Falsa edera - Fatshedera lizei

vedi anche: Edera

Generalità

La Fatshedera lizei è un ibrido intergenerico, coltivato per la prima volta in Francia all'inizio del 1900; nasce dall'ibridazione di Fatsia japonica X Hedera helix. Si tratta di un rampicante sempreverde, abbastanza vigoroso, che raggiunge i 90-100 cm di altezza, ma solo se appoggiato ad un sostegno, poichè non possiede le radici dell'edera, più spesso si mantiene come un piccolo arbusto; ha fusti sottili, carnosi, semilegnosi, poco ramificati, che portano grandi foglie a cinque lobi, di colore verde scuro, cuoiose e lucide, dotate di lunghi piccioli flessibili; in autunno produce piccoli fiori verdastri.

Esistono numerose cultivar con foglie variegate o striate di bianco. Per contenere la crescita della pianta e ottenere un portamento tondeggiante è necessario potare i rami che tendono a crescere eretti, cimandoli durante tutto l'arco dell'anno.

fatshedera lizei

Puntale a Stella per albero di Natale - 10 Led a batteria - on-off Flashing - bianco classic

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11€


Esposizione

foglie falsa edera Le piante di Fatshedera lizei, conoscite anche come falsa edera, crescono in qualsiasi condizione, dal sole pieno fino all'ombra completa, preferendo le posizioni semiombreggiate, con alcune ore di luce diretta al giorno. Si coltivano generalmente come piante da appartamento, anche se possono sopportare temperature inferiori allo zero, soprattutto le piante già sviluppate. Quindi volendo si possono porre a dimora in piena terra, dove si possono coltivare come rampicanti, come tappezzanti o come piccoli arbusti. E' perfetta per chi non ama dover curare troppo le piante perchè la falsa edera riesce ad adattarsi in modo semplice all'ambiente.

  • dilavamento Buongiorno.Ho una parte del giardino, ca 50 MC, quindi piccolo ma a ridosso dell'abitazione, molto scosceso e sotto alcuni alberi. Ho provato in vari modi ma inutilmente ad inerbarlo.Siccome ad og...
  • hebe in fiore Buongiorno. HO una richiesta da farvi: ho due ciotole del diametro di circa 70cm all'esterno di casa, davanti alla porta di ingresso, esposta a nord, il sole d'estate arriva la mattina, se ne va verso...
  • Edera Posso utilizzare la legna recuperata dall'eliminazione di una grossa pianta di hedera come legna da ardere in una stufa?.Grazie in anticipo per la risposta....
  • edera volevo sapere se esiste il sciropo di hedera helih...

Gardman 2780 Vaso sospeso in sisal e felce

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Annaffiature

pianta falsa edera Per coltivare al meglio le piante di Fatshedera lizei è consigliabile annaffiare con regolarità, attendendo sempre che il terriccio asciughi un poco tra un'annaffiatura e l'altra, ma verificando che riesca a mantenere un leggero grado di umidità; ogni 20-30 giorni fornire del concime per piante verdi, mescolato all'acqua delle annaffiature. Evitare i ristagni idrici.

Quando le temperature sono più elevate può essere utile praticare delle nebulizzazioni di acqua sulle foglie per mantenere costante il grado di umidità.


Terreno

foglie fatshedera Gli esemplari di falsa edera sono piante abbastanza rustiche, che crescono senza problemi in qualsiasi terreno; si può preparare un substrato ideale mescolando della terra di giardino, con poca sabbia e poco terriccio universale bilanciato. Per uno sviluppo ideale rinvasare la pianta ogni anno, soprattutto per quanto riguarda gli esemplari giovani, aumentando di alcuni centimetri il diametro del contenitore. Quando gli esemplari sono adulti, è possibile rinvasarli ad anni alterni.


Moltiplcazione

Questo ibrido non produce semi fertili, quindi si propaga tramite il prelievo di talee semilegnose, nel periodo estivo; le talee, lunghe 7-10 cm, si fanno radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. E' bene tenere i contenitori in un luogo a temperatura costante, attorno ai 18 °C e controllare che il terreno mantenga la giusta umidità.


Falsa edera - Fatshedera lizei: Parassiti e malattie

falsa edera In genere non viene colpita da parassiti o da malattie. E' possibile però che le cocciniglie si depositino sulle foglie, provocando macchie scure. Per eliminare il problema, se è circoscritto, è possibile procedere con un batuffolo imbevuto di alcool. Altrimenti è anche possibile lavare le foglie con del sapone neutro, che andrà poi risciacquato con attenzione. In caso di attacco massiccio, è bene ricorrere ad appositi prodotti insetticidi.


Guarda il Video



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Il terreno si mantiene asciutto, inumidendolo leggermente una volta al mese, o anche meno. In genere se il clima è rigido non è necessaio annaffiare durante i mesi invernali.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia di sospendere le concimazioni durante il periodo invernale; un eccessivo apporto di nutrienti infatti favorirebbe lo sviluppo di nuova vegetazione, troppo sensibile alle basse temperature.


Esigenze della piante a dicembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO