Aconito - Aconitum vulparia

Generalità

Nome: Aconitum

Nome Comune: Aconito

Famiglia: Ranunculaceae

Tipo bulbo: radice tuberosa

Dimensione bulbo: da 10/12cm fino a 20 cm

Si tratta di una perenne, che cresce in Asia, in Europa e nel Nord America. I suoi fiori, privi di fragranza, formano delle caratteristiche "spighe" e macchie di color blu, rosa e bianco.

L'Aconitum vulparia che viene comunemente chiamato Aconito viene spesso utilizzato perché una varietà di facile coltivazione, molto diffusa per colorare giardini rocciosi e aiuole.

aconitum


Caratteristiche del fiore e della pianta

aconitum vulparia Il fiore dell'aconito ha una lunghezza che va dai 18 ai 30 cm ed una pianta può arrivare ad avere anche una trentina di fiori. I periodi della fioritura sono l'estate e l'autunno.

L'altezza è compresa tra gli 85-125 cm. Lo stelo è unico ed è coperto di foglie color verde scuro. I fiori che produce questa pianta bulbosa possono assumere diverse colorazioni che variano dal blu al bianco al lilla, si sviluppano sottoforma di spiga con fusto eretto dando vita a spettacolari cespugli fioriti che vanno a decorare i giardini nel periodo tardo estivo e autunnale.

  • eranthis hyemalis 15004 L'Eranthis hyemalis, chiamato anche piè di gallo o anemone invernale, è un genere che conta una decina di specie di piante a foglia caduca, bulbose, originarie dell'Europa, dell'Asia e dell'Area medit...
  • aconito Il loro aspetto particolare e la loro velenosità hanno dato spunto a miti e leggende, che da sempre indicano l’aconito come il fiore della vendetta e dell’amore colpevole. La mitologia greca nar...
  • Crinum E' un genere che riunisce alcune decine di specie di bulbose, originarie dell'Asia, dell'America centro-meridionale, dell'Africa; le specie di origine tropicale sono sempreverdi, le altre perdono la p...
  • Iris  Questo genere di piante è diffuso in tutto l'emisfero nord, dall'Europa all'Asia, dal nord Africa all'America settentrionale, e tantissime sono le specie che racchiude, più di duecento. Esistono varie...


Metodi di coltivazione

aconitum 1 Terreno:

L'ideale è un terreno umido e molto ricco di humus con un buon drenaggio.

Periodo di piantumazione:

Primavera

Profondità di piantumazione:

Il bulbo deve essere ricoperto da uno strato di circa 3/4 cm di terra; è bene lasciare uno spazio di 18/28 cm tra un bulbo e l'altro, anche se la distanza può variare a seconda dell'effetto che si desidera ottenere.

Luce: Piena luce e mezz'ombra


Tecniche colturali

aconitum uncinatum L'Aconitum vulparia è una pianta bulbosa che per una migliore crescita richiede di essere sistemata in zone luminose, può essere anche collocata in zone a mezz'ombra ma nelle quali possa ricevere la luce diretta nel corso della giornata. E'un genere di piante che si adatta sia alle temperature più calde afose che a quelle invernali anche quelle più rigide, senza richiedere particolari accorgimenti all'infuori di un terreno ben drenato. Per queste sue caratteristiche l'Aconitum vulparia può essere coltivato in piena terra senza bisogno di prevedere delle protezioni come materiale pacciamante o agritessuto nel corso della stagione invernale.


Annaffiatura e terreno

L'Aconito è una pianta che non richiede particolari accorgimenti di coltivazione essendo una specie rustica resistente; per quel che riguarda la corretta fornitura d'acqua è consigliabile fornire quantità d'acqua in maniera costante in modo tale da garantire una buona umidità del terreno, avendo cura però di controllare che non si formino ristagni idrici che possono provocare l'insorgenza di marciumi radicali molto dannosi per la salute di questo genere di pianta.

Per la migliore crescita possibile è consigliabile che la dimora di esemplari di questa varietà in un terreno che risulti essere ricco di sostanze organiche e ben drenato, per questo motivo è possibile miscelare al terriccio della sabbia per alleggerire il terreno.


Aconito - Aconitum vulparia: Parassiti e malattie

aconitum 2 L'aconito presenta buone doti di resistenza che gli permettono di far fronte all'attacco dei comuni parassiti. L'eccessiva presenza d'umidità può causare l'insorgere di marciume radicale e la possibile comparsa di malattie fungine di difficile cura.

Per assicurarsi che ciò non avvenga è bene intervenire con tempestività con prodotti appositi e nei casi più estremi provvedere con un trapianto in terreni con buon drenaggio.


  • aconito Il loro aspetto particolare e la loro velenosità hanno dato spunto a miti e leggende, che da sempre indicano l’aconito
    visita : aconito



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO