Phaius

Generalità

Famiglia che comprende una cinquantina di specie di orchidee, per la maggior parte terricole, originarie dell'Africa, dell'Asia, dell'Australia e delle isole dell'oceano Pacifico. Presenta pseudobulbi carnosi che solitamente sono riuniti in gruppi numerosi, le foglie sono lunghe e molto decorative, color verde chiaro, in primavera produce un lungo stelo alla cui estremità sbocciano numerosi fiori di dimensioni ragguardevoli, di colore bianco, verde, giallo o rosa. I petali esterni sono stretti e lunghi, rivolti verso l'alto, dalla base di essi si diparte un labello trilobato, solitamente di colore contrastante, arrotolato in forma cilindrica, spesso presenta un'estremità ondulata e di colore più scuro.
Phaius


Esposizione

coltivare Phaius Questa orchidea ama le posizioni ombreggiate, si adatta bene sia in posizioni poco luminose che in luoghi molto luminosi, l'importante è tenerla lontano dai raggi diretti del sole che potrebbero scottare fiori e foglie. Ama il clima temperato, con temperature minime intorno ai 10° C, anche se può sopportare temperature minori per brevi periodi; nei luoghi in cui l'inverno è particolarmente mite si può tentare di coltivarla in giardino, in piena terra, avendo comunque cura di ripararla durante l'inverno e di scegliere specie particolarmente rustiche.

  • fiori secchi La vita dei fiori può essere, per così dire, "allungata", grazie all'utilizzo di tecniche di essiccazione, che consentono la conservazione di piante e fiori per un lungo periodo di tempo. La bellezza ...
  • Conoscere il significato ed il linguaggio dei fiori è di fondamentale importanza per non fare brutte figure e per non sbagliare mai tipo di fiori in ogni occasione. Scopri quale fiore regalare a secon...
  • Decorano terrazze, balconi e angoli del giardino. Stiamo parlando delle fioriere, contenitori per piante e fiori che trovano sempre più spazio nel mondo del giardinaggio. Molto più ampie dei vasi, le...
  • Dieffenbachia genere appartenente alla famiglia delle araceae, che comprende 30 specie di piante perenni sempreverdi con un fusto robusto e foglie molto grandi, e oblunghe.Anche se è originaria dell'America cent...


Annaffiature

orchidea Le orchidee phaius necessitano di abbondanti quantità d'acqua, soprattutto nel periodo che va da marzo a ottobre, si consiglia pertanto di annaffiare ogni settimana, controllando comunque spesso il terriccio per evitare che asciughi troppo tra un'annaffiatura e l'altra; evitare i ristagni d'acqua che potrebbero causare marciume radicale. Si consiglia di fare molta attenzione a non bagnare mai le foglie e i fiori, che si macchierebbero irreparabilmente. Fornire concime per orchidee ogni settimana, mescolato all'acqua delle annaffiautre.


Terreno

Uno degli aspetti fondamentali da tenere in considerazione quando si decide di coltivare un'orchidea, è la scelta del terriccio. Il terreno rappresenta la principale fonte di sostentamento della pianta e per questo è bene optare per un substrato che sia in grado di rispondere alle specifiche esigenze della pianta. Per coltivare l'orchidea phaius, è bene scegliere un buon terriccio bilanciato, molto soffice e drenato; si consiglia di porre sul fondo del vaso del materiale grossolano in modo tale da aumentare il drenaggio; inoltre è opportuno aggiungere al terriccio della perlite, della sabbia e dello sfagno per alleggerire e arieggiare il terreno. Tutte queste attenzioni permetteranno all'orchidea phaius di crescere in maniera ottimale. Queste orchidee solitamente necessitano di essere rinvasate ogni 2-3 anni, per permettere una crescita rigogliosa e garantire una buona fioritura.


Moltiplicazione

orchidea phaius La moltiplicazione della phaius avviene per divisione dei cespi di rizomi, avendo cura di lasciare alcune radici in ogni porzione prodotta. Al termine della fioritura è anche possibile far radicare lo stelo floreale, riponendolo in luogo ombreggiato e umido, in un sacchetto di plastica riempito di sabbia.


Phaius: Parassiti e malattie

Vediamo ora quali sono le malattie e i parassiti che potrebbe sviluppare la pianta.
Queste orchidee vengono colpite spesso dalla cocciniglia e spesso anche dagli afidi, se si coltivano all'esterno fare attenzione anche alle limacce e all'oziorrinco.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Con l'arrivo dei mesi freddi e l'accorciarsi delle giornate diradiamo le concimazioni: forniamo un fertilizzante specifico ogni 45-50 giorni.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO