Ludisia discolor

Generalità

La Ludisia discolor è una bellissima orchidea terricola originaria dell'Asia; ha fusti carnosi, rizomatosi, prostrati, che radicano ai nodi e producono dense rosette costituite da grandi foglie carnose, ovali, vellutate, di colore scuro, rosso-marrone, con venature argento, rame nella varietà dawsoniana. In primavera e in autunno produce spighe erette, che portano numerosi piccoli fiori, bianchi puntati di giallo. Le ludisia vengono coltivate soprattutto per le foglie, poichè i fiori sono poco appariscenti. In natura si sviluppano nei pressi di corsi d'acqua.
Ludisia discolor


Esposizione

foglie di Ludisia Per quanto riguarda l'esposizione della Ludisia discolor, dobbiamo porre la pianta in posizioni semi ombreggiate o ombreggiate, questa varietà particolare di orchidea non necessita di molta luce in quanto in natura si sviluppa nelle zone di sottobosco o vicino ai corsi d'acqua; soprattutto nei mesi estivi riparare le ludisie dalla luce solare in quanto i raggi solari le potrebbero rovinare molto facilmente. Queste orchidee hanno origine tropicale, quindi non sopportano il freddo e vanno conservate in ambienti con temperature minime superiori ai 10°C. Se coltivate in casa, vanno sistemate in un luogo non vicino ai termosifoni, per evitare che possano rovinarsi per l'eccessivo calore. Anche il grado di umidità ambientale è importante e va mantenuto costante.

  • bauhinia corniculata Questo genere comprende circa 200 piccoli arbusti o alberelli provenienti dalla Cina, dall'India e dall'Africa meridionale. Alcune specie, come B. grandiflora si possono coltivare all'aperto nelle reg...
  • Orchidee Cattleya spicata Il genere orchidee cattleya conta circa cinquanta specie di epifite e litofite, originarie dell'America meridionale; sono munite di pseudobulbi carnosi, che possono avere dimensioni vicine ai 5-7 cm, ...
  • Laelia Il genere Laelia comprende circa 50-60 specie di orchidee, prevalentemente epifite, originarie dell'America centrale, molto affini alle cattleya. Queste varietà formano densi ciuffi di pseudobulbi pia...
  • Bletilla striata Generalmente quando pensiamo a un’orchidea il nostro immaginario rievoca ricordi di piante delicate, dai requisiti molto particolari, spesso con radici aeree, che andrebbero coltivate solo dai veri ap...


Annaffiature

pianta ludisia discolor Da marzo a ottobre necessitano di annaffiature regolari e abbondanti, il terreno deve essere mantenuto costantemente umido, avendo però cura di controllare sempre che non sia possibile la formazione di ristagni idrici che portano rapidamente allo sviluppo di marciumi radicali.

In inverno diminuire le annaffiature, per garantire alla pianta un periodo di riposo vegetativo. Vaporizzare le foglie con acqua demineralizzata per aumentare l'umidità ambientale, fattore determinante per una buona crescita della pianta. Nel periodo vegetativo fornire del concime specifico per orchidee, mescolato all'acqua delle annaffiature, ogni 15-20 giorni.


Terreno

ludisia pianta Queste orchidee sono una varietà terricola, hanno cioè le radici che si sviluppano nel terreno, a differenza delle specie epifite. Utilizzare un terreno ricco, soffice e molto ben drenato. Preparare una composta ideale mescolando torba, cortecce finemente sminuzzate e perlite. La pianta va rinvasata all'inizio della primavera, ogni 2-3 anni, per evitare che le radici risulti troppo costrette nel contenitore. Per evitare che queste si rovinino nell'operazione di rinvaso, è bene bagnare il terreno prima di procedere con l'operazione.


Moltiplicazione

La moltiplicazione della Ludisia avviene per seme, oppure per divisione dei rizomi, che vanno tagliati all'intervallo fra i nodi. Sia la moltiplicazione gamica che quella agamica possono avvenire con un discreto successo se si presta attenzione all'epoca, all'irrigazione, alla luce ed a tutti quei fattori fondamentali per la crescita delle piante.


Ludisia discolor: Parassiti e malattie

piante ludisia discolor Parlando di parassiti, con la Ludisia discolor dovremo fare particolare attenzione agli afidi che possono attaccare le foglie e i fiori; è bene intervenire con rapidità per eliminare il problema, utilizzando appositi prodotti specifici che vanno vaporizzati con cautela. Un altro problema piuttosto comune è quello derivante da un eccesso di acqua o da un terreno poco drenante che porta rapidamente all'insorgere di marciumi radicali che vanno contrasta per evitare il deperimento e la morte della pianta.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Consigliamo di annaffiare la pianta solo se il terreno è completamente asciutto, evitando gli eccessi.


Tenere Umido
concimazione
Con l'arrivo dei mesi freddi e l'accorciarsi delle giornate diradiamo le concimazioni: forniamo un fertilizzante specifico ogni 45-50 giorni.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO