bulbi come bomboniere

Domanda : bulbi come bomboniere

Mia figlia si sposa in agosto e vorrebbe offrire dei bulbi al posto delle bomboniere: è possibile comprarli ora e tenerli fino a quella data oppure se ne troveranno anche in estate?Quali suggerite di scegliere? E come suggerite di confezionarli in maniera graziosa?

Grazie per l'aiuto,

Luciana

Amaryllis


Risposta : bulbi come bomboniere

Gentile Luciana,

complimenti per l’idea di utilizzare un bulbo come bomboniera per le nozze, il significato simbolico, di crescita e sviluppo, che evoca un bulbo lo rende decisamente piacevole come regalo benaugurante. La gran parte delle bulbose hanno sviluppo primaverile o estivo; le bulbose primaverili si pongono a dimora in autunno, si sviluppano già durante i mesi invernali, ma fiori e foglie germogliano solo la primavera successiva; i bulbi estivi invece si pongono a dimora in primavera, quando le minime notturne sono già un poco alte, germogliano in giugno-luglio, e poi fioriscono in estate. Chiaro che la maggior parte delle bulbose sono disponibili, in fase dormiente, quasi in ogni mese dell’anno, ma regalare un bulbo a fioritura estiva in agosto costringerà gli invitati ad attendere la primavera successiva prima di interrarlo; invece regalare un bulbo primaverile permetterà loro di interrarlo in settembre-ottobre, per godere dei primi fiori già in primavera. Oltre a questo, i bulbi in riposo vegetativo che trovi in vivaio, vanno conservati in luogo fresco, asciutto e buio, fino al momento in cui andranno interrati; per evitare di avere un grande magazzino, che per altro non rimane poi vivo e vitale per anni, la maggior parte dei vivai e dei negozi di hobbistica tendono ad acquistare i bulbi a fine inverno o in autunno, e al termine del periodo in cui andrebbero interrati tendono a svenderli. Quindi, se ti rechi in vivaio in maggio o giugno, spesso trovi soltanto le rimanenze della stagione precedente, scontate sicuramente, ma forse senza una grande varietà. Puoi però rivolgerti ai grandi negozi di bulbi online, che spesso hanno grandi quantità di bulbi di ogni tipo, anche tra le rimanenze. In genere i bulbi a fioritura primaverile, quelli che vanno posti nel terreno in autunno, cominciano ad essere pronti a partire da giugno inoltrato, in grandi quantità in luglio. Ritengo che quindi sia per te la soluzione migliore scegliere tra questi bulbi, visto che potrai avere i bulbi di quest’anno, e non quelli dello scorso anno rimasti invenduti. I bulbi devono rimanere nel terreno fino a che il fogliame non dissecca naturalmente, quindi i narcisi vegetano fino a maggio-giugno, quindi vengono dissotterrati, fatti asciugare, selezionati e vagliati e impacchettati; luglio è il mese migliore per cominciare a trovare i bulbi a semina autunnale. Questi bulbi sono narcisi, tulipani, iris, giacinti, agli ornamentali, anemoni, crochi, e svariate altre specie; sicuramente in un sito come bulbi.net puoi trovare esaustive informazioni, e contattando Shejbal telefonicamente sarà in grado di darti tutte le informazioni che desideri. Se poi vuoi regalare un bulbo spettacolare, da coltivare in casa, puoi optare per gli amaryllis (nome botanico hippeastrum), che sono quei grandi fiori a trombetta molto colorati; il bulbo di questi fiori è enorme, e in genere è possibile trovarne un po’ tutto l’anno, visto che vengono coltivati in appartamento, per la fioritura invernale. Se decidi per un bulbo di grandi dimensioni, ritengo che bati una bella bustina di raso con un fiocco a completare la bomboniera, magari con all’interno un piccolo foglietto con indicazioni sommarie sulla coltivazione.


  • orchidea All’interno del genere Odontoglossum si possono riconoscere circa 300 specie di orchidee originarie dell’America centro-meridionale. Oggi, esistono numerose varietà ibride dell’orchidea Odontoglossum,...
  • Pleione Genere di circa 20 orchidee abbastanza rustiche, originarie della Cina meridionale, del Nepal e del Tibet, generalmente epifite o litofite, anche se alcune specie sono terricole. Hanno pseudobulbi abb...
  • Pleurohallis Genere che riunisce centinaia di orchidee epifite originarie delle foreste tropicali dell'America centrale e meridionale. Non hanno pseudobulbi e solitamente si presentano come cespi di foglie carnose...
  • trigonidium Si tratta di un genere di orchidee epifite, circa venti, originarie dell'America centro-meridionale. Ha pseudobulbi consistenti, di medie dimensioni, che producono una o due foglie ovali, allungate, c...



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO