Stanophea

Generalità

Le orchidee Stanophea sono una grande famiglia composta da circa cinquanta specie di orchidee, prevalentemente epifite, originarie dell'America centrale e meridionale. Presentano pseudobulbi ovali, carnosi, da cui cresce una foglia singola, allungata, lucida e carnosa, profondamente segnata da una venatura centrale. In estate producono un'infiorescenza pendula composta da uno o più fiori di grandi dimensioni, molto profumati, di colore giallo, rosso o arancione. I fiori durano pochi giorni, ma le piante spesso fioriscono più volte l'anno.
Stanophea

Vivai Le Georgiche Orchidea Burrageara Tropic Jungle Cambria

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,3€


Esposizione

fiori stanophea Le orchidee Stanophea richiedono di essere coltivate in luoghi con luminosità molto elevata, ma lontano dai raggi diretti del sole che potrebbero causare bruciature sulle foglie e danneggiare la pianta. Teme il freddo e quindi in inverno vanno portate in casa o in serra temperata, dove le temperature si mantengano intorno ai 15-20°C; spesso temperature notturne un po' più fresche favoriscono la fioritura. Necessitano di una buona ventilazione.

  • Conoscere il significato ed il linguaggio dei fiori è di fondamentale importanza per non fare brutte figure e per non sbagliare mai tipo di fiori in ogni occasione. Scopri quale fiore regalare a secon...
  • Dieffenbachia genere appartenente alla famiglia delle araceae, che comprende 30 specie di piante perenni sempreverdi con un fusto robusto e foglie molto grandi, e oblunghe.Anche se è originaria dell'America cent...
  • Anthurium andreanum Gli anthurium sono tra le piate più coltivate in appartamento, appartengono alla famiglia della aracee, come ad esempio le comuni calle bianche da giardino; le somiglianze tra i due generi sono molto ...
  • columnea Questo genere raggruppa circa 150 specie di piante erbacee perenni epifite sempreverdi, originarie dell'America centrale e meridionale. Le specie più coltivate hanno portamento ricadente o rampicante;...

Vivai Le Georgiche ORCHIDEA BURRAGEARA ANAWAY (CAMBRIA)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,9€


Annaffiature

orchidea Queste orchidee necessitano di grandi quantità d'acqua, che vanno somministrate regolarmente, evitando di lasciar asciugare il substrato. In inverno diradare leggermente le annaffiature in quanto durante la stagione fredda, le esigenze d'acqua delle nostre orchidee si riducono drasticamente. Ogni 20-25 giorni fornire del concime specifico per orchidee, mescolato all'acqua delle annaffiature da somministrare regolarmente. Nei periodi più caldi dell'anno vaporizzare le foglie con acqua demineralizzata per favorire lo sviluppo ottimale delle nostre splendide orchidee.


Terreno

orchideaPer ottenere delle splendide piantine, è importante scegliere la tipologia di terreno più adatto per le nostre orchidee. Utilizzare quindi un composto per orchidee, costituito da pezzi di corteccia, sfagno e fibre vegetali; solitamente si pongono in contenitori appesi, per meglio far risaltare la grande infiorescenza pendula. Queste piante di grande bellezza sono infatti ideali per rendere unico, vivace e accogliente il giardino, il cortile o la casa. Per questo motivo, è opportuno scegliere inoltre vasi di una certa tipologia per accrescere l'impatto estetico complessivo della fioritura di queste orchidee.


Moltiplicazione

Se si desidera ottenere nuove piantine di questa specie, è bene conoscere quali sono le principali tecniche di riproduzione da utilizzare per la nostra orchidea. In base alla tipologia di pianta infatti, è opportuno prediligere una modalità di riproduzione piuttosto che un'altra. La moltiplicazione dell'ochidea Stanophea può avvenire per divisione dei cespi di pseudobulbi, avendo cura di lasciare una radice vigorosa per ogni porzione praticata, per favorire il rapido sviluppo della nuova pianta.


Stanophea: Parassiti e malattie

orchidea stanhopea Facendo riferimento al tema malattie e parassiti, possiamo dire che un substrato poco drenato e condizioni di coltivazione poco arieggiate favoriscono senza dubbio la formazione del marciume radicale o del colletto; anche la cocciniglia talvolta rovina i boccioli della Stanophea compromettendo la sua crescita e sviluppo. In questi casi, limitare le irrigazioni in base alle condizioni atmosferiche e non lasciare mai il terreno troppo bagnato; per eliminare la cocciniglia invece, utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto di alcool oppure affidarsi ai numerosi prodotti antiparassitari specifici per combattere la cocciniglia.





Esposizione
Questa pianta predilige posizioni molto luminose, ma teme il contatto diretto con i raggi solari.

 
Posizione luminosa
Annaffiature
In questo periodo dell'anno non è necessario annaffiare troppo spesso la pianta; in genere si interviene ogni 20-25 giorni, ma soltanto se il terreno è asciutto.


Tenere Umido
concimazione
Con l'accorciarsi delle giornate è consigliabile evitare le concimazioni; possiamo anche intervenire in modo assai sporadico, ogni 50-60 giorni, utilizzando piccolissime quantità di prodotto fertilizzante.


Esigenze della piante a dicembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO