Bulbose estive

Le bulbose estive

La maggior parte delle bulbose più comuni, che si trovano abitualmente nei giardini, producono la gran parte dei loro fiori a fine inverno o inizio primavera; per questo motivo spesso le bulbose vengono considerate soltanto come riempitivi delle aiole o dei vasi per i mesi di marzo-aprile, quando il clima è ancora fresco, e non ci è possibile porre a dimora le piccole piante a fioritura estiva. In effetti i bulbi più conosciuti, quali crocus, tulipani, narcisi, fioriscono tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera.

In realtà le piante bulbose sono molto numerose, e moltissime producono i loro fiori in estate o in autunno. Alcune sono molto diffuse, altre invece un po' meno.

Il maggiore successo in giardino delle bulbose a fioritura primaverile è dovuto al fatto che gran parte di esse è molto resistente al freddo, e quindi ci permette di lasciarle inselvatichire in giardino, senza dovercene preoccupare; alcune bulbose a fioritura estiva invece sono abbastanza delicate, e quindi debbono essere poste a dimora in primavera, e poi dissotterrate, o comunque riparate, durante i mesi invernali. Questo "difetto", che è particolarmente problematico nelle zone con inverni decisamente rigidi, passa in secondo piano quando si osservano i fiori delle bulbose estive, veri capolavori della natura.

Bulbose estive

10 pezzi Canna Semi Beautiful Flower Seed Mix Indica Lily piante da giardino Bulbi Fiori all'aperto in vaso bonsai Flores. regalo a casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Alcune bulbose estive

Agapanthus

Bulbose estive Di origine sud africana, l'agapanto è un bulbo di dimensioni medie o grandi; dalle grosse radici rizomatose si sviluppa un folto cespo di foglie nastriformi, di colore verde brillante, tra cui si erge un alto stelo, che porta un grande ombrello di fiori campanulati di un superbo color blu, azzurro o bianco. Con il tempo i rizomi, se ben coltivati, tendono ad allargarsi, dando origine ogni anno a un maggior numero di infiorescenze, che sbocciano in estate.

Pianta di facile coltivazione, necessita semplicemente di un poco di sole, di un terreno fertile e soffice, e di qualche annaffiatura, soprattutto se il clima è particolarmente caldo e secco.

Anche se è possibile trovarne in commercio varietà abbastanza rustiche, non sempre l'agapanto sopravvive agli inverni più rigidi, quindi nelle zone del nord Italia si tende a coltivarlo in grandi vasi capienti, in modo da poterlo spostare in luogo protetto durante i mesi invernali.

  • Eremoro  L'Eremurus o eremoro è una varietà di bulbosa originaria dell'Asia centrale appartenente alla famiglia delle Liliacee. Il suo bulbo si caratterizza per essere una radice tuberosa che presenta 2 o 3 ge...
  • Hedychium pianta perenne rizomatosa, originaria dell'Asia; forma ampi cespi di lunghe foglie lanceolate, di colore verde scuro o verde bluastro, a seconda della specie. I densi cespugli possono raggiungere con ...
  • Ranuncolo  Fiore che era molto presente nelle nostre zone anche allo stato selvatico, il ranuncolo è molto ricercato per l'epoca di fioritura, che è una delle prime. Fiorisce in tardo inverno o agli inizi della ...
  • Agapanto  L'Agapanthus o Agapanto è una pianta con radici rizomatose, originaria dell’Africa meridionale; in primavera produce lunghe foglie nastriformi, larghe 4-6 cm e lunghe fino 50-80 cm, che danno origine...

La vendita calda 16 colori possono essere scelgono i semi di fiori Cyclamen perenne piante da fiore ciclamino Semi - 100 PCS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,97€


Calla

Bulbose estive Il nome comune calla si riferisce alla zantedeschia, anche in questo caso bulbosa di origine sudafricana; le grandi calle bianche sono ben adattate al clima mediterraneo e continentale, e possono rimanere in giardino per tutto l'arco dell'anno: semplicemente all'abbassarsi delle temperature il fogliame dissecca, fino alla primavera successiva. Anche in questo caso si tratta di bulbose di dimensioni medie o grandi, che con il tempo formano grandi cespi di foglie verdi, a volte ricoperte da piccoli puntini traslucidi. Prediligono posizioni semiombreggiate e un terreno ricco, ben drenato e fresco, con annaffiature regolari a partire dalla primavera fino a fine estate.

Nel tempo sono state ibridate varie specie di zantedeschia, tutte originarie dell' Africa; spesso le varietà a fiore colorato tendono ad essere leggermente più esigenti e meno rustiche rispetto alle cugine di colore bianco, vengono quindi coltivate in serra fredda durante l'inverno, o addirittura in appartamento.


Canna indica

Bulbose estive Pianta rizomatosa di grandi dimensioni, originaria dell'America centrale e meridionale, da tempo ormai inselvatichita anche in altre regioni a clima tropicale. Produce grandi cespi di foglie lanceolate, rigide, leggermente arcuate, di colore verde scuro, o porpora, molto decorative. In estate tra le foglie, che possono raggiungere i 100-120 cm di altezza, si sviluppano alti fusti cilindrici, che portano gli splendidi fiori, grandi e vistosi. Queste piante necessitano di posizioni soleggiate, o anche semiombreggiate, possibilmente non eccessivamente esposte al vento, che potrebbe spezzare gli steli floreali; prediligono terreni freschi, umidi e molto ricchi di humus; per avere canne sempre in fiore e rigogliose è necessario provvedere, a partire da maggio fino all'autunno, ad annaffiature regolari, e a una buona concimazione, preferibilmente utilizzando concimi granulari a lenta cessione.

Le canne temono il gelo, quindi nelle zone del centro nord è necessario estrarre i grossi rizomi dal terreno, se li si vuole conservare; si estirpano quando i primi freddi autunnali causano il disseccamento del fogliame, quindi si lasciano asciugare all'aria, si ricoprono di fungicida in polvere e si mantengono in luogo fresco, buio ed asciutto fino alla fine dell'inverno; si pongono a dimora quando ogni possibile rischio di gelata è ormai un ricordo lontano. Queste piante si sviluppano molto rapidamente, e nell'arco di alcune settimane producono un ampio cespo di foglie, da non sottovalutare al momento della posa a dimora, per evitare di posizionare i rizomi dove poi la pianta sviluppata non troverà spazio.


Lilium

lilium fiore Coltivati da secoli in Europa, ne esistono specie endemiche in Italia, a fioritura estiva, ma in giardino si trovano in genere ibridi, derivati dall'incrocio tra le specie Europee e specie asiatiche o nord americane. Prediligono posizioni semiombreggiate, visto che il sole intenso di luglio ed agosto rovina rapidamente i grandi fiori. Ne esistono specie che prediligono un clima umido, altre che sopportano meglio la siccità, è bene informarsi al momento dell'acquisto, per meglio conoscere le esigenze delle nostre piante. Esistono numerosissimi ibridi di giglio, alcuni sbocciano in primavera, altri in piena estate, altri ancora all'inizio dell'autunno.


Liatris

Liatris Pianta originaria delle Americhe, costituisce un grosso cormo sotterraneo, che permette alla pianta di sopravvivere all'inverno, anche se rigido. Prediligono posizioni soleggiate,e un buon terreno ricco e fresco, temono abbastanza la siccità; producono lunghe foglie e sottili spighe di fiori di colore rosato, erette, alte fino a 60-70 cm. Anche i liatris temono un poco il gelo invernale, quindi è consigliabile ricoprire la zona in cui sono interrati i cormi con delle foglie secche o paglia, per evitare che subiscano gelate eccessivamente intense.


Hemerocallis

fiore hemerocallis Piante perenni a radice rizomatosa, originarie dell'Asia; la coltivazione delle hemerocallis avviene da moltissimi anni, ed ha portato alla creazione di centinaia di varietà ibride e cultivar; in Italia non vengono ancora coltivate come altre bulbose, anche se da alcuni anni anche da noi si stanno diffondendo come piante da giardino.

Le hemerocallidi producono piccoli cespi di foglie nastriformi, di colore verde brillante, lucide e leggermente coriacee; in estate producono sottili fusti su cui sbocciano numerosi fiori campanulati, di grandi dimensioni, dai colori più vari, dal rosa al rosso, dal giallo al viola.

Prediligono posizioni soleggiate, e trovano posto anche nella comune terra da giardino, dove possono venire lasciate indisturbate per anni; infatti gli hemerocallis non temono il freddo,e possono sopportare senza problemi gelate intense, siccità, calore estivo molto elevato. Vengono spesso utilizzate anche nelle aiole stradali.


Bulbose estive: Alstroemeria

Alstroemeria Anche conosciuta come giglio peruviano, si tratta di una pianta perenne, a radice rizomatosa, originaria appunto del Perù e di altri paesi dell'America centrale e meridionale; sviluppano grandi corono di rizomi, da cui si sviluppano piccoli cespugli abbastanza densi e ramificati, che portano alcuni grandi fiori a trombetta, di colore vario, in genere ricoperti da striature e puntinature. Vengono molto utilizzate anche per produrre fiori recisi.

Si coltivano in un buon terreno ricco e fresco, temono la siccità, e prediligono luoghi semiombreggiati o leggermente soleggiati per alcune ore al giorno.

Temono abbastanza il freddo, quindi vengono spesso coltivate in vaso; in realtà esistono varietà abbastanza rustiche, che possono sopportare gli inverni italiani, a patto di venire coltivate in luogo abbastanza protetto dal vento.


  • fiori estivi Il balcone di casa è la location perfetta per realizzare un angolo verde. Per gli appassionati e non di giardinaggio col
    visita : fiori estivi
  • bulbose In bulbi trovate tanti articoli sulle piante di questa categoria, caratterizzate dall'aspetto simile ad un cipollotto. O
    visita : bulbose
  • fiori da giardino estivi In questa sezione parliamo di arbusti. Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri gia
    visita : fiori da giardino estivi

COMMENTI SULL' ARTICOLO