiki) da qualsiasi nodo del fusto oltre che dalla base come dovrebbe essere normalmente. Tutti i Dendrobium vogliono una buona luce (no sole diretto) e una buona circolazione d'aria . Amano frequenti fertilizzazioni ma solo nel periodo di crescita (primavera-estate). La temperatura in inverno non deve scendere sotto i 13°C, le innaffiature devono essere frequenti durante l'estate e nel periodo di crescita, quasi nulle d'inverno. In estate è bene collocare il vaso sopra un sottovaso pieno di ghiaia ben bagnata per mantenere alto il tasso di umidità. Controllate molto spesso le piante, in quanto sono molto soggette agli attacchi di ragnetto rosso e di cocciniglia.

Hobby Flower Adel - piatto tondo per orchidee e irrigazione, 20 x 20 cm, trasparente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,85€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO