Disa uniflora

Generalità

Questo genere comprende orchidee terricole e conta 150-200 specie, originarie dell'Africa meridionale; la disa uniflora produce robusti tuberi sotterranei, da cui si dipartono fusti eretti che portano foglie allungate, di colore verde scuro; in primavera crescono fusti eretti, senza foglie, che portano grandi fiori singoli, con petali e labello piccoli e sepali ovali, grandi e molto colorati, generalmente rossi o arancioni, ma esistono ibridi gialli e bianco-crema. Le altre specie di disa sono tutte a foglia caduca, dopo la fioritura le foglie disseccano e la pianta perde tutta la parte aerea, che si svilupperà di nuovo in primavera; i fiori delle altre specie sono generalmente di dimensioni medie o piccole, di colore bianco, giallo, rosso o rosa.

Disa uniflora

1 fioritura abilitato Orchidea il varietà: Dendrobium nobile Nikkou, 9cm Pentola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,09€


Esposizione

pianta Disa uniflora Per una corretta coltivazione, queste orchidee vanno poste in posizione ombreggiata, poichè il sole diretto causa rapidamente vistose scottature sulle foglie; scegliere una posizione luminosa e molto aerata, sia in estate, sia in inverno. La coltivazione in casa va fatta sistemando la pianta in un ambiente in cui il clima sia fresco, evitando di mettere la pianta vicino a fonti di calore.

  • Fiori scarpetta Alcune specie di orchidee presentano fiori molto particolari, con il labello ricurvo, chiuso fino a formare una specie di scarpetta; le orchidee con labello a coppa appartengono a tre principali gener...
  • Orchidee Cattleya spicata Il genere orchidee cattleya conta circa cinquanta specie di epifite e litofite, originarie dell'America meridionale; sono munite di pseudobulbi carnosi, che possono avere dimensioni vicine ai 5-7 cm, ...
  • Masdevallia E' un genere che comprende numerosissime orchidee epifite, originarie delle zone umide e montuose dell'America del sud, dal Messico al Perù. Non presentano pseudubulbi e le foglie lunghe e strette, ab...
  • Laelia Il genere Laelia comprende circa 50-60 specie di orchidee, prevalentemente epifite, originarie dell'America centrale, molto affini alle cattleya. Queste varietà formano densi ciuffi di pseudobulbi pia...

Vivai Le Georgiche Orchidea Bulbophyllum Carunculatum

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53,8€


Annaffiature

disa uniflora piante In natura le disa uniflora crescono lungo i fiumi o sulle rive dei laghi, in luoghi montuosi, godono quindi di terreno fresco e umido; per questo motivo è bene annaffiare la pianta regolarmente, almeno ogni 2-3 giorni, lasciando scorrere liberamente dal vaso l'acqua in eccesso; per aumentare l'umidità ambientale è bene anche vaporizzare la zona circostante alla pianta, evitando di inumidire i fiori e le foglie. Utilizzare esclusivamente acqua demineralizzata; almeno una volta al mese aggiungere all'acqua delle annaffiature del concime specifico per orchidee, in concentrazione molto bassa.

Controllare che il substrato garantisca il giusto grado di drenaggio, per evitare che le radici rimangano in contatto con un eccesso di acqua che può portare a pericolosi marciumi.


Terreno

fiori disa uniflora Le disa uniflora necessitano di un substrato molto ben drenato; si può preparare una composta ideale mescolando torba, sabbia, perlite e corteccia, in modo che il substrato sia leggermente acido, ben drenato, ma anche in grado di trattenere un poco di umidità. Queste piante vanno rinvasate ogni 2-3 anni, per evitare che tuberi e radici rimangano senza spazio disponibile per crescere; quest'operazione si svolge preferibilmente dopo la fioritura. Per evitare di rovinare le radici, che possono essere piuttosto fragili, bagnare il terreno prima di procedere con il rinvaso.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di queste orchidee per avere nuovi esemplari avviene per divisione dei tuberi, staccando quelli nuovi dalla pianta madre. E' anche possibile seminare le orchidee, utilizzando i semi freschi, anche se questa operazione può presentare maggiori complicazioni e portare alla nascita di fiori non uguali a quelli della pianta madre.


Disa uniflora: Parassiti e malattie

disa fiori Fare attenzione ad afidi, ragnetto rosso e marciume radicale. Per evitare i marciumi radicali può bastare controllare che il substrato garantisca un elevato grado di drenaggio; per i parassiti esistono appositi prodotti insetticidi che vanno però utilizzati con attenzione, cercando di evitare di spruzzarli sui fiori.


Guarda il Video



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Durante i mesi freddi annaffiare saltuariamente, inumidendo il terreno ogni 25-30 giorni, evitando di bagnare eccessivamente il substrato.


Tenere asciutto
concimazione
Con l'accorciarsi delle giornate è consigliabile evitare le concimazioni; possiamo anche intervenire in modo assai sporadico, ogni 50-60 giorni, utilizzando piccolissime quantità di prodotto fertilizzante.


Esigenze della piante a dicembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO