Basilico - Ocymum basilicum

Generalità

Il Basilico è una delle tipiche erbe aromatiche che fanno parte del bouquet mediterraneo; in origine la pianta, Ocimum basilicum, proviene dall'Asia, dove viene tutt'ora molto consumata, ma ha un particolare successo in Italia, Grecia e Spagna, come in gran parte dei paesi dell'Africa settentrionale. In effetti ormai è una delle erbe aromatiche più utilizzate in tutto il mondo, per aromatizzare in particolare pomodori freschi o sughi pomodoro; viene molto utilizzato anche con le verdure, sulla carne o sul pesce, e generalmente viene utilizzato da solo, senza aggiungere altre piante aromatiche, per meglio esaltarne l'aroma.
Il basilico

Erbe officinali dal giardino del Signore. Il mio erbario: consigli utili per la salute e benessere

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,22€
(Risparmi 2,68€)


La pianta

Il Basilico è una piccola pianta annuale, di facile coltivazione; viene coltivato anche semplicemente nei vasi sul balcone o sul davanzale, nei mesi estivi; le foglie così possono venire raccolte solo alla necessità. Quando la pianta fiorisce e in seguito comincia a produrre i semi è ormai troppo tardi per utilizzarne le foglie, che vanno prelevate prima della fioritura. La stagione di raccolta si può estendere anche di molte settimane impedendo alla pianta di fiorire: cimando ogni singolo stelo che comincia a produrre boccioli. Verso la fine dell'estate è comunque bene prelevare tutte le foglie, che vanno conservate in freezer, congelate, altrimenti secche tendono a perdere la maggior parte del loro caratteristico profumo. Il basilico viene anche conservato sott'olio, producendo un olio di colore verde molto profumato ed aromatico.

  • basilico genovese Il basilico è una delle piante aromatiche più coltivate in Italia; in effetti si tratta di una piccola pianta erbacea, originaria dell’Asia, che giunse in Europa secoli orsono, e viene coltivata sia i...
  • pianta del basilico Il basilico è un piccolo arbusto annuale, appartenente alla famiglia delle lamiacee, a cui appartiene anche la menta; si tratta di una pianta aromatica coltivata da secoli nella zona mediterranea e in...
  • basilico Nome: Ocymum Basilicum Famiglia: Labiatae Nomi comune: basaco, basalecc, basiri, basigal, baxaico, bergamo, brasile, erba reale, fradica,ocimo, vasilico. Habitat: pianta che cresce solamen...
  • basilico Si tratta di una delle erbe aromatiche più utilizzate in cucina, per sughi, salse, insalate, da solo o in combinazione con altre erbe aromatiche. Il basilico da il meglio di sé fresco, appena colto, ...

Cose dell'altro mondo. Percorsi nella letteratura fantastica italiana del Novecento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€
(Risparmi 2,1€)


Come si usa

Il basilico si usa fresco, prelevando le foglie quando necessario, intero o sminuzzato; in inverno in genere si cerca di coltivare qualche piantina dentro casa, ma la scarsità di sole tende a produrre piante poco rigogliose, per questo motivo si utilizza il basilico congelato o l'olio al basilico.

Queste tenere foglie cuociono molto velocemente, divenendo nere ed antiestetiche; inoltre la cottura prolungata del basilico, oltre a disperderne gran parte degli oli essenziali, tende a deteriorarne le caratteristiche organolettiche: una cottura molto prolungata produce addirittura sostanze dannose per la salute.

Per questo motivo il basilico in genere viene usato crudo, in insalate, oppure viene aggiunto ai cibi già cotti, ancora caldi, ma poco prima di portare i piatti in tavola. In questo modo è possibile godere di tutte le sue proprietà.


Come si usa

Tipico in Italia è il sugo di pomodoro al basilico: un semplice sugo di pomodori, con aggiunta di cipolla o aglio, aromatizzato poco prima di condire la pasta con alcune foglie di basilico tagliate sottilmente.

Un'altra ricetta veramente tipica, che da sola vale la pena di coltivare il basilico, è il pesto; il più famoso è il pesto alla genovese, una salsa completamente a base di basilico, che viene pestato in un mortaio con dei pinoli e poco sale, a cui si aggiunge alla fine del formaggio grattugiato. Esistono svariate varianti, come il pesto alla siciliana, con aggiunta di pomodoro e pecorino; o la salsa Susanna, pesto, sugo di pomodoro e panna fresca. In ogni caso l'ingrediente che da più sapore ed aroma è il basilico, il cui aroma intenso e persistente viene valorizzato dal calore della pasta e dal sapore dolce del formaggio.


Basilico - Ocymum basilicum: Alcune ricette

Tipico in Italia è il sugo di pomodoro al basilico: un semplice sugo di pomodori, con aggiunta di cipolla o aglio, aromatizzato poco prima di condire la pasta con alcune foglie di basilico tagliate sottilmente.

Un'altra ricetta veramente tipica, che da sola vale la pena di coltivare il basilico, è il pesto; il più famoso è il pesto alla genovese, una salsa completamente a base di basilico, che viene pestato in un mortaio con dei pinoli e poco sale, a cui si aggiunge alla fine del formaggio grattugiato. Esistono svariate varianti, come il pesto alla siciliana, con aggiunta di pomodoro e pecorino; o la salsa Susanna, pesto, sugo di pomodoro e panna fresca. In ogni caso l'ingrediente che da più sapore ed aroma è il basilico, il cui aroma intenso e persistente viene valorizzato dal calore della pasta e dal sapore dolce del formaggio.


Guarda il Video



Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a novembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO