Giglio marino, Pancrazio - Pancratium illyricum

Generalità

Il Pancratium illyricum, conosciuto anche con i nomi di Giglio marino, Pancrazio e narciso marino, è una pianta spontanea appartenente alla famiglia delle Amaryllidaceae. Presenta un bulbo tunicato con dimensioni tra i 16 e i 20 cm e ha fiori con una doppia corolla simile a narciso ma molto più elegante. Presenta lunghe foglie nastriformi dalla colorazione verde brillante. Fiorisce in piena estate, con un bianco molto puro. Il pancrazio ha origini mediterranee: in Italia cresce con facilità lungo le fasce litoranee. Il frutto della pianta appare come una grossa capsula contenente semi di colorazione nera. Il fiore del giglio marino è a forma di ombrello. E' di colore bianco con striature verdi. E' particolarmente profumato e fiorisce durante l'estate. L'altezza della pianta è di circa 60 cm. Le foglie sono verdi.

Pancrazio


Metodi di coltivazione

pancrazio La coltivazione del pancratium illyricum è piuttosto semplice. Infatti, grazie alla sua resistenza si adatta alla perfezione alla coltivazione in piena terra. Se coltivata in giardino può creare bellissimi cuscini tondeggianti. Se coltivato in vaso, tenderà ad avere dimensioni più contenute. Per quanto riguarda l'esposizione, predilige zone molto luminose e soleggiate. Necessita di stagioni estive calde per mostrare la sua splendida fioritura. Se l'estate è piuttosto fresca, i fiori compariranno ma in numero decisamente ridotto. Può resistere a temperatura anche inferiori allo 0°. Le annaffiature vanno effettuate solamente quando il terreno è completamente asciutto da diversi giorni.


  • Eremoro  L'Eremurus o eremoro è una varietà di bulbosa originaria dell'Asia centrale appartenente alla famiglia delle Liliacee. Il suo bulbo si caratterizza per essere una radice tuberosa che presenta 2 o 3 ge...
  • Hedychium pianta perenne rizomatosa, originaria dell'Asia; forma ampi cespi di lunghe foglie lanceolate, di colore verde scuro o verde bluastro, a seconda della specie. I densi cespugli possono raggiungere con ...
  • Ranuncolo  Fiore che era molto presente nelle nostre zone anche allo stato selvatico, il ranuncolo è molto ricercato per l'epoca di fioritura, che è una delle prime. Fiorisce in tardo inverno o agli inizi della ...
  • Agapanto  L'Agapanthus o Agapanto è una pianta con radici rizomatose, originaria dell’Africa meridionale; in primavera produce lunghe foglie nastriformi, larghe 4-6 cm e lunghe fino 50-80 cm, che danno origine...


Terreno

pancrazio Il terreno ideale per la coltivazione del giglio marino è sabbioso e molto ben drenato. Deve inoltre presentare una percentuale piuttosto importante di sostanza organica. Il periodo di piantumazione è l'autunno o la primavera; per quanto riguarda la profondità necessaria per la coltivazione dei bulbi è bene sapere che la testa del bulbo stesso deve essere posta verso l'alto e dovrà essere ricoperta con uno strato di circa 6/8 cm di terra. Si consiglia di mantenere una distanza di circa 30 cm tra un bulbo e l'altro. Durante la stagione primaverile, è importante fornire alla pianta del concime specifico per piante bulbose o da fiore.


Moltiplicazione

giglio marino La propagazione del pancrazio avviene per seme o divisione dopo la fioritura. Le piantine possono fiorire nel loro terzo o quarto anno di vita.


Varietà

Il pancrazio, presenta differenti varietà. Tra le più conosciute ricordiamo:

- P.Canadiensis, le foglie sono lanceolate, la colorazione verde glauco e la fioritura appare bianca.

- P.zeylanicum, le foglie lanceolate, di una lunghezza approssimativa di 30 cm. Questa specie fiorisce in giugno, regalando al giardino un profumo intenso. E' adatta ai climi più caldi o coltivata in serra.

- P. illyricum, foglie allungate e fioritura bianca che si può apprezzare nel mese di giugno.

- P. verecundum, foglie arcuate di lunghezza 60 cm, fiori molto profumati visibili nella stagione estiva. Si tratta di una specie che ama il caldo.

- P. maritimum, foglie lineari e fiori bianchi. Fioritura in giugno.

- P. trianthum, foglie lineari e fiori riuniti in ciuffi. I bulbi sono piuttosto piccoli. Fioritura primavera o estate.


Giglio marino, Pancrazio - Pancratium illyricum: Parassiti e malattie

Il Pancratium illyricum teme il marciume radicale. Questo viene causato dal ristagno idrico o da annaffiature eccessive. I bulbi vanno conservati in luoghi piuttosto freschi e asciutti fino al momento in cui avverrà l'impianto.


Guarda il Video



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO