manutenzione del giardino

vedi anche: giardino

Introduzione generale

La manutenzione del giardino comprende tutte quelle operazioni da effettuare regolarmente in modo che esso mantenga nel tempo la sua bellezza e la sua salute. Bisognerà pertanto informarsi e mettere in pratica tutte quelle tecniche atte a ottimizzare le varie colture. Tra esse, l'innaffiatura occupa un posto di spicco, perchè è proprio l'acqua la principale fonte di sostentamento dei vegetali. In linea generale, l'irrigazione va fatta al mattino o al tramonto, per evitare sprechi idrici e dare il massimo beneficio alle piante. Curare il suolo è altrettanto importante, ed una approfondita analisi del terreno consentirà di mantenere la giusta quantità di sostanze nutritive e un corretto livello di pH. A tale scopo ci si può avvalere di concimi chimici o torbe. Anche la pacciamatura va effettuata regolarmente, perchè contribuisce a trattenere l'umidità del suolo e impedisce la proliferazione delle erbacce. In aggiunta a tutto ciò, bisogna informarsi su quali tipi di piante si vogliono iniziare a coltivare o su quelle da inserire successivamente, in modo da progettare per esse un terreno e una ambientazione ad hoc, che tenga conto delle loro caratteristiche di esposizione, di alimentazione e di trattamento. Infine, ci si dovrà premunire di disinfestanti e antiparassitari per debellare funghi e parassiti, o semplicemente da sfruttare a scopo preventivo per scongiurare futuri attacchi. La raccomandazione è quella di rivolgersi sempre a centri e professionisti esperti per reperire tutto il materiale necessario alla manutenzione del giardino, così da avere la garanzia che tutte le cure effettuate vadano a buon fine e siano adatte allo scopo prefissato. Ecco le linee generali da seguire, passo per passo.

manutenzione giardino

Caffè Folgers, Classic Roast, 48 G, giardino, prato, manutenzione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 45,81€


Innaffiatura e fertilizzazione

Innaffiatura giardinoAnche se i requisiti per le cure di manutenzione esatte cambiano variano a seconda della specie vegetale in questione, in generale la maggior parte di piante e fiori trova sistemazione in luoghi esposti al sole e in terreni ben drenati. In virtù di questo, sarà bene effettuare regolari irrigazioni, una volta ogni quindici giorni in inverno e fino a quattro nella stagione estiva. Per quanto riguarda la tipologia dell'acqua, è meglio scegliere quella non potabile, perchè contiene molto meno calcare. Una volta la settimana andrà eseguita una innaffiatura più profonda, che vada cioè all'interno della terra, in modo da incoraggiare le piante a formare radici più forti e renderle maggiormente resistenti agli stress ambientali e agli sbalzi climatici. Il metodo migliore per le regolari irrigazioni è quello a goccia, perchè consente una distribuzione più uniforme dell'acqua e non rovina foglie e fiori più deboli. Questa si può eseguire con un innaffiatoio dotato di dispositivo a cipolla se il giardino è piccolo, oppure con un vero e proprio impianto dotato di timer se l'area ha dimensioni maggiori. Per quanto riguarda la fertilizzazione invece, si dovrà fare attenzione a non eccedere nelle dosi, poiché le piante in tal caso non riuscirebbero più a produrre le loro gradevoli profumazioni; ne basterà invece una leggera applicazione annuale da effettuare all'inizio della primavera, tramite concime chimico o naturale, torba o compost, a seconda delle specifiche esigenze. Per evitare la comparsa di animaletti nocivi e parassiti in giardino, è essenziale effettuare una regolare pulizia di tutti gli elementi presenti in esso, iniziando ad eliminare le erbacce, che oltretutto soffocano i semi novelli impedendo la loro regolare crescita. Disponendo poi uno strato di pacciamatura si favorirà l'umidità nel suolo e inoltre i funghi staranno lontani dalle radici.

  • In accessori da esterno trovi moltissimi articoli di approfondimento su tutti gli oggetti ed i complementi d'arredo per il giardino che possono tornare utili per arricchire il proprio garden e rendere...
  • giardinaggio Entrate in questa sezione per scoprire come creare dei giardini alternativi e quale filosofia sta alla base della creazione dei diversi tipi di giardini. Il giardinaggio è un insieme di attività final...
  • irrigazione L'irrigazione del giardino è diventata con gli anni una componente sempre più importante e diffusa. Dapprima presente solo nei grandi spazi e nei parchi pubblici, si è velocemente diffusa anche in cas...
  • yucca Le yucche sono piante erbacee succulente provenienti da ambienti caldi e secchi dell’America Settentrionale e Centrale. Appartengono alla famiglia delle Agavaceae e il loro genere comprende non meno ...

Hozelock 8450 0100 - Set di manutenzione dei laghetti da giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 45,16€


la potatura

manutenzione giardino La potatura costituisce un punto fondamentale della manutenzione del giardino, perchè permette di regolarizzare esteticamente le piante e di mantenerle in salute, eliminando le parti ormai secche. Questa va effettuata con un tronchesino apposito, da scegliere in misura rispetto alle dimensioni della pianta da trattare. Il taglio di rami secchi o di elementi marci va eseguito con una inclinazione laminare di circa quarantacinque gradi, e con un movimento netto e preciso, per non danneggiare il fusto principale, le gemme o i boccioli adiacenti. Al fine di ottenere un risultato ottimale, essa va fatta due volte l'anno, e precisamente all'inizio della primavera e alla fine della stagione estiva. Per regolare l'altezza e la forma di elementi di maggiori dimensioni, come siepi o alberi, ci si avvalerà dell'aiuto di una motosega elettrica o a nastro, da usare con la massima attenzione e chiedendo informazioni sulla tecnica a personale qualificato.


manutenzione del giardino: I giardini a bassa manutenzione

Se non si ha molto tempo da dedicare alla cura del proprio angolo verde, si può pensare di realizzare un giardino a bassa manutenzione. La scelta ideale ricade su una tipologia di vegetali che

siano resistenti alla siccità, e che richiedano poche cure. Il trifoglio ad esempio, offre una soluzione semplice ed economica al problema, donando al giardino una piacevole isola decorativa. Si possono inoltre inserire erbe perenni, siepi sempreverdi e arbusti rustici. Per la loro manutenzione, basteranno un paio di irrigazioni alla settimana in estate e una quindicinale nella stagione fredda. La pacciamatura andrà eseguita solamente una volta ogni due anni, mentre si dovrà comunque fare attenzione a levare erbacce e foglie secche dal terreno, poiché impediscono la loro crescita ottimale e favoriscono la proliferazione di parassiti. Ecco quindi la soluzione per chi non vuole rinunciare alla bellezza del verde, pur avendo a disposizione poco tempo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO