patata

Patata

La patata è un tubero definito in gergo botanico appartenente alla famiglia delle Solanum tuberosum; è un alimento che si presta ad essere utilizzato in numerose ricette dolci e salate: dagli gnocchi al gateau, dalle patatine fritte ai crocchè. Sono disponibili sul mercato diverse qualità di patate: a pasta gialla adatte per essere cotte e quelle dalla consistenza farinosa per il purè. Quando decidete di acquistare al banco dell'ortofrutta, evitate di acquistare quelle già imbustate e preferite le patate vendute sfuse con la buccia intatta e ben tesa, integra e priva di ammaccature e senza germogli . E' necessario conservare le patate in un ambiente fresco, asciutto e poco illuminato per evitare che diventino verdi ed inizino a germogliare; quando riscontrate germogli dovete assolutamente eliminare i tuberi perché sviluppano una sostanza alcaloide comune a quella presente nella buccia della melanzana ovvero la solanina; questo composto chimico se ingerito in quantità modeste può determinate effetti indesiderati sul sistema nervoso e disturbi dell'apparato gastro intestinale.
patate

Combrichon NC8091560 - Spiedo per patate per barbecue, in acciaio inox

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,34€


La patate e le sostanze contenute

patate La patata ha un elevato contenuto di amido ed un modesto contenuto di proteine e di vitamina C; inoltre è molto ricca in potassio, vitamina B5, folati, fosforo, magnesio, zinco, polifonoli e fibra alimentare. Questo tubero è conosciuto anche per il suo elevato contenuto di carboidrati ed infatti sono molto spesso evitate dalle diete a basso indice glicemico. Tra le vitamine presenti troviamo in maggiori quantità le vitamine B3, B5, B6, C, K e J. Il contenuto di tutte queste sostanze e la loro quantità varia a seconda sia della varietà e dall'origine di patata sia della modalità di cottura e conservazione. Ad esempio, le patate novelle e quelle dalla forma lunga hanno una presenza inferiore di sostanze tossiche compensata da una più elevata presenza di nutrienti. E’ utile sapere inoltre che se le patate vengono pelate e conservate per un lungo periodo perdono molti delle loro sostanze benefiche tranne il potassio e la vitamina B. Inoltre se si pelano e si tagliano le patate e non si devono cucinare subito, per evitare che diventino nere si può conservarle in abbondante acqua fredda, questo metodo di conservazione ci aiuta anche a ridurre la quantità di amido presente nel tubero prima della cottura. Benchè le patate fritte hanno un aspetto ed un gusto davvero invitante non è questo il modo migliore per beneficiare di tutti i nutrienti della patata, infatti, durante la frittura essa perde la maggior parte dei suoi principi e delle sue sostanze benefiche.

  • Patate La coltivazione della patata richiede diverse attenzioni al momento della messa a dimora e durante tutto il periodo di accrescimento. Dedicare un piccolo appezzamento di terreno (o anche solo qualche...
  • Patate salve volevo sapere che tipo di concime devo dare alle piante di patate,adesso che sono di una altezza di circa 20cm.precisando che prima della messa a dimora avevo distribuito del letame....
  • patate La patata è un ortaggio che ben si adatta a differenti tipologie climatiche, grazie anche alla possibilità di spostare e differire il loro ciclo di coltura. Potete quindi coltivare questo ortaggio con...
  • patate quando sappiamo che possiamo raccogliere le patate? Grazie Boris...

Silverline Sacchetto di piantatura patata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,61€


La patata ed i suoi effetti sull’organismo

patate Grazie al loro alto contenuto di vitamine, sali minerali e nutrienti le patate hanno numerosi effetti benefici sul nostro organismo. Ad esempio, il loro alto contenuto di potassio fa si che le patate giochino un ruolo importante contro l’ipertensione e la ritenzione idrica inoltre grazie al loro apporto di ferro, se cucinate in forno con tutta la buccia, sono un buon rimedio per l’anemia. Se viene centrifugata, il succo estratto se assunto circa quattro volte al giorno è una buona cura naturale contro le gastriti e le ulcere dato che esso riesce a neutralizzare i succhi gastrici. Per le donne incinte invece, basta masticare un piccolo pezzo di patata cruda per far sparire il senso di nausea che di solito si ha durante tutto il periodo di gravidanza.

Un buon metodo per curare il proprio benessere con le patate è quello di tagliarle a dadini con tutta la buccia e di metterle a bagno in 250 ml di acqua salata. Dopo aver filtrato l’acqua da tutti i residui dei dadini di tubero, bere un bicchiere ogni mattina prima di fare colazione ha un ottimo effetto depurante.


La patata pe la cura della bellezza

patata Molti sono gli usi della patata nella cura della bellezza e del benessere. Ad esempio:

-Se ci siamo scottati o al mare ci siamo rimediati un eritema solare la patata ci viene in aiuto. Basta infatti applicare una fettina di patata cruda sulla scottatura per avere sollievo e una sensazione immediata di freschezza. Inoltre se la si tiene sulla zona irritata per almeno una ventina di minuti si eviterà l’insorgere di vesciche.

-Le fettine di patata cruda sono un rimedio della nonna anche per gli occhi arrossati, stanchi o gonfi, per le occhiaie e per le piccole rughe come le zampe di gallina; in alternativa si può anche optare per l’applicazione di una garza inbevuta di succo di patata.

-Se si soffre di eccessiva sudorazione, per evitare cattivi odori si può trovare una soluzione strofinando sotto le braccia in corrispondenza del cavo ascellare, una fettina di patata cruda.


La patata nelle faccende di casalinghe di tutti i giorni

Ad esempio se si devono pulire stoviglie, vetri e specchi strofinando la polpa della patata e poi passando un panno di cotone, scompariranno tutte le tracce di mani e dita rimaste sui vetri. Inoltre, se recentemente abbiamo cucinato le patate lesse, l’acqua di cottura è ottima per far splendere le caraffe di vetro, il vasellame ed addirittura l’argenteria. Nella pulizia dei nostri indumenti la patata ci viene in aiuto con il suo potere sgrassante, strofinare una fettina di patata su una macchia ostile prima del lavaggio ne faciliterà la scomparsa. Inoltre l’acqua di patate è perfetta per lavare ricami e pizzi delicati senza l’utilizzo di detersivi. Inoltre se durante la stiratura di capi in tessuto un po’ più delicati si è creato accidentalmente qualche alone lucido è sufficiente strofinarvi sopra la fettina di patata per farlo sparire del tutto.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO