Polyscias filicifolia

Generalità

Questo genere comprende circa ottanta specie di arbusti o piccoli alberi originari della Nuova Zelanda e dell'Asia; in natura possono raggiungere alcuni metri di altezza, mentre le piante coltivate in appartamento si mantengono al di sotto di 120-150 cm. Come piante ornamentali in genere se ne coltivano soltanto 6-7 specie, molto apprezzate per il fogliame vistoso, P. fruticosa viene anche coltivata come bonsai. I fusti sono eretti, lisci e legnosi; da ogni nodo si dipartono numerose ramificazioni, spesso anch'esse erette, che portano foglie di vario tipo, a seconda della specie: possono essere tondeggianti o finemente divise, di colore vario, dal verde chiaro fino al bruno rossastro, e anche variegate. In genere le piante coltivate in contenitore non producono fiori o frutti; gli esemplari di alcuni anni vanno preferibilmente potati ogni anno, in modo da mantenere una forma compatta ed arrotondata.
Polyscias

Motivo: gatto, colore: bianco, motivo gattino a conchiglia, piccola, in vaso in ceramica, per cactus Succulents di felci Mos 15,5 x 12,9 cm (larghezza) x 8,5 cm altezza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,21€


Esposizione

Polyscias guilfoylei Per avere una crescita rigogliosa delle Polyscias filicifolia, porre in luogo molto luminoso, anche esposto al sole nelle ore più fresche della giornata; in genere possono sopportare temperature vicine ai 7-10 gradi, ma si sviluppano al meglio se coltivate a 18-20°C anche in inverno, vanno quindi tenute in appartamento. Essendo piante di origine tropicale amano le temperature miti e un buon tasso di umidità per svilupparsi al meglio.

  • polyscias Al genere polyscias appartengono circa cento specie di arbusti e piccoli alberi, diffusi in Asia, in Nuova Zelanda e nelle isole del Pacifico. Alcune specie sono diffuse in Europa come piante da appar...
  • Cordyline australis Al genere Cordyline australis o Cordilinea appartengono circa venti specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi, diffusi in Asia, in Australia ed in Sud America, oltre a numerose cultivar. Queste p...
  • piante Areca L'Areca è una palma originaria delle Filippine e della Malesia, coltivata in gran parte delle zone caldo-umide dell'Asia e dell'Africa, che in vaso raggiunge raramente i due metri. Ha tronco rigato e ...
  • Datura fiore E' un genere che comprende circa una decina di specie di piante erbacee, perenni, originarie dell'America centro settentrionale e probabilmente dell'Asia; un tempo il genere contava molte più specie, ...

Bakker Dieffenbachia Camilla - Altezza alla fornitura 60-65 cm, vaso Ø 17 cm.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,95€


Annaffiature

pianta polyscias Annaffiare regolarmente la Polyscias filicifolia per tutto l'anno avendo cura di attendere che il terreno asciughi leggermente tra un'annaffiatura e l'altra; nei periodi dell'anno in cui l'aria è molto secca è consigliabile vaporizzare le foglie ogni 2-3 giorni. Nel periodo invernale è meglio diradare le irrigazioni.

Per tutto l'anno aggiungere del concime per piante verdi all'acqua delle annaffiature, almeno una volta al mese, senza eccedere con le dosi di fertilizzante. Se lasciate troppo a lungo senz'acqua tendono a perdere le foglie, che spuntano prontamente fornendo adeguate quantità d'acqua.


Terreno

pianta polyscias Per porre a dimora gli esemplari di Polyscias filicifolia è bene utilizzare un terreno torboso, fertile e leggero, molto ben drenato; l'apparato radicale di queste piante non è molto sviluppato e le radici sono fragili e sottili, è quindi sconsigliabile rinvasarle spesso. Intervenire con il rinvaso quando la pianta ha raggiunto delle dimensioni per cui le radici tendono a soffrire all'interno del contenitore. E' bene rinvasare la pianta nel periodo primaverile.

Controllare che il terreno in cui sono poste a dimora le Polyscias filicifolia non consenta il ristagno idrico, fattore che può provocare l'insorgenza di marciumi.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di questo genere di piante avviene per talea, con grande facilità, in primavera o in estate, facendo radicare le talee prodotte in acqua o in terreno, mantenuto costantemente umido. Il terreno ideale per far radicare le talee è formato da torba e sabbia. E' bene sistemare le talee in un luogo riparato dove la temperatura sia attorno ai 22 °C.


Polyscias filicifolia: Parassiti e malattie

foglie polyscias Se eccessivamente annaffiate o in presenza di terreno troppo compatto, le polyscias possono venire colpite da marciume radicale. Anche gli afidi possono attaccare questo genere di pianta e, se non contrastati, possono creare notevoli problemi. Per eliminare il problema è bene prevedere un trattamento con prodotti sistemici, che, entrando nel processo linfatico della pianta, vengono assorbiti dagli insetti. Anche il ragnetto rosso può attaccare la pianta; per verificarne la presenza è utile verificare se ci sono foglie accartocciate. Per eliminarli, in caso l'attacco non sia massiccio, è bene intensificare le vaporizzazioni con acqua, visto che questo tipo di parassita ne è intollerante.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Durante i mesi freddi annaffiare saltuariamente, inumidendo il terreno ogni 25-30 giorni, evitando di bagnare eccessivamente il substrato.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia di sospendere le concimazioni durante il periodo invernale; un eccessivo apporto di nutrienti infatti favorirebbe lo sviluppo di nuova vegetazione, troppo sensibile alle basse temperature.


Esigenze della piante a dicembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO