ritenzione idrica tisane

ritenzione idrica tisane

La ritenzione idrica è un problema molto diffuso e noto soprattutto alle donne. La natura ci viene in contro con le sue erbe preziose e le tisane che ne possiamo ricavare possono aiutarci ad alleviare il problema.

ritenzione idrica tisane

Willi Dungl Equilibrio interiore, tisana rilassante - [. Misc] 20Beutel

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,25€


In generale

tisana contro ritenzione idricaLa ritenzione idrica può essere sintomo di alcune patologie più gravi, tipicamente relative a disfunzioni cardiache o renali. In questi casi, oltre a contrastare il sintomo della ritenzione idrica, è fondamentale curare la causa principale. Spesso e volentieri però, il problema è dato da uno stile di vita non corretto, soprattutto per quanto riguarda l'alimentazione.

La ritenzione idrica è, come si definisce in termini medici, l'attitudine a conservare un'eccessiva quantità di liquidi all'interno del corpo umano. Tale accumulo si concentra sopratutto in tutte quelle aree che hanno un'elevata tendenza a conservare grassi. Per questo motivo è importante tenere sotto controllo anche il proprio peso, un eccesso di massa grassa potrebbe aggravare il problema aumentando il ristagno di liquidi.

Conseguenza di una ritenzione idrica eccessiva, sono disturbi alla circolazione venosa e linfatica, oltre ad un potenziale accumulo di tossine che andranno ad influire negativamente sul metabolismo delle nostre cellulare.


  • finocchi nell i che tisana posso usare oltre ai semi di finocchio?o trattengo tantissimi liquidi , al punto che toccare le mie gambe e' dolore. potreste dirmi...
  • tisana Si usano un po’ per tutti i mali e sono alla portata di adulti e piccini perché favoriscono il sonno, evitano la ritenzione idrica, sono un valido aiuto per chi non ama la cellulite e gli inestetismi ...
  • TISANE DIMAGRANTI Sono prodotti totalmente naturali, costituiti da un insieme bilanciato di erbe con proprietà medicamentose, che appartengono alla categoria dei fitofarmaci.Il dosaggio di tali erbe è notevolmente co...
  • tisana melissa Da sempre si sa che il mondo vegetale rappresenta un'ottima soluzione per contrastare diverse patologie di lieve entità, senza affaticare il proprio corpo con l'assunzione di medicinali che alla lunga...

Menta seme superiore per Tisana ha effetti radioprotective 300 Particelle lot / giardino domestico di DIY libero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Consigli sull'alimentazione

Per contrastare la ritenzione idrica, la prima cosa da fare è tenere sotto controllo la nostra alimentazione. Non occorrono grandi sacrifici, bisogna solo avere maggiore consapevolezza di cosa mettiamo nel piatto.

E' noto, ma è bene ricordare, che il sale favorisce la ritenzione di liquidi nel corpo. Bisogna quindi limitarne l'utilizzo diminuendone la dose abitualmente adoperata e fare attenzione ai cibi acquistati che in alcuni casi ne contengono quantità elevate. Un'eccessiva quantità di sale è riscontrabile in molti cibi già pronti, alimenti in scatola e snack quali patatine e simili.

Altri cibi contenenti un elevata quantità di sodio sono anche salumi e formaggi, soprattutto quelli stagionati. Non è necessario eliminare completamente questi cibi dalla dieta, è sufficiente moderarne l'assunzione, ad esempio non utilizzandoli più di una volta al giorno.


L'utilizzo delle tisane

tisana contro ritenzione idricaUn aiuto per contrastare la ritenzione idrica ci arriva dalla erbe che possiamo trovare in natura e dalle tisane che con queste possiamo preparare. Nello scegliere la tisana da utilizzare, bisogna fare molta attenzione agli ingredienti da cui è composta. Ogni singola tisana ha infatti una propria azione specifica e bisogna quindi sceglierla con consapevolezza, eventualmente affidandosi ai consigli del farmacista o dell'erborista di fiducia. Potremmo aver bisogno di una tisana che favorisca l'azione dei reni, o che abbia un'azione diuretica oppure, ancora, che migliori la circolazione sanguigna.

Le tisane sono in particolar modo consigliate quando si tratta di curare persone che soffrono di disturbi causanti gonfiori e ritenzione idrica e, in modo specifico, con tutte quelle donne che devono contrastarla, ad esempio, durante le mestruazioni.

Tra le erbe indicate per stimolare l'espulsione di liquidi dal corpo troviamo l'ortica e la betulla, il finocchio, il sambuco, il pungitopo, l'ortosipon, l'asparago e infine l'ononide.

Quando ci accingiamo a combattere la ritenzione idrica, è bene seguire contemporaneamente una dieta che apporti un elevato quantitativo di fibre alimentari, in maniera tale da evitare una possibile conseguente stitichezza.

Si consiglia quindi di integrare l'alimentazione mangiando molta frutta e verdura e in particolar modo tutti quei cibi che contengono vitamina C, la quale agirà proteggendo i vasi sanguigni soprattutto i capillari. E' inoltre importante bere molta acqua, un'idratazione regolare e costante aiuta a contrastare la ritenzione idrica.


Tisane

tisana Qui in seguito vediamo due possibili ricette per delle tisane che ci possono aiutare a combattere la ritenzione idrica, dall'effetto leggermente diverso.

Ecco gli ingredienti per una tisana contro la ritenzione idrica, ad azione diuretica, atta quindi ad eliminare i liquidi passando per le vie urinarie:

30 grammi di Betula Alba (foglie)

10 grammi di Urtica dioica (foglie)

20 grammi di Arctostaphylos uva-ursi (foglie)

20 grammi di Equisetum arvense (erbe)

20 grammi di Calluna vulgaris (foglie)

Questi invece sono gli ingredienti per la preparazione di una tisana contro la ritenzione idrica e ad effetto ipontensivo, vale a dire capace di abbassare la pressione del sangue.

40 grammi di Betula Alba (foglie)

20 grammi di Equisetum arvense (erbe)

20 grammi di Viscum Album (fusto)

L'assunzione delle tisane di questo tipo è consigliata tre volte al giorno e lontano dai pasti. L'infuso può essere preparato in due modi diversi.

- Mettere sul fuoco l'acqua e portarla ad ebollizione. Versare l'acqua bollente in una tazza in cui avremo precedentemente messo tutte le erbe. Coprire e lasciare in infusione dai sette ai dieci minuti. Filtrare il tutto con un colino.

- Mettere in un pentolino le erbe ed aggiungere acqua fredda. Mettere sul fuoco e portare il tutto ad ebollizione. Coprire e lasciare a macerare il tutto, anche in questo caso per sette minuti almeno. Filtrare con un colino prima di versare la tisana in tazza.

Nell'assunzione di tisane per contrastare la tensione idrica, devono fare molta attenzione coloro che soffrono di pressione bassa. L'effetto diuretico causa anche una perdita di potassio e potrebbe indurre a svenimenti. Si consiglia quindi di integrare mangiando banane e patate.




COMMENTI SULL' ARTICOLO