composizioni floreali fiori secchi

Considerazioni preliminari

Le composizioni di fiori secchi sono eleganti ed estremamente decorative, e permettono di rinnovare in maniera semplice qualsiasi tipo di ambiente, sia classico che moderno. Una grande importanza è rivestita dalla scelta del contenitore che a seconda della finalità e dei propri gusti può essere rappresentato da cestini, vasi, latte e vecchi oggetti di riciclo, di forma e dimensioni variabili.

Un altro elemento a cui si deve prestare attenzione è l'altezza totale della composizione, che per un bell'effetto dovrebbe rappresentare circa due volte l'altezza del recipiente in cui essa viene riposta. Bisogna sempre iniziare il lavoro inserendo i fiori secchi con gli steli più alti e con elementi aggiuntivi verdi, germogli e fili di erba da posizionare nella parte posteriore. Un ampio spazio va lasciato invece nella parte anteriore per poter organizzare la disposizione dei fiori più piccoli e bassi, in modo da poter ottenere un effetto realistico. Per dare un senso di pienezza al tutto, si possono inserire anche bacche, pigne, piccoli e frutti di bosco, assicurandosi che riempiano gli spazi vuoti in maniera uniforme. Per stabilire il punto focale della composizione cioè quello dove cadrà l'occhio dell'osservatore, e in cui andrà messo l'insieme degli elementi più imponenti basterà creare idealmente una linea orizzontale che attraversi il centro della composizione. Alla fine di tutto, bisognerà controllare che la disposizione sia equilibrata in ogni sua angolazione. Di seguito verranno elencate le principali caratteristiche delle composizione dei fiori secchi e le tecniche di manutenzione e lavaggio.

composizione floreale fiori secchi

SPUGNA FLOREALE A MATTONELLA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Le regole principali per una bella composizione

composizione floreale fiori secchi Per ottenere una composizione davvero ad hoc, bisognerà seguire delle regole precise. Innanzi tutto

è bene sistemare i gambi dei fiori cambiando posizione fino a che non si avrà un effetto gradevole. Occorrono almeno tre varietà di fiori di varie dimensioni diverse per ogni singola composizione, cercando di miscelarli armonicamente con foglie di riempimento, fili di erba canne di bambù, piume e perline o comunque con tutto quello che suggerisce la fantasia e il buon gusto. Se si vuole fare un centrotavola, il contenitore ideale deve essere basso e simmetrico. La composizione in questo caso sarà composta da un fiore focale, due fiori secondari e un terzo gruppo di riempimento e gli spazi vuoti saranno la base per foglie verdi ed altri elementi aggiuntivi. Le varietà di fiore che più si adattano al centrotavola sono le peonie e le rose, per un look naturale ma d'effetto. Un altro tipo composizione è quello a forma triangolare, che ha il vantaggio di poter essere vista da tutte le angolazioni. Per questo motivo, si dovranno scegliere diversi tipi di fiori i cui colori si completano a vicenda e un vaso o un cestino dai lati piuttosto bassi. Si procederà inserendo gli elementi più grandi in modo da formare un triangolo, che si completerà con altri fiori più piccoli e foglie riempitive.


  • rose secche Per facilitare il processo di essiccazione, e mantenere i colori vivi e brillanti, è importante servirsi di alcune sostanze che, grazie alle proprie caratteristiche, consentono un più rapido assorbime...
  • Fiori di carta La realizzazione dei fiori di carta richiede talento, pazienza e passione, ma anche la corretta conoscenza delle tecniche di lavorazione dei materiali che porteranno alla composizione o alla creazione...
  • Composizioni fiori secchi Il segreto per illuminare un angolo un po’ spento dell’abitazione è quello di decorarlo con una composizione di fiori secchi! In questo modo, riusciremo ad ottenere un duplice effetto: dedicare qualch...
  • composizioni floreali Vivaci e glamour, in pochi semplici passi anche voi potrete creare la composizione floreale dei vostri sogni. I vantaggi? Costo contenuto e divertimento assicurato....

Bahco Fs-7.5 Forbici Universali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,61€
(Risparmi 4,49€)


Come realizzare una composizione di rose secche e foglie di eucalipto

composizione floreale fiori secchiUna composizione di fiori secchi non solo è in grado di armonizzare e ornare una stanza, ma sembra che racconti romantici ricordi. Ora si vedrà come con semplici passi si possa ottenere un accordo meraviglioso di fiori secchi che non avrà nulla da invidiare a quelli freschi. Occorreranno un numero a piacere di rose secche e delle foglioline di eucalipto in polvere. In linea generale, il numero dei fiori da scegliere deve sempre comprendere un elemento di maggiori dimensioni che fungerà da messa a fuoco, alcuni riempitivi da sistemare tra i fiori principali, e infine erbe e aggiunte a piacere. Se la composizione sarà destinata a essere messa contro un muro si dovrà fare attenzione a mettere i fiori più alti nella sua parte posteriore in modo che quelli di minori dimensioni siano ben in vista e non scompaiano al suo interno. Utilizzando un paio di tronchesi si taglieranno le eccedenze dei gambi delle rose. Successivamente, si provvederà a disporre i fiori nella parte frontale del contenitore mentre le foglie andranno messe dietro di essi. Per fissare gli elementi in posizione, ci si può avvalere di una schiuma floreale da incollare alla base del cestino o del vaso. Dopo che i fiori e le foglie sono stati premuti leggermente all'interno della schiuma, si può completare il tutto versando delle biglie decorative o piccoli pezzi di rocce marmoree nella parte inferiore del vaso. I fiori secchi infatti sono molto leggeri e le perline contribuiranno a tenere i pezzi al loro posto così che non si spostino in continuazione.


composizioni floreali fiori secchi: Come si puliscono le composizioni di fiori secchi

Per effettuare l'opera di pulizia, si dovrà stendere un foglio di giornale sul piano di lavoro e togliere la composizione dal suo contenitore. Impostando un fon sulla temperatura più bassa e tenendo i fiori fermi con una mano, si procederà a passare il getto di aria su di essi tenendo l'apparecchio ad una distanza di almeno una ventina di centimetri, su entrambi i lati di ogni elemento. Questo servirà per levare ogni traccia di polvere e pulviscolo atmosferico. Se i fiori sono molto sporchi, si può procedere ad una pulizia più profonda, miscelando in una ciotolina dell'acqua e un cucchiaio di sapone neutro di marsiglia, fino a che non si formerà una delicata schiuma. In questa soluzione si andrà quindi ad immergere un cotton fioc, e dopo aver rimosso l'acqua in eccesso, si andranno a rimuovere le macchie, strofinando delicatamente la zona interessata con il bastoncino di cotone umido. I fiori si rimetteranno nel contenitore solo dopo che si saranno asciugati completamente, in modo che non marciscano.



COMMENTI SULL' ARTICOLO