curare i prebonsai

vedi anche: bonsai

Domanda: ormone radicanete e fertilizzante sono la stessa cosa?

ho seguito un vostro video in cui si diceva che x fare dei prebonsai bisognava mettere su di esso del ormone radicante , io al posto dell'ormone radicante ho messo del fertilizzante - concime specifico per bonsai la talea si ramificherà lo stesso?
Boschetto di bonsai


curare i prebonsai: Risposta: l'ormone radicante

Gentile Rodrigo,

le piante in generale hanno una buona capacità di rigenerazione dei tessuti, anche se danneggiati; questa capacità permette ad una pianta di ricostituirsi anche se viene rovinata da una serie di fattori esterni. Per questo motivo, è assai facile propagare le piante tramite talea, ovvero prelevando un rametto dalla pianta e ponendolo nel terreno. Nell’arco di un periodo che va da qualche giorno ad alcune settimane, le cellule che si trovano nella parte interrata del rametto, cominceranno a produrre delle radici, ricostituendo una pianta identica a quella da cui il rametto è stato in origine prelevato. Alcune piante hanno maggiori capacità di radicare se interrate, altre ne hanno molto meno; oltre a questo, alcune piante tendono a radicare per talea molto meglio se il rametto prelevato è semi legnoso o legnoso, piuttosto che ancora verde. Un esempio per tutto alcune succulente, che tendono a radicare con grandissima facilità, mentre le talee di alcuni arbusti, o di piante resinose, radicano solo con grande difficoltà. Le cellule che compongono le piante sono molto specializzate, come quelle del corpo umano del resto; al di sotto della corteccia oltre alla linfa scorrono alcune sostanze che funzionano come messaggeri tra le cellule, avvisando ogni singola cellula di quale dovrà essere la sua specializzazione. Alcune cellule divengono parte di radici, altre di corteccia, altre della lamina fogliare. Quando prendiamo una talea, abbiamo cellule della corteccia e delle foglie, ma nessuna cellula radicale; all’interno del rametto verrà prodotto un ormone che andrà a comunicare alle cellule nella parte bassa del fusto, ed alle nuove cellule, che dovranno specializzarsi nel preparare le radici. L’ormone radicante è una sostanza che fa questo tipo di effetto: suggerisce alle cellule di divenire parte di una radice. Chiaro che la sua funzione non ha nulla a che fare con quella dei fertilizzanti, che sono semplicemente Sali minerali, che entrano nella composizione delle nuove cellule. Per questo motivo l’ormone radicante non è un fertilizzante, e non può venire sostituito da questo. Se inoltre il tuo fertilizzante andava diluito, è probabile che il contatto delle talee con del fertilizzante in polvere no diluito abbia “bruciato” la base dei rametti, che piuttosto che radicare potrebbero marcire.


  • ho visto da qualche parte l'esistenza di un prodotto gel che stimolerebbe la crescita delle radici.Vorrei saperne il nome, il costo e se e' reperibile presso di voiGrazie...
  • Bonsai Buongiorno,grazie per avermi già risposto, ma ho ancora un piccolo dubbio:secondo voi, il radicante che si usa per fare le margotte o le talee, mi potrebbe aiutare anche per fare un innesto a coro...
  • talea salve le volevo chiedere se è possibile ottenere un ormone radicante e un fungicida del tutto naturale.. mi spiego meglio: fatto con sostanze raccolte in natura e fatto in casa in che modo?? grazie...
  • Talee salve secondo voi dove posso trovare dell'ormone radicante?...



COMMENTI SULL' ARTICOLO