ortica tisana

vedi anche: Orto

Curarsi con la tisana d'ortica: rimedio naturale e alla portata di tutti

Più sani e più belli con l'ortica: facile da trovare e coltivare, economica e soprattutto naturale. Ecco la sua storia e le sue proprietà curative per gli appassionati di tisane.
tisana ortica


FIN DAI TEMPI ANTICHI

ortica Ricca di proprietà medicamentose, l'ortica è una pianta selvatica di ampia diffusione nel mondo e viene utilizzata per la creazione di numerose sostanze benefiche sin dall'antichità. Infatti, già i nostri antenati utilizzavano ogni parte della pianta, dunque anche i suoi fiori e le radici, preparando tisane per curarsi, cuocendola per nutrirsi, o per lenire ferite ed altri mali come la gotta.

In natura esistono numerosissime specie di ortica, le più diffuse in Italia sono sicuramente l'Urtica Dioica e l'Urtica Urens. Tutte le piante di ortica sono provviste di peluria urticante che a contatto con la pelle causano una sensazione di bruciore, variabile d'intensità e di durata a seconda della specie.

La più antica documentazione dell'utilizzo dell'ortica come medicinale risale ai Babilonesi, nel secondo millennio a.C.; anche gli Egizi, i Greci e i Romani fecero largo ricorso alle proprità benefiche che questa pianta offre, addirittura i suoi semi venivano utilizzati per i filtri d'amore e la pianta elogiata in quanto erbacea afrodisiaca. Nell'antichità erano soprattutto le persone meno abbienti a fare ricorso all'ortica poichè facile da trovare in natura e dunque economica.

Ma non solo, l'ortica può inoltre essere utilizzata nell'ambito del giardinaggio - in quanto efficace antiparassitario e concime - o nell'industria tessile come fibra e colorante. E se vi sentite creative, potreste provare le tante ricette culinarie che includono l'ortica come ingrediente, metterla nell'insalata o preparare un purè!

  • ortica Nome: Urtica dioica L.Raccolta: Le radici e i semi da agosto a novembre, le parti aeree da maggio a luglio e i semiProprietà: Ipotensivo, astringente, ipoglicemizzante, antireumatico, rimineralizz...
  • Lamium Al genere Lamium appartengono alcune specie di piante biennali o perenni, diffuse in natura anche nei luoghi incolti in Europa e Asia; in giardino se ne coltivano poche specie, ma qualche decina di va...
  • ortica L’ortica è una piante perenne – cresce infatti in tutte le stagioni – la cui altezza varia dai cinquanta ai centocinquanta centimetri. Si trova in tutto il mondo, prevalentemente in terreni umidi, e a...
  • Infuso di ortica A differenza di ciò che possiamo pensare, la pianta di ortica gode di un'altissima considerazione nel campo della fitoterapia, e in particolare l'infuso che si ricava dalle sue foglie secche ha notevo...


EFFETTI BENEFICI E PREPARAZIONE DELLA TISANA

tisana orticaOggi l'impiego dell'ortica come rimedio naturale per numerosi disturbi, sia cronici che acuti, è scientificamente comprovato; questa pianta è infatti ricca di azoto, ferro e vitamina C che le conferiscono proprietà antinfiammatorie, depurative, emostatiche e stimolanti.

L'ortica infatti viene impiegata in medicina ed erboristeria sottoforma di numerosi prodotti, dalle semplici compresse allo shampoo. Questa preziosissima piantina può combattere la caduta dei capelli e la forfora, la cellulite e la ritenzione idrica, lenire i dolori reumatici ed artritici, depurare e tonificare il corpo, aiutare in casi di fastidio localizzato (emorroidi, bruciature, distorsioni, punture d'insetto), diminuire lo stress fisico e psichico, alleviare gli sfoghi cutanei dovuti a disordini alimentari e dermatosi, regolare le funzioni di stomaco ed intestino (è efficace sia contro la diarrea che contro la stitichezza), attenuare i disturbi dei reni e della vescica e tanto altro ancora. L'ortica è inoltre utilizzata in caso di menorrea, anemia, renella ed ipertrofia prostatica.

Allora perchè non beneficiare di questo meraviglioso metodo naturale? Preparare una tisana d'ortica è facile e veloce! Esistono due metodi, uno per la tisana con foglie essiccate ed uno per l'impiego di foglie fresche:

✓ Foglie essiccate: mettete un pentolino colmo d'acqua sul fuoco e portatelo ad ebollizione, immergetevi le foglioline della pianta che avrete precedentemente sminuzzato con l'aiuto di un paio di forbici e lasciate in infusione. Trascorsi dieci minuti filtrerete il vostro composto con l'aiuto di un colino e potrete berlo a piccoli sorsi.

✓ Foglie fresche: le foglie dovranno essere tenere, mettetele in una tazza e riempitela di acqua bollente; lasciate in infusione per cinque minuti.

Se preferite un gusto più dolce, vi consigliamo di aggiungere un cucchiaino di miele! Ricordatevi che per quanto ricca di proprietà benefiche, è però bene non berne più di tre o quattro tazze al giorno, ma soprattutto non va fatta bollire, altrimenti perdererebbe le sue preziose proprietà.


ortica tisana: SEMPLICE COLTIVAZIONE FAI-DA-TE

In quanto pianta infestante, difficilmente troverete l'ortica in vendita in serra, ma è reperibile in erboristeria o ancora più facilmente in natura. Le ortiche si trovano in luoghi umidi e preferibilmente soleggiati, spesso in terreni incolti ricchi di azoto e materia organica; non ha particolari richieste e sopporta bene le temperatura basse e le intemperie. L'ortica cresce spontanea, i suoi semi vengono infatti trasportati dal vento, quindi capiterà spesso di trovarla anche nel nostro giardino: vi consigliamo quindi di non eliminare questa preziosa piantina, ma piuttosto di coltivarla!

L'ortica che potreste trovare in Italia in genere è compresa tra i sessanta e i duecento centimetri di altezza, interamente ricoperta da una leggera peluria, il suo fusto è poco ramificato e le foglie sono grandi e seghettate. Anche la pianta di ortica fiorisce, in primavera potrete vedere dei fiorellini di colore giallo verdastro, talvolta violacei, disposti a grappoli. Non dovrete preoccuparvi d'innaffiarla, sarà sufficiente l'acqua piovana, inoltre l'ortica è una pianta che resiste anche in condizioni avverse, come la siccità.

Le foglie dell'ortica possono essere raccolte già in primavera; la pianta crescerà velocemente e dovrà essere potata più volte nella stagione estiva. Quando l'inverno sarà alle porte, la pianta d'ortica si ritirerà, ma la radice resterà viva nel terreno e spunterà nuovamente in primavera con le prime piogge.

Se non riuscirete a trovare delle piantine selvatiche, potrete comprare dei semi a piantare su un terreno ben coltivato in primavera o settembre.

Essendo anche particolarmente utile per il recupero di energie durante i cambi di stagione, correte a procurarvi questa preziosa piantina in vista della prossima primavera! Vedrete che anche in questo periodo di frequenti sbalzi climatici, una tisana d'ortica saprà essere la vostra migliore amica.


  • infuso di ortica Per realizzare un infuso di ortica, la prima cosa da fare sarà quella di versare le foglie secche di questa miracolosa p
    visita : infuso di ortica

COMMENTI SULL' ARTICOLO