miele acacia

Il miele, un regalo della natura

Il miele è un prodotto derivato dalla lavorazione delle sostanze zuccherine, come nettare e melata, trovate in natura dalle api operaie domestiche, che trasportano la sostanza dalle piante e dai fiori all'alveare, dove le api bottinatrici si assicurano che venga disidratata per una corretta conservazione che avviene grazie all'aerazione dell'alveare. Inteviene solo successivamente l'apicoltore, che al termine delle fioriture, che richiedono diverso tempo a seconda del tipo di miele e del contenuto di glucosio, estrae i melari colmi di miele dalle arnie, li conserva e al momento opportuno, dopo la smielatura, filtra e fa decantare la sostanza, che una volta schiumata può essere posta in barattoli sterilizzati ed ermeticamente chiusi, senza tassativamente aggiunte di sorta, vietate dalla legge italiana. Da ciò deriva un alimento dalle virtù rinomate soprattutto per l'uomo, che ne fa ampio uso e non solo in cucina come dolcificante ed energizzante. Il miele infatti è un potente antibatterico, che agisce favorevolmente sia sul sistema respiratorio, circolatorio, nervoso e digerente. Ed è proprio grazie a questa proprietà che il miele ha un'alta capacità di conservarsi a lungo in luogo fresco, asciutto e all'ombra ma soprattutto ben sigillato, poichè essendo igroscopico tende ad assorbire umidità. Ne derivano altre qualità, in base al nettare procacciato dalle api, che dà colore, sapore e caratteristiche organolettiche diverse. Tra i tanti tipi di miele, il miele di castagno, di tiglio, di lavanda, di rosmarino, di agrumi sono alcuni dei più noti, aromaticamente singolari e di diversa consistenza zuccherina. Dal miele poi si ricavano altri prodotti come l'aceto di miele, conosciuto e usato sin dall'antichità, la bevanda degli dei o idromele e la propoli, antisettico, protettivo e cicatrizzante, doti che ne fanno un farmaco naturale ma potente, utilizzato anche nella medicina alternativa.
miele acacia

MIELE DI ACACIA 1/2 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Origini del Miele d'Acacia

miele acacia Tra le diverse qualità di miele unifloreale, quello maggiormente richiesto dal mercato italiano e diffuso nei punti vendita è senza dubbio alcuno il miele di robinia meglio noto come miele d'acacia, dalle famose proprietà terapeutiche. La robinia, Robinia Pseudoacacia L., è un arbusto leguminoso molto robusto ma non eccessivamente longevo, importato nel '600 dal Nord America in Europa dall'erborista del re di Francia, Robin, che a fine '700 arrivò anche in Italia diffondendosi velocemente in tutta la penisola. Attualmente però, il miele d'acacia è maggiormente prodotto nel nord Italia, in Abruzzo e Campania. La produzione però è insufficiente rispetto alla richiesta, benchè sulle Prealpi ve ne siano produzioni cospicue, per questo il miele d'acacia in parte proviene dall'est Europa e dalla Cina. Questo prodotto infatti è molto delicato e sensibile al clima, quindi la quantità annuale, che si smiela a maggio in pianura per poi salire di quota con il passare dei giorni, subisce spesso variazioni.

  • Miele Biologico Il miele è un alimento prodotto dalle api. Queste, posandosi sui fiori, utilizzano il nettare e la melata dando vita a una miscela composta da zuccheri semplici, ovvero glucosio e fruttosio. Alimento ...
  • miele corbezzolo Il miele è, nell'immaginario collettivo, considerato esempio di dolcezza per antonomasia. Eppure la natura ci offre alcuni esempi che sovvertono questa regola, rovesciandola nel suo esatto contrario. ...
  • miele di eucalipto Nelle zone centrali dell'Italia, in particolare nel Lazio, esiste una fitta vegetazione di eucalipti, alberi originari dell'Oceania importati e piantati nel territorio italiano durante il periodo dell...
  • miele tarassaco ll taràssaco è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteracee, meglio conosciuta come "dente di leone" o "soffione", nota fin dall'antichità per le sue proprietà medicamentose. Cresce in modo s...

MIELE DI ACACIA 1 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28€


miele acacia: Il Miele d'Acacia, prezioso oro liquido

acaciaLe proprietà del miele d'acacia, che ne fanno un tesoro prezioso, risiedono innanzitutto nella sua consistenza liquida, dipendente dalla quantità di acqua presente, e dalla tonalità dorata, dall'odore fiorito leggermente fruttato e dal sapore dolce ma non stucchevole, piuttosto delicato e non persistente come quello della vaniglia. Queste caratteristiche lo rendono gradito spesso anche ai bambini, a cui è bene somministrarlo al posto dello zucchero anche in età inferiore ai dodici mesi e persino ai diabetici, poichè il fruttosio è assimilabile senza intervento dell'insulina nel corpo umano. Se ne deduce che questo alimento è perfetto in tutte le diete, anche quelle più specifiche come quelle degli sportivi, poichè assumere miele aiuta il recupero post sforzo fisico giacchè è immediatamente assimilabile, o nelle diete dimagranti, poichè il miele fornisce un giusto apporto di zucchero dolcificando di più del saccarosio ma con meno calorie.

Bisogna comunque che il produttore ponga estrema attenzione nella raccolta del miele d'acacia, perchè la sua delicatezza lo rende maggiomente vulnerabile all'azione degli agenti estranei, come un miscuglio con altri fiori o alla qualità delle arnie e della loro conservazione, il cui intervento è subito percettibile nell'alterazione dell'aroma o della fragranza del prodotto finito. Ecco perchè l'apicoltore non si dovrà occupare solo della raccolta, ma anche di facilitare il lavoro delle api, spostando le arnie in luoghi prossimi la robinia, per evitare di compromettere la purezza del miele. Questo tesoro infatti vedrebbe compromessa la sua efficacia curativa se non fosse lavorato al meglio. Ricordiamo le virtù antibatteriche che agiscono ingerendo la sostanza, ma anche applicando direttamente il miele sulle parti lese. La consuetudine domestica infatti vuole che spalmando del miele d'acacia su una ferita, una piaga o una bruciatura, l'effetto calmante sia immediato per la capacità del miele di intervenire sui capillari, favorendone la ricostruzione.

Non meno importante infine è l'uso del miele d'acacia come prodotto da tavola o da cucina. Non si tratta solo di farcire frittelle o formaggi, il miele può essere anche un vero e proprio ingrediente. Basti pensare alle bevande dissetanti fatte di acqua, miele e limone, ai frullati, alle caramelle, agli yogurt, o a torte e biscotti dolcificate dal miele stesso senza uso di zucchero. La famosa cicerchiata richiede espressamente dosi di miele, o le mele al forno come diverse qualità di gelato. Il miele è dunque prodotto prezioso per l'uomo, dono della natura che ci regala spesso tesori salutari e gustosi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO