Terreno per i bulbi

Terreno per i bulbi: Il terreno

terreno

Il terreno ideale per i nostri bulbi è quello di tipo sciolto, ovvero privo di sassi e di residui radicali di altre piante. E' conveniente, prima della messa a dimora, lavorare la terra in maniera tale che anche gli strati inferiori possano ossigenarsi, questo circa una decina di giorni prima. La profondità dell’interramento varia a seconda della dimensione del bulbo, 10/15 cm possono bastare per i più piccoli, intorno ai 25 cm per i bulbi più grossi.

Il terreno dovrà essere ben drenato, in quanto i bulbi non sopportano i terreni fradici di acqua. La composizione ottimale del terreno dovrà contenere il 15% di sabbia, nel caso inverso, e cioè in presenza di eccessiva composizione sabbiosa, andrà aggiunta della torba che manterrà quindi una costante umidità. La concimazione potrà essere effettuata con un composto minerale di tipo N-P-K (azoto, fosforo e potassio) in proporzioni rispettivamente di 12-10-18. Attenzione all’utilizzo dei fertilizzanti, soprattutto per chi possiede un giardino, una quantità eccessiva di prodotto può raggiungere le falde acquifere di superficie e provocarne l'inquinamento. Infine l’acidità ideale è di 6,5 pH. Da prestare attenzione al luogo dell’interramento, che dovrete contraddistinguere con alcuni bastoncini ai quali avrete attaccato l’etichetta identificativa del bulbo. Così facendo eviterete di calpestarli o peggio ancora di effettuare dei lavori e compromettere la loro germogliatura. Ultimo consiglio riguarda la vostra ubicazione geografica. Se abitate in zone particolarmente fredde, è meglio interrare il bulbo qualche centimetro sotto la soglia indicata, eviterete che l’eventuale lastra di ghiaccio che si dovesse formare sul terreno comprometta la vita del bulbo.

terreno

Bluelover Regalo 30 centimetri Art Orologio da parete Zakka Rustico Torre Eiffel Vintage Shabby parete della casa di Office Cafe Bar Decor

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,39€
(Risparmi 4,08€)


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO