Cymbidium varietà

Varietà Cymbidium

Le Cymbidium sono splendide varietà di orchidee dalle abbondanti infiorescenze a spiga. Per la coltivazione in casa si usano gli ibridi che si contano a migliaia, poiché vengono prodotte nuove cultivar ogni anno. Queste orchidee necessitano di posizioni luminose, anche durante l'inverno e per questo motivo, ideali sono le serre dove si ricorre alla luce artificiale ideale nei mesi più freddi. In base alla temperatura dell'ambiente esterno, regolare le annaffiature. E' importante mantenere il substrato di coltivazione sempre piuttosto umido.

cymbidium

Bakker Orchidea Spring Dream Apollon - cad.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,95€


C. aloifolium India

orchideaLa Cymbidium aloifolium è originaria dell'Asia, in particolare dell'India ma si può trovare anche in Australia ed Africa. Presenta degli pseudobulbi molto piccoli, nascosti dalla base delle foglie che possono essere da erette a pendule, carnose e ligulate, lunghe 30-45 centimetri.

Fiori riuniti in racemi verticali o penduli, lunghi circa 30-60 cm, i singoli fiori ben distanziati, larghi fino a 4-5 cm;

  • cymbidium Genere di quaranta specie di orchidee epifite e terrestri, originarie dell'Asia centrale e meridionale e dell'Australia; esistono in commercio numerosissimi ibridi, con fiori dai colori vistosi. Produ...
  • cymbidium Genere di quaranta specie di orchidee epifite e terrestri, originarie dell'Asia centrale e meridionale e dell'Australia, esistono in commercio numerosissimi ibridi di Cymbidium, con fiori dai colori v...
  • Orchidee Cymbidium Il genere Cymbidium, che annovera circa una cinquantina di specie differenti di orchidee originarie dall’Asia orientale, dall’Africa e dall’Australia, grazie all’ampia diffusione degli ibridi prodotti...

Bakker Orchidea "Irene Smile - cad.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,5€


C. dayanum

La C. dayanum cresce nelle regione del Sikkim, della Malaysia e delle Eflippine.

Ha pseudobulbi ridottissimi. Foglie molto sottili, arcuate, lunghe fino a 75 centimetri.

Fiori ben distanziati nei racemi penduli lunghi circa 30 cm, larghi fino a 7 cm; tepali bianchi, con striatura centrale da marrone a porpora, labello rosso porpora con macchie bianche e gialle; sono profumati e sbocciano in estate.


C. devonianum

Himalaya e Khasia Hills sono le regioni d'origine dell'orchidea devonianum. Presenta pseudobulbi ammassati, solitamente nascosti dalle da 3 o 5 foglie. Ogni foglia è lunga 20-35 cm, coriacea, molto oblanceolata e affusolata in un lungo picciolo. Racemi penduli, lunghi fino a 30 cm o più, dai molti fiori; ogni fiore è largo circa 4 cm, tepali da color verde oliva a marrone -giallo striato o screziato di marrone - purpureo, labello da rosa-purpureo scuro a chiaro; sbocciano in primavera e in estate.


C. eburneum

La C. eburneum cresce nelle regioni dell'Himalaya, del Sikkim e della Birmania. E' una specie terrestre con piccoli pseudobulbi nascosti dalle basi delle foglie. Foglie color verde brillante, lunghe fino a 60 cm e larghe 1.5 centimetri. Racemi eretti, lunghi fino a 30 cm, con 1 o 3 fiori; ciascun fiore è largo 7-10 cm, da bianco ad avorio, il labello è macchiato di giallo; sono profumati e sbocciano dalla fine dell'inverno alla primavera.


C.e. parishii

Foglie più corte e più larghe, lunghe fino a 45 cm e larghe 2,5 cm, cioè il doppio di quelle della specie; I peduncoli hanno da 3 a 7 fiori.


C. ensifolium

Cina e Giappone fino a Sumatra e a Giava

Foglie arcuate, sottili, lunghe fino a 30 cm, con 7 o più fiori, ciascuno largo 5 cm; tepali verde chiaro, con venature rosso-brune, labello verde chiaro, macchiato e rigato di rosso; sono profumati e sbocciano d'estate.


C. erythrostylum

Vietnam

Pseudobulbi a mazzi, da ovoidi ad oblunghi, lunghi 5 cm circa.

Foglie numerose, arcuate, lineari, lunghe fino a 38 cm circa, sottili.

Racemi da eretti ad arcuati, lunghi fino a 45 cm o più, con 4-7 fiori; ogni fiore è largo circa 10 cm con tepali bianchi e labello crema, molto striato o macchiato di porpora-cremisi; sbocciano in autunno.


C. elegans

India

Specie con numerose foglie ricurve e fusti fioriferi arcuati, lunghi 15-45 cm.

I fiori, lunghi 3-4 cm, giallo-ocra pallido, con 2 protuberanze arancio brillante sul labello, sbocciano in ottobre-novembre, addossati gli uni agli altri. Si coltiva in serra tiepida.


C. gigantenm

India

Specie con foglie lunghe, ensiformi.

I fusti fioriferi, arcuati, lunghi 60-90 cm, portano sino a 12 fiori fragranti, larghi circa 1O cm, con tepali giallo-verdi a striature porpora e labello giallo con macchie porpora o rosso-brune. Fiorisce da settembre a febbraio; si coltiva in serra fredda.


C . insigne

Indocina

Si coltiva in serra tiepida.

I fiori, larghi circa 10 cm, rosa pallido, sono portati, in numero di 4 -12 da un fusto eretto, alto fino a un metro.


C. Lowianum

Birmania

I fusti fioriferi, arcuati, lunghi 45 cm, portano fino a 40 fiori, larghi 10-13 cm, con tepali verde-gialli, venati di rosso-marrone, e labello giallo, con lobo mediano rosso porpora. La fioritura avviene da marzo a maggio.

Questa specie è spesso usata per l'ibridazione e presenta numerose varietà, tra le quali C. I. concolor, che ha fiori con tepali giallo chiaro e labello del medesimo colore, con una macchia arancio.


C. tigrinum

Birmania

Si coltiva in serra tiepida.

Specie molto piccola, con pseudoblbi tondeggianti, alti 2-3 cm.

I fiori, larghi circa 5 cm, sbocciano in maggio-giugno, in numero di 2-4 per infiorescenza, su fusti alti 15-25 cm; hanno tepali verde-oliva e labello bianco, con venature rosse sui lobi laterali e macchie rosse sul lobo centrale.


C. iracyanum

Birmania

Si coltiva in serra fredda.

I fiori, larghi 12-15 cm, sbocciano, in numero variabile da 5 a I5, su fusti lunghi 60 cm; hanno tepali verde-gialli, con striature bruno-porpora; il labello è giallo pallido, con venature e macchie color porpora e margine frastagliato, bianco. La fioritura avviene da novembre a gennaio.


Cymbidium varietà: Ibridi

Derivano dall'incrocio fra numerose specie e hanno quasi del tutto sostituito le specie tipiche. Hanno fiori larghi da 7 a 13 cm, che sbocciano in gran numero da febbraio a giugno. Si coltivano, generalmente, in serra tiepida . Si ricordano C.Alexanderi e C. pauwelsii.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO