vasi da esterni

L'ARTE DI DECORARE IL PROPRIO SPAZIO VERDE

Perfetti per abbellire terrazze, davanzali e giardini, i vasi sono ideali per coltivare fiori, ma anche verdure e piante da frutto. A seconda delle esigenze e della disponibilità economica si potrà optare per vasi di diverse dimensioni o dal design ricercato: dai classici vasi in plastica a quelli in pietra, dall'alto potere decorativo della terracotta fino ai materiali naturali come il legno.

Basta seguire i consigli di uno specialista o realizzare da soli un piccolo progetto per abbellire il proprio giardino grazie a vasi e piante ornamentali. Giardini rigogliosi e balconi fioriti possono divenire oasi di tranquillità per trascorrere piacevoli momenti di relax. Vasi e fioriere di design sono perfetti per dare un'aria chic a qualsiasi giardino, mentre i più creativi potranno ricorrere al fai-da-te per realizzare pezzi unici da esibire a parenti e amici.

Via libera alla creatività dunque! potremo decidere di adornare giardini, patii o terrazze a seconda del nostro estro creativo, oppure coltivare piante da frutto ed ortaggi all'interno di vasi adatti a questo scopo. Mobili da giardino, fontanelle, laghetti e luci decorative contribuiranno a rendere la vostra piccola oasi un luogo unico nel suo genere. Potremo donare colore ad ambienti spenti e grigi, decorare vialetti, occupare spazi disadorni e porre in evidenza qualsiasi spazio con la creazione di linee e simmetrie.

vasi

Esschert Design - Gancio per vasi di piante da esterni, effetto anticato, stile country, ca. 35 cm x 25 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,5€


AD OGNUNO IL SUO VASO

vas bianchiQuando optare per la coltivazione in vasi da esterni? meglio decidere di coltivare le proprie piante in vaso qualora il terreno assorbisse acqua e sostanze nutrienti troppo in fretta, oppure nel caso in cui la qualità dello stesso sia scarsa. E' infatti risaputo che i vasi impediscono la dispersione delle sostanze nutrienti, oltre a permettere al coltivatore di controllare la quantità di acqua disponibile per le piante. Basterà quindi eseguire un giusto numero di buchi sul fondo del vaso oltre ad utilizzare un terriccio adatto. Quest'ultimo è solitamente privo di insetti nocivi, tanto che difficilmente le piante possono infettarsi. Tuttavia, nel caso in cui la pianta dovesse andare incontro ad un'infezione, potrete estrarla comodamente dal vaso ed allontanarla dalle altre piante.

I vasi da esterno sono adatti ad accogliere qualsiasi tipologia di pianta, come ad esempio le erbe. Queste ultime crescono splendidamente anche in vaso, la cui praticità consiste nel poter spostare le vostre piante anche all'interno della casa durante i mesi più freddi dell'anno. In questo caso abbiate cura di collocare il vaso vicino ad una finestra in modo che le piante possano godere dei raggi solari.

I vasi da esterno sono perfetti anche per le piante da frutto, così come gli ortaggi (zucchine, pomodori, lattuga, peperoncini ...). In poco tempo potrete dare vita al vostro orticello fai-da-te facendo crescere frutta e verdura in vasi da esterno di adeguate dimensioni, servendovi del raccolto per la preparazione di gustose pietanze.

Prima di procedere all'acquisto è buona norma documentarsi e fare delle ricerche, in modo da scegliere vasi le cui dimensioni siano adatte alle piante che intendete coltivare. Non collocate piante diverse in uno stesso vaso, a meno che non siano compatibili in quanto a terreno, nutrienti, acqua ed illuminazione.

    Zulux 10 Pezzi Fioriera Sospesa Vaso Pensile a Trifoglio Ferro per Piante Erbe Aromatiche 10 Colore

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,99€


    CARATTERISTICHE E TIPOLOGIE

    vasiTra le tante tipologie di vasi da esterno esistono quelli in plastica, indubbiamente i più economici e pratici. Si trovano in diversi formati, da quelli più piccoli adatti a piante da fiore fino a quelli più capienti con capacità di 100 litri ed oltre. La plastica è un materiale malleabile e presenta indubbi pregi, tra cui la capacità di resistere a temperature rigide così come ai raggi del sole. I vasi in plastica sono estremamente facili da pulire, non si deformano e non sono soggetti alla formazione di fastidiose muffe.

    Dal punto di vista estetico non è certamente il materiale più adatto qualora vogliate dedicarvi ad un giardino ornamentale, ma in commercio ne esistono di svariate forme e misure, con forme strette o allungate oppure geometriche. Insomma, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Se volete liberare la fantasia, provando ad accostare diverse forme, colori e dimensioni allora la plastica è sicuramente il materiale più adatto alle vostre esigenze. Ben lontani dall'essere impersonali, i vasi da esterno in plastica sono creativi, donano un senso di pulizia e di ordine non indifferente e sono estremamente economici.

    Non dimentichiamo nemmeno le fioriere in argilla o metallo, ottime per la decorazione dei giardini. Ne esistono anche varianti in plastica che, grazie ad un processo di lavorazione particolare arrivano ad assomigliare a contenitori in marmo. Il vantaggio di questi ultimi sono senza dubbio la praticità e la leggerezza, qualora vogliate decidere di spostarli per allestire diversamente il giardino.

    Cercate di essere creativi nella ricerca dei vasi da esterni più adatti alle vostre esigenze. Perchè non ricorrere a soluzioni originali come ad esempio un carretto di legno al cui interno collocare alcuni vasi da fiori? L'importante è assicurarsi che qualsiasi contenitore scegliate sia dotato di un numero sufficiente di fori per il drenaggio. Qualora decidiate di coltivare erbe o frutti commestibili, prestate particolare attenzione al materiale con cui sono realizzati i vasi. Assicuratevi che non si tratti di materiali tossici, dannosi per l'uomo.

    Se i vasi prescelti presentano troppi fori per il drenaggio, ricordate che le piante andranno innaffiate regolarmente, soprattutto se si tratta di vasi in terracotta o comunque porosi. Questi ultimi tendono ad asciugarsi velocemente, rendendo indispensabile un apporto regolare di acqua per le piante in essi contenute.

    Sarà dunque opportuno considerare non solo le caratteristiche tecniche, ma anche quelle costruttive. Fate attenzione quindi al materiale di costruzione, così come alla capcità drenante: i vasi da esterno non hanno solo una funzione meramente estetica bensì anche, e soprattutto, funzionale.

    Si tratta di elementi d'arredo che possiamo spostare a piacimento o secondo le esigenze delle piante. I vasi devono infatti essere collocati sempre in relazione all'ambiente ed alle sue caratteristiche architettoniche.

    Se la temperatra ambientale è bassa come ad esempio nelle zone di montagna, puntate su materiali capaci di resistere alle intemperie ed al freddo, come la ceramica e la terracotta.

    I vasi in terracotta sono l'ideale per donare un pizzico di personalità al nostro giardino grazie al grande potere decorativo di cui sono dotati. Trattandosi di un materiale naturale, la pianta non lo avverte come estraneo e per di più viene protetta dagli agenti atmosferici, in quanto la terracotta offre resistenzaal freddo ed al caldo.

    Potrete utilizzare vasi di terracotta per valorizzare vialetti d'ingresso o per creare motivi da ripetersi all'interno del giardino. Un'idea è quella di abbinare i vasi di terracotta a recipienti o vasi in legno, giocando sull'abbinamento tra il colore caldo della terracotta e quello di materiali naturali.

    Vasi in legno andranno invece posizionati in un ambiente soleggiato, onde evitare che si deteriorino con il passare del tempo.

    Vasi in marmo, vetro o cemento sono invece più indicati per ambienti caldi e soleggiati. In questo caso è meglio evitare vasi in ferro che, a contatto con il sole, potrebbero seriamente danneggiare la radice delle piante.


    vasi da esterni: ED ORA AL LAVORO!

    Come ormai avrete capito, le possibilità offerte dai vasi in termini di decorazione di esterni sono infinite. L'importante è scegliere vasi adatti al clima ed alle piante che volete coltivare, in modo che lo sforzo non sia reso vano da materiali poco consoni all'ambiente ed all'utilizzo che vorrete farne.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO