infuso ortica

vedi anche: Orto

infuso ortica

L’ortica è una piante perenne – cresce infatti in tutte le stagioni – la cui altezza varia dai cinquanta ai centocinquanta centimetri. Si trova in tutto il mondo, prevalentemente in terreni umidi, e appartiene alla famiglia delle Urticacee. Dall’ortica deriva il nome di una patologia molto diffusa, l’orticaria, proprio perché questa pianta, come rivela il suo stesso nome, possiede notevoli proprietà urticanti dovute ai peli che ricoprono sia le foglie sia il fusto, proprietà che tuttavia si esauriscono nel giro di dodici ore dalla raccolta della pianta. L’ortica è conosciuta fin dall’antichità e non si rado compare in leggende epiche o libri antichi; per esempio si narra che Nabucodonosor, uno dei più grandi re di Babilonia, ne mangiasse quantità industriali al fine di diventare saggio. Le proprietà benefiche dell’ortica, infatti, sono numerose e riconosciute, al punto che se in passato la si utilizzava di frequente nei rimedi medicamentosi, oggi la si trova spesso sintetizzata in creme, unguenti e altri tipi di preparati fitoterapici, che cioè per curare sfruttano le proprietà di fiori, erbe e piante. Nonostante la scienza degli ultimi decenni abbia confermato i benefici apportati all’organismo umano dall’ortica, questa pianta ancora oggi è più conosciuta per il suo potere urticante che non per le sue proprietà curative.

ortica

GHE - GENERAL ORGANICS URTICA 0.5L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€


Le proprietà dell’ortica

tisana orticaLe proprietà dell’ortica sono numerose e insospettabili. Si tratta infatti di una pianta che viene utilizzata persino in cucina: si può infatti realizzare una deliziosa creme alle ortiche che si può consumare con gli antipasti o spalmata sulle tartine. Ricchissima di sali minerali, l’ortica è contiene moltissimo ferro, calcio, fosforo e magnesio, oltre a vitamine del gruppo A e C, carotene, creatina istamina: tali sostanze sono contenute soprattutto nelle foglie e costituiscono un ottimo integratore naturale nelle dieta ipocaloriche che sviluppano carenze di diversi tipi. Un ottimo ricostituente, dunque, adatto anche agli sportivi. Proprio le straordinarie quantità di ferro contenute nell’ortica fanno di questa pianta un potente anti-anemico da assumere sotto forma di tisane o compresse. L’ortica infatti incentiva la produzione di globuli rossi e al contempo conferisce energia immediata. Non solo: l’ortica ha notevoli proprietà depurative che aiutano l’organismo a rigenerarsi depurando l’intestino e le vie urinarie. Questa pianta, infatti, grazie alla creatina che contiene in piccole quantità è in grado di aiutare e favorire la digestione, facendo sì che anche i cibi più indigesti vengano assimilati grazie al succo pancreatico, la cui secrezione viene determinata dalla creatina.

L’ortica viene utilizzata anche per curare la diarrea, l’alopecia (eccessiva caduta di capelli in determinate zone), le infiammazioni intestinali e persino i reumatismi e l’artrite, poiché aiuta il corpo eliminare tutto ciò che di nocivo accumula (acidi, colesterolo, ecc.). In ambito estetico, infine, viene molto usate nei prodotti antiforfora: se si ha questo problema, è molto efficace tamponare il cuoio capelluto con del cotone idrofilo imbevuto di decotto di ortica.

  • ortica Nome: Urtica dioica L.Raccolta: Le radici e i semi da agosto a novembre, le parti aeree da maggio a luglio e i semiProprietà: Ipotensivo, astringente, ipoglicemizzante, antireumatico, rimineralizz...
  • Lamium Al genere Lamium appartengono alcune specie di piante biennali o perenni, diffuse in natura anche nei luoghi incolti in Europa e Asia; in giardino se ne coltivano poche specie, ma qualche decina di va...
  • Infuso di ortica A differenza di ciò che possiamo pensare, la pianta di ortica gode di un'altissima considerazione nel campo della fitoterapia, e in particolare l'infuso che si ricava dalle sue foglie secche ha notevo...
  • decotto ortica L'ortica (Urtica urens e dioica) è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Urticacee. Cresce in tutte le parti del mondo, ma in particolar modo nei luoghi più umidi e non lontani dalle zon...

GHE GO 1L Urtica concime liquido a base di ortiche fermentate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,4€


Come preparare il decotto di ortica

decotto di ortica Il decotto di ortica si prepara con dell’acqua bollente e una quantità a piacere di foglie secche di ortica (possono essere acquistate in qualsiasi erboristeria). Per prima cosa mettete a bollire dell’acqua in un pentolino, quindi, una volta raggiunta la temperatura d’ebollizione, versate l’ortica, mettete un coperchio e lasciate in infusione per circa dieci minuti. Successivamente filtrate il decotto mediante un piccolo colino e versatelo in un tazzone: aggiungete miele o zucchero quanto basta a eliminare il sentore vagamente amarognolo dell’ortica, quindi bevete almeno due volte al giorno. D’estate, quando fa caldo, il decotto freddo è ottimo anche come rinfrescante.


Perché usare il decotto o la tisana

tisana di orticaIl decotto si presta a una moltitudine di scopi tra i più diversi: se ad esempio siete a dieta perché desiderate tornare in forma, potete bere questo decotto sia per purificare l’organismo, sia per ottenere un effetto drenante e diuretico pari – se non addirittura migliore – a quello di molti farmaci o prodotti di bellezza: l’ortica infatti combatte la ritenzione idrica e aiuta a debellare la cellulite. Non solo: le vitamine, le proteine e i sali minerali aiutano a reintegrare nell’organismo quello che una dieta sbilanciata può togliere. Oltre a essere ottima dal punti di vista nutrizionale, l’ortica è una sostanza depurativa naturale utilissima nei casi di cistite o calcoli renali; non solo è in grado di curare le infezioni più blande, ma è anche in grado di prevenirle. Oltre al decotto che è possibile preparare in casa, in erboristeria si trovano molte tisane a base di ortica per gli scopi più svariati, posto che l’effetto diuretico piuttosto importante di questa pianta non va mai sottovalutato. Essa infatti potrebbe essere controindicata nel caso in cui si abbiano problemi di insufficienza renale oppure nel caso si soffra di ipertensione oppure di edemi di diverso tipo; un medico potrà valutare il singolo caso, poiché talvolta anche chi ha problemi cardiaci potrebbe mal tollerare l’ortica e in genere tutti i diuretici, anche naturali. Come in ogni cura, è molto importante essere costanti: il decotto o le tisane andrebbero assunti per svariati giorni fino a due volte al giorno per ottenere risultati apprezzabili.




COMMENTI SULL' ARTICOLO