i fiori

i fiori

In natura nulla è più spettacolare della nascita di un fiore. Il solo dettaglio scientifico desta meraviglia per la quantità degli elementi in gioco e per la raffinata e armoniosa collaborazione delle funzioni che concorrono a questa magnifica esplosione di vita vegetale.
fiori

Il Kit Fiori Gourmet di Plant Theatre - 6 varietà di fiori commestibili da coltivare - regalo ottimale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Emozioni

fiori Al di là del severo sguardo scientifico/razionale la nascita di un fiore colpisce il sentimento e stimola la coscienza umana offrendole la possibilità di assistere all'agire delle forze della "crescenza": quel miracolo della vita che traduce il potenziale di un seme in un organismo compiuto di straordinaria bellezza.

Chi ama i fiori sa bene infatti, che oltre ai doni, dagli innegabili vantaggi pratici, che ci offrono a profusione, uno dei motivi che spingono a coltivarli risiede nella gioia che procura il vederli sbocciare, crescere ed infine maturare.

  • fiori secchi La vita dei fiori può essere, per così dire, "allungata", grazie all'utilizzo di tecniche di essiccazione, che consentono la conservazione di piante e fiori per un lungo periodo di tempo. La bellezza ...
  • Conoscere il significato ed il linguaggio dei fiori è di fondamentale importanza per non fare brutte figure e per non sbagliare mai tipo di fiori in ogni occasione. Scopri quale fiore regalare a secon...
  • Decorano terrazze, balconi e angoli del giardino. Stiamo parlando delle fioriere, contenitori per piante e fiori che trovano sempre più spazio nel mondo del giardinaggio. Molto più ampie dei vasi, le...
  • Dieffenbachia genere appartenente alla famiglia delle araceae, che comprende 30 specie di piante perenni sempreverdi con un fusto robusto e foglie molto grandi, e oblunghe.Anche se è originaria dell'America cent...

Plant Theatre, Set per la coltivazione di 6 tipi di fiori commestibili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Scienza

tulipani Il fiore può essere definito come l'organo riproduttivo della pianta. Al suo interno si sviluppano cellule fertili dette "gametofiti", portatori di un unico corredo cromosomico (maschile o femminile) determinando la natura unisessuale, bisessuale o ermafrodita del fiore stesso. Ricordiamo però che il fiore in se non ha sesso ma si limita a produrre al suo interno gli elementi fecondatori maschili e quelli fertili femminili. Più in generale un fiore è un germoglio che produce foglie fertili (sporofilli), differenti per forma, dimensione e colore dalle foglie normali, in grado cioè di produrre spore (macro e micro) all'interno delle quali si organizzano i "gametofiti". Attraverso il processo di impollinazione, ovvero il trasporto di granuli pollinici, ovvero di spore (micro) contenenti gametofiti maschili, all' elemento fertile femminile si giunge alla fecondazione ovvero alla produzione del seme della futura nuova pianta.


Anatomia di un fiore

giglio Nei casi di fiori più complessi distinguiamo quattro parti a partire dalla più esterna:

a) Il Calice è una parte del fiore sterile le cui foglie, di colore verde, hanno mantenuto la loro capacità fotosintetica (v. fotosintesi clorofilliana). Si trova nella parte più esterna del fiore, alla sua base e avvolge parzialmente la Corolla

b) La Corolla, anch'essa sterile, è formata da petali più ampi e colorati caratterizzati dalle forme più svariate.

Si tratta senza ombra di dubbio della parte più attraente del fiore, quella che oltre ad attirare gli sguardi dell'uomo riesce con successo ad attirare a se gli insetti impollinatori, svolgendo così una funzione "vessillare", potremmo dire segnalatrice, aumentando le probabilità di successo riproduttivo della pianta.

c) Il Gineceo è la parte femminile del fiore. si trova nella sua parte più interna. Ha una splendida forma ad "anfora" la cui parte rigonfia, che si trova nel punto più basso e protetto, è detta "ovario". La parte stretta e lunga dell' "anfora" procede svettando verso l'alto costituendone l'ingresso, ed è denominata "stilo" e "stigma", nel suo tratto più esterno.

d) L' Androceo è la parte maschile del fiore, si trova anch'esso all'interno della corolla, e si origina nella sua parte più interna come il Gineceo. L' Androceo è composto da "stami"( ovvero filamenti) che terminano ognuno in un "antera". L' "antera" è un piccolo rigonfiamento, che curiosamente ha la forma di un seme, e contiene al suo interno delle sacche in cui vengono custoditi i gametofiti maschili.


Floricoltura

rosaL'arte di coltivare piante da fiori è molto antica e possiamo individuare già nel XVII sec. i primi trattati scientifici a riguardo. Nel 1633 il padre Gesuita G.B.Ferrari pubblica il suo trattato : " De florum cultura".

Nel corso dei secoli l'introduzione di piante originarie di paesi con climi differenti da quelli in cui si sarebbero poi dovute coltivare, a causa delle mutate esigenze ambientali, determinò un'evoluzione delle tecniche di coltivazione che culminò con l'adozione di nuove teconologie quali le serre, ovvero ambienti, creati appositamente per la coltivazione di fiori e piante, che avessero le stesse caratteristiche dei loro habitat naturali La coltivazione di piante da fiori può essere perseguita per i più svariati scopi.

Per diletto, ovvero in ambito casalingo, dove ci si preoccupa di abbellire balconi e terrazze con vasi e piante erbacee. Per ornamento, ovvero nell'ambito del giardinaggio che vede utilizzate una più vasta scelta di piante, comprendendo rampicanti, alberi e arbusti, siepi e aiole. Infine per reddito. La floricoltura commerciale ha acquisito negli ultimi 50-70 anni un'importanza notevole. Ad esempio Olanda, Inghilterra e Germania sono specializzate in coltivazioni in serra di orchidee rose e garofani mentre lungo il litorale mediterraneo è in uso la floricoltura all'aria aperta, anche in inverno. Grande sviluppo ha avuto in Italia Francia e Olanda della coltivazione di bulbose come giacinti e tulipani. Infine non possiamo dimenticare paesi come Inghilterra Stati Uniti e Giappone. In generale la Floricolutra ha maturato ormai diverse specializzazioni, qui ne indichiamo alcune:

La produzione di semi di piante annue e perenni, di bulbi, di piante da fiore, di piante fiorite in vaso, di fiori recisi e parti di piante da essenza.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO