Lucky Bamboo - Dracaena sanderiana

Generalità

Con il nome lucky bamboo, o bambù della fortuna, vengono indicati i rami di dracaena sanderiana, un arbusto sempreverde originario dell'Africa tropicale. Ha sottili fusti eretti, di colore verde brillante, che ricordano i fusti di bambù; all'apice dei rami si sviluppano larghi ciuffi di foglie nastriformi, abbastanza rigide e cuoiose, di colore verde curo, talvolta variegate. Le piante coltivate nel terreno in genere sviluppano alcune ramificazioni laterali, ognuna delle quali porta uno o più ciuffi di foglie. Una volta tagliata una porzione di ramo di dracaena, questa tende a sviluppare radici e fogliame. In commercio è possibile trovare ramificazioni di dracaena di varie lunghezze, dai 15 ai 90 cm, talvolta fatte crescere in modo che sviluppino un andamento a spirale, ottenuto ponendo i rami in orizzontale, e girandoli periodicamente. E' possibile coltivare i rami di lucky bamboo direttamente in acqua, magri fornendoli di un sostegno costituito da sabbia o ghiaia, oppure è possibile porli in vaso con terriccio. In genere in acqua tendono a svilupparsi in maniera minore rispetto alla coltivazione nel terreno.
lucky bamboo

Vivai Le Georgiche LUCKY BAMBOO (BAMBU' DELLA FORTUNA) 70 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Esigenze colturali

dracaena sanderiana Le specie di dracaena sanderiana si coltivano in luogo luminoso, ma non esposte ai raggi diretti del sole, che le possono danneggiare anche gravemente; si sviluppano senza problemi anche in luoghi ombreggiati o abbastanza bui. Temono il freddo e la temperatura minima dovrebbe essere sempre superiore ai 12°C. Evitare di esporre queste piante a colpi d'aria o a sbalzi termici repentini.

Per quanto riguarda il terreno, utilizzare un buon terriccio, soffice e non troppo ricco; per evitare dannosi ristagni idrici si mescola al substrato di coltivazione della sabbia di fiume lavata, che permette un maggiore drenaggio.


    Annaffiature

    dracaena sanderiana I rami privi di apparato radicale, o con poche radici, si possono coltivare in acqua, ricordando di cambiare l'acqua ogni settimana; si consiglia di utilizzare acqua piovana o acqua minerale, poiché le dracene temono i sali di cloro spesso presenti nell'acqua dell'acquedotto. Le piante coltivate in vaso necessitano di annaffiature abbastanza regolari, attendendo che il terreno asciughi tra un'annaffiatura e l'altra. Possono sopportare senza problemi brevi periodi di siccità. Durante la stagione calda, o quando è acceso il riscaldamento domestico è consigliabile vaporizzare frequentemente le foglie. Per le piante coltivate nel terreno si consiglia di aggiungere del fertilizzante per piante verdi, ogni 30-40 giorni, all'acqua delle annaffiature. Per quanto riguarda invece i rami in acqua possiamo fornire sali minerali mescolando una piccolissima dose di fertilizzante direttamente nell'acqua, facendo attenzione a non eccedere, in genere circa una decima parte della quantità consigliata può essere sufficiente.


    Moltiplicazione

    bamboo La moltiplicazione della Dracaena sanderiana avviene per talea, porzioni anche piccole di fusto tendono a radicare con facilità, è consigliabile ricoprire la parte superiore della talea con cera per potature.


    Lucky Bamboo - Dracaena sanderiana: Parassiti e malattie

    Le lucky bamboo possono venire attaccate dagli acari; temono i ristagni idrici, gli sbalzi di temperatura, ed un'eccessiva presenza di sali nell'acqua, che causano l'imbrunimento delle punte delle foglie.


    • lucky bamboo Vi scrivo per avere alcune informazioni sul modo di trattare il bambù. A Natale ho acquistato alcuni di quei rami di
      visita : lucky bamboo
    • pianta dracena La Dracena è una delle piante da appartamento più apprezzate, anche se poco conosciute. Chi ne possiede una, la consider
      visita : pianta dracena
    • bamboo pianta Con il termine comune Bambù, o Bamboo, si indicano centinaia di generi e specie di piante perenni sempreverdi, diffuse s
      visita : bamboo pianta

    COMMENTI SULL' ARTICOLO