Glossinia, Sinningia - Sinningia speciosa

Generalità

al genere sinningia appartengono decine di specie di piante da fiore di origine tropicale, diffuse in natura nell’America centrale e meridionale; S. speciosa è la specie botanica da cui si sono ottenuti gli ibridi a grande fiore coltivati in tutto il mondo, è originaria del Brasile. Si tratta di una tuberosa di medie dimensioni, a foglie caduche; ogni singolo tubero produce un piccolo arbusto denso e tondeggiante, costituito da grandi foglie vellutate, rugose, leggermente carnose, di colore verde chiaro, con vistose venature in rilievo; la pagina inferiore del fogliame è di colore rossastro o rosato. Durante i mesi primaverili, e spesso anche in autunno, tra le foglie si elevano fusti sottili che portano piccoli fiori a trombetta, di colore azzurro o viola. Esistono numerosissimi ibridi, caratterizzati da fiori molto grandi, di colore bianco nella parte esterna della coppa, ma di colore molto vistoso nella parte interna, nei toni del rosso, del viola e del lilla; i petali sono spesi e vellutati. Durante i mesi freddi o molto siccitosi le gloxinie vanno in riposo vegetativo, perdendo tutta la parte aerea.
Glossinia


Esposizione

Glossiniaqueste piante in Europa sono particolarmente adatte alla coltivazione in appartamento, poiché temono il gelo; si coltivano in luogo luminoso, ma non esposto ai raggi diretti del sole. Possono essere portate all’esterno durante i mesi caldi, in luogo ombreggiato e ben ventilato. Temono l'eccesso di calore estivo, che può provocare un anticipato periodo di riposo vegetativo.

  • Glossinia - Gloxinia

    Glossinia  Con il termine Glossinia si indica una piccola pianta tuberosa, originaria del Sud America, la Gloxinia perennis; in realtà le glossinie che troviamo in vendita dal fiorista sono ibridi, che poco asso...


Annaffiature

all’inizio della primavera, quando dal tubero spuntano i primi germogli, si comincia ad annaffiare con regolarità, mantenendo il terreno abbastanza fresco e d umido, ma evitando di annaffiare eccessivamente, per non favorire lo sviluppo di marciumi. Intensifichiamo le annaffiature durante i mesi estivi, e diradiamole con l’arrivo dell’autunno, fino a fermarle quando la pianta ingiallisce ed entra in riposo vegetativo. Esistono moltissimi ibridi di glossinia, alcuni non hanno periodo vegetativo, quindi necessitano di annaffiature regolari per tutto l'arco edll’anno; altri invece si comportano da annuali e, una volta iniziato il periodo di riposo vegetativo, difficilmente producono nuovi germogli. Da marzo a ottobre sciogliere nell’acqua delle annaffiature una piccola dose di concime per piante da fiore; si consiglia di aggiungere sempre il concime all’acqua delle sinninge, ogni volta che si annaffia, ma in dose molto ridotta. Oppure è possibile spargere sul terreno del concime granulare a lenta cessione, che si scioglierà ogni volta che annaffiamo.


Terreno

queste piante tuberose prediligono terreni freschi, umidi, molto soffici e ricchi; in genere si utilizza del terriccio universale,mescolato ad una piccola quantità di sabbia e pezzetti di corteccia sminuzzata: in questo modo otterremo un substrato che difficilmente provoca acqua stagnante, ma allo stesso tempo si mantiene fresco.


Moltiplicazione

avviene in genere per divisione dei rizomi o per talea di foglia; è anche possibile tentare di seminare le sinninge, ma è bene procurarsi i semi presso commercianti specializzati poiché spesso i semi di sinningia sono sterili, oppure è probabile ottenere piante non identiche alla pianta madre.


Glossinia, Sinningia - Sinningia speciosa: Parassiti e malattie

la parola chiave per curare al meglio le gloxinie è annaffiatura: un eccesso di acqua provoca facilmente il marciume dei tuberi, una scarsità d’acqua porta la pianta in riposo vegetativo molto rapidamente. Talvolta vengono attaccate da acari o ruggine.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove riceva i raggi solari durante le ore più fresche della giornata.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Le annaffiature si praticano solo quando il terreno è ben asciutto da alcuni giorni, ogni 10 giorni può essere sufficiente; se il clima fosse particolarmente caldo è possibile intensificare leggermente le annaffiature.


Tenere asciutto
concimazione
In primavera le piante da fiore necessitano di un buon apporto di concime, in modo da sviluppare al meglio i nuovi germogli ed i fiori; si consiglia un concime specifico per piante da fiore, ricco in potassio; utilizzando un concime a lenta cessione è sufficiente una somministrazione ogni quattro mesi; con un concime da sciogliere in acqua invece sarà necessario fornire concimazioni ogni 15-20 giorni.


Esigenze della piante a maggio in un clima alpino.

commenti

Nome:

E-mail:

Commento:


11:59:37 -
mario - commento su Glossinia, Sinningia - Sinningia speciosa
informazioni utili, non capisco come mai la mia la ho portata fuori in pieno sole tutta l£estate e continua anche adesso ad avere boccioli,in casa mi stava morendo è uguale alla prima foto come mai?può essere di un£altra varietà ? grazie per la eventuale risposta.
10:35:21 -
Monica - commento su Glossinia, Sinningia - Sinningia speciosa
La mia gloxsinia e strapiena di boccioli,seguo con cure le istruzioni della coltivazione ma i fiori cominciano a marcire e appassire ancora prima che si aprano del tutto. Come mai? Rispondete vi prego,grazie
12.41.32 -
SARA - commento su Glossinia, Sinningia - Sinningia speciosa
grazie davvero!!!consigli utilissimi
17.32.55 -
genova - commento su Glossinia, Sinningia - Sinningia speciosa
grazie molto utile e ben spiegato la consiglio certamente agli amici