bonsai

vedi anche: bonsai

Domanda : bonsai

abbiamo da fine agosto in casa un Bonsai di Ginseng, l'abbiamo messo in una stanza soleggiata ma senza luce diretta, e abbiamo evitato le correnti d'aria, ho notato che mette foglioline nuove, ma le vecchie si stanno tutte ingrigendo accartocciando e cadendo, e molte delle nuove hanno come le punte bruciate.... cosa stiamo sbagliando? prima era in un centro commerciale puo' essere il cambio di ambiente?...
Ficus ginseng

Plant Theatre - Bonsai Trio, Kit per la coltivazione di 3 bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Risposta : bonsai

Gentile Silvia,

i ficus ginseng, o ficus retusa, sono piante molto coltivate come bonsai, perché sono piante resistenti, che possono sopportare anche qualche errore di coltivazione; chiaramente lo spostamento dal negozio, in cui riceveva sicuramente tutte le cure necessarie, a casa tua, può essere fonte di stress. In genere i sintomi di foglie nere, accartocciate o con maculature sono legati allo sviluppo di marciumi nel terreno, ma visto che non ho altre indicazioni sulla pianta, o una fotografia, è bene considerare tutte le opzioni. I ficus ginseng sopportano abbastanza bene la siccità, ma preferiscono un clima fresco e umido; questo significa che amano venire annaffiati con regolarità, nell’intento di mantenere il terreno leggermente umido; umido non significa inzuppato di acqua, ed eccessi di annaffiature, che si traducono in un terreno sempre bagnato fradicio, porta rapidamente allo sviluppo di marciumi radicali, che possono rovinare la pianta anche pesantemente. Se il terreno del tuo bonsai risulta sempre zuppo, e la pianta manifesta sintomi di sofferenza, è il caso di rinvasarla, per rimuovere le parti di radici rovinate ed anche il terreno, per sostituirlo con terreno fresco. Le corrette annaffiature al ficus si forniscono quando il terreno comincia ad asciugarsi: con il dito, controlla che sia asciutto, ed annaffia abbondantemente. Spesso i bonsai di scarsa qualità hanno un pane di terra rigido e duro, su cui l’acqua defluisce, senza bagnarlo; in questi casi è consigliabile annaffiare per immersione: si pone il vaso in una vaschetta, e si riempie di acqua fino al bordo esterno del vaso; quando il terreno è umido in superficie, si fa scolare il vaso e lo si ripone a dimora. Questo metodo di annaffiatura è sicuramente il migliore per i bonsai, perché garantisce che il terreno sia ben umido nella sua totalità. Un’altra problematica legata ai bonsai riguarda l’umidità ambientale; l’aria in appartamento è costantemente asciutta, soprattutto quando abbiamo attivo l’impianto di riscaldamento o il climatizzatore; quindi è bene vaporizzare periodicamente la chioma, oppure posizionar e il vaso su un vassoio con almeno 3-4 cm di ghiaia, che andrà mantenuta umida, in modo da aumentare l’umidità ambientale. Nei mesi freddi, le annaffiature saranno sporadiche, ma cerca di mantenere sembra bagnata la ghiaia posta sotto il vaso, soprattutto se la stanza dove tieni il bonsai è molto riscaldata.


  • Ficus retusa famiglia che riunisce alcune decine i specie di piante sempreverdi provenienti prevalentemente dalle zone tropicali, in natura raggiungono dimensioni imponenti, coltivate in vaso si mantengono sui 2-...
  • ficus retusa Ciao a tutti, è da qualche anno che ho un Ficus Retusa. Non ho mai avuto grossi problemi con il bonsai, ho fatto anche un rinvaso(circa 18 mesi fa)ed è andato tutto bene.la mia gestione è sempre stata...
  • ficus ginseng Viene chiamato ficus ginseng il Ficus retusa (o Ficus microcarpa) coltivato a bonsai, questo perché la pianta sviluppa un fusto ampio e allargato e delle grosse e nodose radici aeree, e a prima vista ...
  • Ficus ginseng ciao a tutti, mi chiamo antonio e sono un tredicenne che ultimamente si sta appassionando di bonsai. Chiaramente sono molto inesperto, ed ho ultimamente comprato una pianta di Ficus Ginseng, non ancor...

Kit trio Bonsai di Plant Theatre - 3 diversi alberi Bonsai da coltivare - Ottimo regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO