Parassita dei gerani edera

vedi anche: Edera

Domanda : Parassita dei gerani edera

Buongiorno, da alcuni anni ho un problema con uno strano parassita dei gerani edera, ovvero un piccolo bruco peloso che di giorno si nutre dei boccioli e la notte si nasconde sotto le foglie ma molto spesso penetra negli steli della pianta e inevitabilmente ne provoca la morte. Come posso combatterlo?
gerani

shayson quattro foglie e fiori impermeabile 16 piedi/4,8 20LED aprile esterni a energia solare fiore fata albero di Natale Luci per Feste in casa giardino, Patio Yard, matrimoni, feste (Multicolore)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,65€


Risposta : Parassita dei gerani edera

Gentile Rosalba,

sui gerani si annidano da sempre piccoli bruchi, detti anche rughe, ovvero delle larve di lepidottero di varie tipologie, che in genere tendono a rovinare qualche foglia, sviluppandosi in grande quantità solo in casi particolari, e in annate eccezionali. Purtroppo da alcuni anni (il primo avvistamento risale al 1990) si stanno diffondendo sui gerani di tutta Europa particolari larve di una farfalla chiamata Cacyreus marshalli; tali insetti provengono dal sud Africa, e sono ormai diffusi in gran parte d’Europa, dove provocano danni ingenti, soprattutto ai gerani. Il comportamento è diverso rispetto a quello dei soliti bruchi, in quanto invece di rosicchiare solo qualche foglia, le larve hanno la brutta abitudine di forare i sottili fusti e di annidarvisi, provocando la morte di svariati germogli, fiori, boccioli, foglie, e talvolta di intere piante. Le uova si schiudono in primavera inoltrata, e gli insetti divengono particolarmente molesti soprattutto in estate. Purtroppo la lotta non è facile da praticare, perché spesso, quando le larve si inseriscono nei fusti, entrano praticamente in letargo, e quindi è difficile colpirle con un insetticida (visto che il fusto del geranio le protegge) e non mangiano, e quindi ci è difficile avvelenarle con un insetticida sistemico.

In ogni caso, se ti è possibile rimuovi eventuali parti che presentano fori e porzioni marcescenti; quindi tratta i tuoi gerani con un prodotto a base di imidacloprid, da utilizzare disciolto nell’acqua delle annaffiature. Tale operazione va ripetuta soprattutto all’inizio della primavera e in primavera inoltrata, in modo da uccidere le prime larve che si sviluppano. Se non desideri utilizzare prodotti chimici, puoi combattere questi insetti con preparati a base di bacillus thuringensis.


  • Gerani Le piante preferite in Italia, ma anche nel resto d'Europa, per abbellire balconi e terrazzi durante la primavera e l'estate. La fioritura è ricchissima, la coltivazione semplice, le cure da prestare ...
  • geranium subcaulescens splendens Il genere geranium comprende numerose specie di piante perenni e annuali, originarie dell'Asia, dell'Europa e del Nord America. Le piante di geranium costituiscono bassi cespuglietti costituiti da f...
  • Gerani Tra le piante più utilizzate sul terrazzo, il geranio in realtà ha un nome botanico un po' diverso: appartiene sì alla famiglia delle geraniacee, ma si chiama pelargonium. Le specie botaniche di quest...
  • pelargonium Salve sono Vincenzo da Napoli e mi e venuta un idea che adesso vi spiego. E possibile mettere in un vaso da 35 centimetri un seme di Geranio uno di Girasole ed uno di Calendula????? Cresceranno bene??...

VASO TRASPARENTE IN PLASTICA IDEALE PER LE ORCHIDEE DIAMETRO CONFEZIONE DA 3 PEZZI (14 Centimetri, 13 Centimetri)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO