iperico

Domanda : iperico

Ho due vasi di iperico da un anno e si sono molto infittiti, chiesdo cortesemente se diradarli, se concimarli e quando. Sono posti in terrazzo con vento e sole, ma quest'anno con la grandine, inusuale nella mia citta' di Catania, si è rovinato un po'.Grazie tante.
Iperico

UNGUENTO ARNICA FORTE con iperico e wintergreen - 50 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Risposta : iperico

Gentile Francesca,

l’Iperico è una bella pianta perenne, rustica e molto rigogliosa, che produce grandi fiori color giallo oro durante tutta la bella stagione; è sempreverde e quindi mantiene le foglie anche durante l’inverno. Dalla tua descrizione ritengo che si tratti di iperico tappezzante, e quindi di una specie erbacea perenne. In effetti queste piante tappezzanti vengono in genere poste in piena terra, perché hanno uno sviluppo molto rigoglioso; se coltivati in vaso, gli iperici necessitano di essere srariti ogni 2-3 anni, in modo che possano avere modo di svilupparsi al meglio, senza tendere a riempire eccessivamente il vaso. Questa operazione di sfoltimento si pratica in autunno, quando le piante hanno smesso di fiorire; si agisce dividendo i cespi di piante e radici, e ottenendo così diverse porzioni, ognuna delle quali dovrà avere un bel po’ di radici sane e robuste. Tieni nei tuoi vasi le porzioni più grandi e rigogliose, riposizionale, sostituendo il terriccio con del substrato fresco e ricco. Le restanti porzioni possono venire utilizzate per produrre altri esemplari della pianta, per avvicinare altri vasi a quelli che hai, o per regalarli alle vicine o alle amiche, vedi tu.

Per quanto riguarda la grandine, di solito i suoi chicchi rovinano vistosamente il fogliame, senza però fare danni elevati alle piante; però le foglie rovinate, quasi bruciate dai chicchi gelati, potrebbero tendere a marcire, e quindi ad essere veicolo di malattie batteriche o fungine, che si allargherebbero anche al resto delle piante. Per evitare che questo accada, dopo una grandinata, è consigliabile rimuovere tutti i rametti ed il fogliame rovinati dalla grandine, in modo da stimolare la pianta a produrre rapidamente nuove foglie e nuove ramificazioni. L’iperico è una pianta a fioritura continua, per tutta la bella stagione; in particolare l’iperico tappezzante produce i suoi boccioli sui nuovi germogli, quindi puoi potarlo senza tenere di perdere la fioritura; anzi, tra qualche settimana fiorirà più di prima.

  • Iperico d L'iperico d'acqua è una pianta acquatica perenne, diffusa nelle paludi del nord America; ha fusti leggermente carnosi, di colore verde-brunastro, dal portamento prostrato o strisciante, che si diparto...
  • Iperico  Pianta perenne semisempreverde, originaria dell'Europa e dell'Asia; sviluppa lunghe ramificazioni striscianti o prostrate, che si allargano notevolmente, dando origine a larghi tappeti compatti, alti ...
  • Iperico Per quanto riguarda l'iperico si tratta di arbusti e alberi perennanti a portamento eretto, sempreverdi o semisempreverdi, che possono essere rustici o delicati. L'Hypericum, originario del continente...
  • hypericum kalmianum gemo Moltissime sono le piante appartenenti al genere dell'Iperico; si tratta per la maggior parte di piccole perenni erbacee, ma esistono anche piccoli arbusti sempreverdi o a foglie caduche; molte specie...




COMMENTI SULL' ARTICOLO