Cochlioda

Generalità

La Cochlioda è un genere che riunisce una decina circa di orchidee epifite, originarie dell'America meridionale; sono piante di medie o piccole dimensioni, molto utilizzate nelle ibridazioni con Oncidium e Miltonia; presentano pseudobulbi carnosi, che portano una singola foglia, lunga, di colore verde scuro, leggermente carnosa; in primavera o in autunno producono un sottile fusto, lungo 40-50 cm, eretto o pendulo, che porta numerosi fiori, anche 25-30, di colore generalmente rosso o arancio, ma anche rosa, giallo e rosa intenso di grande impatto estetico. Le specie più comunemente reperibili nei vivai, sono C. vulvanica, di colore rosa intenso e C. noezliana di colore rosso-arancio. Si tratta di piante ideali da coltivare in appartamento e in grado di portare vivacità e allegria tra le mura domestiche.
cochlioda

Bakker Orchidea Miltonia 'Red Tide' - Altezza alla fornitura 40-50 cm, vaso Ø 12 cm.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,95€


Esposizione

cochlioda vulcanica Le orchidee Cochlioda prediligono posizioni abbastanza luminose, ma lontane dai raggi diretti del sole che potrebbero bruciare le foglie dell'orchidea; è consigliabile quindi prediligere posizioni ben ventilate e non troppo colpite dalla calura estiva. Si tratta di specie che temono il freddo e si coltivano principalmente in casa con temperature superiori ai 15°C. Un'alternativa è quella di coltivare le nostre orchidee in serre temperature. Queste serre sono la soluzione ottimale per far sviluppare al meglio le nostre orchidee quando le condizioni climatiche esterne sono sfavorevoli. In questo modo, nonostante i climi rigidi, venti freddi e gelo, si potranno ottenere piantine sane, colorate e vivaci con poche semplici attenzioni!

  • Fiori scarpetta Alcune specie di orchidee presentano fiori molto particolari, con il labello ricurvo, chiuso fino a formare una specie di scarpetta; le orchidee con labello a coppa appartengono a tre principali gener...
  • Orchidee Cattleya spicata Il genere orchidee cattleya conta circa cinquanta specie di epifite e litofite, originarie dell'America meridionale; sono munite di pseudobulbi carnosi, che possono avere dimensioni vicine ai 5-7 cm, ...
  • Masdevallia E' un genere che comprende numerosissime orchidee epifite, originarie delle zone umide e montuose dell'America del sud, dal Messico al Perù. Non presentano pseudubulbi e le foglie lunghe e strette, ab...
  • Laelia Il genere Laelia comprende circa 50-60 specie di orchidee, prevalentemente epifite, originarie dell'America centrale, molto affini alle cattleya. Queste varietà formano densi ciuffi di pseudobulbi pia...

100 grani Rara farfalla Semi di fiore di orchidea in vaso al coperto di orchidee piante molto facile impianto Graines de Fleurs Rares giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Annaffiature

cochlioda Necessitano di essere coltivate in zona con alta umidità ambientale; si annaffiano regolarmente, da marzo a settembre, evitando di lasciare le radici immerse a lungo nell'acqua; durante i mesi invernali annaffiare solo sporadicamente. Nel periodo vegetativo forniamo del concime per orchidee ogni 25-30 giorni da somministrare nell'acqua di irrigazione.


Terreno

Il terreno rappresenta la principale fonte di sostentamento delle nostre piante. Per questo motivo la scelta del terriccio per coltivare le nostre piante è di estrema importanza. In base alle specifiche esigenze delle nostre piante, in questo caso le orchidee, si dovrà prediligere un terreno in grado di soddisfare le necessità delle nostre specie vegetali. Nello specifico, vediamo come deve essere il terriccio ideale per questo genere di orchidee.

Le cochlioda si coltivano in terriccio ben aerato, specifico per orchidee, costituito da torba a pezzetti, corteccia sminuzzata ed altro materiale incoerente. Spesso le piante con il tempo tendono a costituire ampi cespi, che si pongono in capaci ciotole. E' importante fornire alle orchidee Cochlioda dello specifico concime per orchidee durante il periodo vegetativo. Questo andrà disciolto nell'acqua di irrigazione e somministrato alle piante ogni trentea giorni circa.


Moltiplicazione

moltiplicazione orchidea La moltiplicazione dell'orchidea Cochlioda avviene per divisione dei cespi di pseudobulbi, avendo cura di mantenere per ogni porzione praticata alcune radici ben sviluppate.


Cochlioda: Parassiti e malattie

Per quanto riguarda parassiti e malattie che potrebbero colpire la pianta, possiamo dire che la cochlioda può essere talvolta attaccata dalla cocciniglia che tenda ad annidiarsi alla base delle foglie. In questo caso, utilizzare specifici prodotti antiparassitari in grado di debellare il problema.



COMMENTI SULL' ARTICOLO