Ascocentrum

Generalità

La famiglia Ascocentrum raggruppa circa una decina di orchidee epifite originarie dell'India, del Nepal e di Taiwan. Hanno aspetto simile alle vanda, ma le dimensioni sono molto più contenute. Ogni pianta produce alcune foglie allungate, lucide e spesse, molto scure, di dimensioni non superiori ai 10-15 cm; alla fine della primavera produce un fusto eretto su cui sbocciano numerosi fiorellini, di colore rosso, giallo o rosa o bianco; alla base delle foglie crescono spesso numerose radici aeree. Queste orchidee vengono spesso ibridate con le vanda per ottenere il genere Ascocenda, orchidee dai fiori molto vistosi e colorati, ma dalle dimensioni decisamente più contenute delle vanda, quindi più semplici da coltivare in ambienti non molto grandi.
Ascocentrum ampullaceum

TERRICCIO PER ORCHIDEE DA 12 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Esposizione

pianta Ascocentrum curvifolium Le ascocentrum sono delle orchidee che necessitano di luoghi molto luminosi, volendo si possono anche porre per alcune ore alla luce diretta del sole, purchè non nelle ore centrali della giornata, soprattutto quelle estive che presentano temperature molto elevate.

Più l'ambiente è luminoso e più le foglie sono rigogliose e la fioritura abbondante; un ambiente scarsamente illuminato ostacola la fioritura e causa delle macchie scure sulle foglie. Queste piante temono il freddo, e la minima invernale non deve abbassarsi al di sotto dei 12-15 °C, durante la stagione invernale vanno quindi tenute in casa o in serra temperata.

  • Fiori scarpetta Alcune specie di orchidee presentano fiori molto particolari, con il labello ricurvo, chiuso fino a formare una specie di scarpetta; le orchidee con labello a coppa appartengono a tre principali gener...
  • Orchidee Cattleya spicata Il genere orchidee cattleya conta circa cinquanta specie di epifite e litofite, originarie dell'America meridionale; sono munite di pseudobulbi carnosi, che possono avere dimensioni vicine ai 5-7 cm, ...
  • Masdevallia E' un genere che comprende numerosissime orchidee epifite, originarie delle zone umide e montuose dell'America del sud, dal Messico al Perù. Non presentano pseudubulbi e le foglie lunghe e strette, ab...
  • Laelia Il genere Laelia comprende circa 50-60 specie di orchidee, prevalentemente epifite, originarie dell'America centrale, molto affini alle cattleya. Queste varietà formano densi ciuffi di pseudobulbi pia...

Vivai Le Georgiche ORCHIDEA CATTLEYA ROSA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,4€


Annaffiature

ascocentrum garayi Queste orchidee necessitano di annaffiature abbondanti e regolari, soprattutto nel periodo che va da marzo a ottobre, il terreno va mantenuto costantemente umido ma non troppo inzuppato perchè i ristagni d'acqua possono portare rapidamente all'insorgenza di marciumi radicali; è consigliabile anche vaporizzare frequentemente le foglie per aumentare l'umidità ambientale, utilizzando acqua piovana o demineralizzata, così che sia priva di calcare. Se le Ascocentrum vengono coltivate con le radici aeree su zattere apposite, è fondamentale procedere con la vaporizzazione di esse in modo costante.

Ogni 7-10 giorni aggiungere del concime specifico per orchidee all'acqua delle annaffiature.


Terreno

fiori ascocentrum Per sistemare le orchidee di questo tipo, preparare un composto costituito da poco terriccio mescolato con perlite, sfagno e cortecce sminuzzate. Per le dimensioni contenute queste orchidee sono particolarmente adatte ad essere cotivate su pezzi di corteccia.

Il substrato deve essere scelto in modo tale che permetta un buon drenaggio dell'acqua e, al contempo, trattenga un buon grado di umidità, fattore determinante per la salute delle orchidee.


Moltiplicazione

In primavera è possibile dividere i cespi di radici, le singole porzioni vanno subito rinvasate singolarmente e trattate come piante adulte, avendo cura di sistemarle in un luogo riparato ma molto luminoso per garantire il corretto sviluppo della pianta.


Ascocentrum: Parassiti e malattie

ascocentrum pianta La coltivazione di queste piante in luoghi scarsamente ventilati può causare la presenza di ruggine e di cocciniglia. La cocciniglia può essere eliminata con un intervento manuale con l'aiuto di un panno con alcool; altrimenti esistono appositi prodotti da vaporizzare con attenzione sulle piante colpite. Fondamentale per la salute delle orchidee è coltivarle in un ambiente idoneo e con condizioni ambientali favorevoli.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Si annaffia soltanto durante periodi di prolungata siccità o quando il terriccio è ben asciutto; in questo periodo dell'anno in genere può essere sufficiente intervenire una volta ogni 20-25 giorni.


Tenere Umido
concimazione
Con l'accorciarsi delle giornate è consigliabile evitare le concimazioni; possiamo anche intervenire in modo assai sporadico, ogni 50-60 giorni, utilizzando piccolissime quantità di prodotto fertilizzante.


Esigenze della piante a dicembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO