Anemone - Anemone blanda

Generalità

L'anemone è una pianta con radice tuberosa a foglie caduche originaria della Grecia e della Turchia. I tuberi sono di piccole dimensioni, 3-4 cm di diametro; in aprile-maggio producono numerosissimi fiori a margherita di colore bianco, rosa, lilla o blu, con centro giallo; la fioritura dura alcune settimane, e solitamente gli anemoni vengono interrati a mazzi, in modo da creare una macchia di colore nel giardino. Le foglie sono di colore verde scuro, profondamente lobate. Si comportano da tappezzanti, crescendo di numero di anno in anno, crescono circa 15-20 cm in altezza e 7-10 cm in larghezza. Quando la pianta raggiunge uno sviluppo eccessivo, è possibile procedere alla potatura e alla rimozione delle parti secche o danneggiate. Gli anemoni sono specie particolarmente apprezzate per abbellire terrazzi e balconi di casa durante la bella stagione.
Anemone blanda

Flower Bulb Collection "Happy Bee" - 65 bee-friendly Bulbs - Blue-Yellow Mix

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Esposizione

 Anemone blanda Gli anemoni si adattano a tutte le condizioni di luce, preferendo comunque almeno alcune ore di sole al giorno, spesso all'ombra completa producono pochi fiori. Se desiderate quindi godere della splendida fioritura di questa pianta, sarà sufficiente garantire all'anemone le migliori condizioni colturali. Non temono il freddo, poiché il tubero trascorre l'inverno in riposo vegetativo; nei periodi freddi si possono lasciare a dimora, anche perché spesso mostrano uno sviluppo migliore a partire dal secondo anno dall'impianto. Il posto migliore per porre a dimora gli anemoni spesso si rivela la base di alberi o arbusti a foglia caduca, in questo modo avranno sole pieno in inverno e primavera e mezz'ombra nei periodi più caldi dell'anno.

  • Anemone a cespuglio L'Anemone a cespuglio o Carpenteria californica è un arbusto sempreverde originario della California, come suggerisce il nome botanico. Ha una struttura con fusti eretti, non molto ramificati, di co...
  • anemone japonica Una tra le bulbose da fiore più elegante e di facile coltivazione, l'anemone giapponese ci offre anche il vantaggio di fiorire tra settembre e ottobre, quando gran parte delle altre piante in giardino...
  • anemone giapponese L'Anemone hupehensis o giapponese è una pianta erbacea perenne vivace, originaria dell'Asia. Presenta foglie abbastanza grandi, di colore verde chiaro, spesse e lucide, che costituiscono bassi cespugl...
  • Anemone L'Anemone nemorosa è una erbacea perenne rizomatosa, originaria dell'Europa centro-meridionale; le radici sono rizomi tozzi, striscianti, che tendono ad allargarsi, strisciando poco profondamente, fin...


Annaffiature

anemone blanda Per quanto riguarda le annaffiature, sono piante che non necessitano di grandi quantità d'acqua in quanto sopportando senza problemi brevi periodi di siccità. Nel periodo vegetativo è però bene annaffiarli con regolarità, soprattutto durante la fioritura. Durante la stagione della primavera fornire del concime specifico per bulbose.


Terreno

Si tratta di piante che gradiscono terreni sciolti, profondi, molto ben drenati e ricchi di materia organica. I piccoli tuberi si devono interrare ad una profondità di 5-10 cm, lasciandoli in ammollo per circa 12 ore prima di procedere ad interrarli; gli anemoni si interrano preferibilmente all'inizio dell'autunno, in settembre-ottobre, se interrati in primavera fioriranno l'anno successivo e bisognerà avere un po di pazienza.


Moltiplicazione

anemone La riproduzione dell'anemone blanda avviene per seme, utilizzando i semi freschi nella stagione della primavera o in autunno, direttamente a dimora; i fiori di anemone blanda producono solitamente molti semi e tendono ad autoseminarsi, le nuove piantine fioriranno a partire dal secondo anno di vita. Solitamente gli anemoni si moltiplicano staccando i germogli dai tuberi, preferibilmente all'inizio della stagione autunnale.


Anemone - Anemone blanda: Parassiti e malattie

L'anemone blanda viene difficilmente attaccata da parassiti o da malattie in quanto è una pianta piuttosto resistente. Può capitare però che condizioni di eccessiva umidità nel terreno possano favoriscano lo sviluppo di marciume radicale; talvolta le foglie vengono attaccate dalla ruggine.


Guarda il Video



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO