cicoria

La cicoria

Pianta erbacea dai fiori celesti, la cicoria appartiene alla famiglia delle Asteraceae. La pianta della cicoria può arrivare ad un metro e mezzo di altezza ed i suoi fiori sono pentameri, ermafroditi e tetra-ciclici e si schiudono quotidianamente con la luce del sole per poi richiudersi con il buio. Il periodo primaverile è quello ideale per la raccolta della cicoria da mangiare. In cucina il suo uso è frequente soprattutto nella preparazione di zuppe e contorni e risale alle antiche abitudini alimentari dei popoli arabi. Da provare, è il purè di fave e cicoria, tipico della cucina regionale pugliese. Insieme al suo sapore leggermente amaro, più forte se si mangiano le foglie interne, la cicoria offre molti benefici all'organismo, in particolar modo in termini di depurazione. E' una fortuna, infatti, che proprio la primavera sia la stagione principale di raccolta. Nei mesi immediatamente successivi all'inverno, infatti, ognuno sente il bisogno di rimettersi in forma per perdere quei chiletti di troppo accumulati durante l'inverno, periodo in cui il freddo spinge a mangiare molto di più. Non tutti sanno, inoltre, che le radici della cicoria possono avere un loro uso in cucina. Se tostate, infatti, diventano dei chicchi che, usati come chicchi di caffè, danno vita ad una bevanda dal gusto particolare ma che si avvicina a quello della famosa bevanda nera tant'è vero che negli anni '70 in Germania, dove si visse la celebre "crisi del caffè", la radice di cicoria tostata fu utilizzata proprio come sostituto del caffè. Il rimo uso della radice per la preparazione del caffè di cicoria, però, risale agli inizi del XIX secolo in Francia. La stessa radice della pianta, poi, è nota per essere un ottimo alimento per i diabetici. Consumata sia come verdura fresca che sotto forma di infusi e tisane, la cicoria è in grado di aiutare chi ha problemi di digestione, grazie al suo effetto lassativo. Accanto ai reali benefici che la pianta ha per la salute, antiche credenze popolari narrano che la cicoria abbia degli effetti magici che conferiscono invulnerabilità e fanno provare piacere.
fiore cicoria

FRANCHI SEMENTI SPA Cicoria Zuccherina Di Trieste

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,21€


I benefici della cicoria

cicoria in cucinaLa cicoria ha un basso apporto calorico e questo permette di consumarne in grandi quantità senza avere degli effetti collaterali sul peso e sulla linea, aiutando anzi mantenere un peso forma ideale. Gli effetti depurativi e lassativi già citati, infatti, la rendono una pianta perfetta per ripulire l'organismo, sgonfiarlo e ritrovare un buon rapporto col proprio aspetto. La cicoria stimola il buon funzionamento di intestino, reni e fegato. Se mangiata condita con peperoncino, inoltre, la cicoria è in grado di agire contro la cellulite e la ritenzione idrica, evitando l'insorgere dell'antiestetica buccia d'arancia. Tra le altre sostanze possedute dalla cicoria, si trovano diverse vitamine e sali minerali, come ferro e magnesio. L'utilità della pianta in esame per i diabetici sta nel suo contenuto di inulina, un polimero glucidico che riduce il livello di glucosio presente nel sangue. Un altro effetto benefico della cicoria riguarda l'apparato cardiovascolare. Per la precisione, la cicoria ha effetti cardiotonici: è in grado di regolare la frequenza del battito cardiaco. Gli estratti a base di cicoria, in termini di gel o pomate, sono ottimi per la cura delle infiammazioni degli occhi; effetti curativi per tali patologie, inoltre, possono essere ottenuti anche attraverso degli impacchi preparati con un infuso di foglie di cicoria.


  • cicoria La cicoria è un’insalata molto interessante per il periodo in cui cresce, per la sua consistenza croccante e per il gusto amarognolo che aggiunge alle altre verdure. E’ ricca di virtù anche dal punto ...
  • cicoria Nome: Cichorium intybus L.Raccolta: Le foglie prima della fioriture, le radici al termine.Proprietà: Depurativo, tonico, digestivo, lassativo, coleretico.Famiglia: Composite.Nomi comun...
  • cicoria La cicoria ha degli effetti benefici sulla stimolazione del sistema nervoso e digestivo. Aiuta a concentrarsi e stimola le capacità mentali. Contiene potassio, calcio e ferro ed è usato come medicinal...
  • cardo dei lanaioli Questa pianta erbacea, oggi è vista come una semplice erbacea che si staglia tra i magnifici campi di fiori. Tuttavia, in pochi ormai sapranno che l’impiego del cardo dei lanaioli affonda le sue radic...

Franchi Sementi Cicoria Bianca di Milano

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,21€


Uso medicinale della cicoria

infuso cicoria Per usufruire delle proprietà benefiche della cicoria bisogna conoscere i preparati omeopatici creati con la pianta. La maggior parte di tali preparati è ottenuto utilizzando le foglie e la radice, in particolar modo la sua polpa. Vengono prodotti sciroppi, tisane e creme, ognuno con effetti specifici. Se non si vuole ricorrere all'erboristeria e ai prodotti già presenti in commercio, è possibile ricorrere al fai da te e preparare in casa degli ottimi infusi o decotti, partendo dalle foglie o radici della pianta. Una tisana a base di cicoria, sarà preparata facilmente facendo lessare in acqua bollente delle foglie fresche o secche di cicoria per poi filtrare il liquido ottenuto. Bevendone una tazza al giorno si favorirà la normale regolarità intestinale. Per ottenere un effetto depurativo, inoltre, basterà bere prima di ogni pasto una tazzina di decotto preparato facendo bollire 5-6 grammi di radice di cicoria in circa 100 ml di acqua.

Un procedimento più lungo è necessario per preparare un decotto utilizzando la radice ed il vino al posto dell'acqua. Mettendo a mollo appena un paio di grammi di radice in 100 ml di vino e lasciando macerare per dieci giorni, infatti, si otterrà quella che viene definita tintura vinosa (o vino medicinale). Anche in questo caso, il composto liquido avrà effetti depurativi ma basterà assumerne appena un cucchiaio prima dei pasti.




COMMENTI SULL' ARTICOLO