come realizzare fiori di carta crespa

Come realizzare fiori di carta crespa

Ci sono attualmente non pochi dubbi nello stabilire quale civiltà abbia per prima utilizzato la carta per creare dei fiori. C'è chi pensa che i primi siano stati gli egiziani più di 5.000 anni fa, essendo loro stati i primi ad aver inventato il foglio di carta. Altri studiosi, invece, attribuiscono l'idea ai cinesi che, in effetti, fanno ancora oggi largo uso di questo materiale per la creazione di decorazioni di vario genere, lanterne e costumi rituali. E' stato documentato che già 2.000 anni fa, in Cina i fiori di carta venivano largamente utilizzati nelle cerimonie religiose, lasciati galleggiare in vasche e bacini d'acqua come segno di buon auspicio.

In epoca Vittoriana i fiori di carta divennero un vero e proprio passatempo tutto al femminile. Le donne si dedicavano a questa attività specialmente in inverno, quando le piante smettono di produrre fiori, per continuare a decorare la propria casa con composizioni allegre e colorate.

Ma è solo nel 1900 che la carta crespa ha iniziato ad essere utilizzata per la creazione di fiori e le donne usavano riunirsi a scadenze precise per dedicarsi a questa attività.

Grazie all'incredibile lavorabilità della carta crespa e all'effetto assolutamente realistico che essa conferisce alle creazioni floreali, in quegli anni divenne molto diffusa e spesso sostituita al posto dei fiori freschi nelle cerimonie funebri e nei cimiteri. In un'epoca in cui i trasporti erano estremamente lenti e, spesso, i cimiteri erano situati in luoghi piuttosto lontani, la conservazione dei fiori era spesso un tasto dolente. I fiori in carta crespa erano assolutamente realistici, facili da trasportare e avevano un'elevata durata nel tempo, qualità davvero formidabili per un materiale tanto semplice.

L'utilizzo dei fiori di carta crespa, successivamente, è stato quasi totalmente soppiantato dall'invenzione dei fiori di plastica, resistenti all'acqua, facili da pulire e meno fragili dei loro predecessori.

Tuttavia i fiori di carta crespa hanno visto nuova luce attorno agli anni '50, realizzati dalle casalinghe e utilizzati per decorare la casa o come lavoretti da fare assieme ai bambini, per poi tornare alla ribalta ancora una volta ai giorni nostri, diventando una vera e propria arte e largamente utilizzati anche ai matrimoni o per la realizzazione di bomboniere.

fiore carta crespa


Le tecniche più utilizzate

creazione fiore carta crespaEsistono due diverse tecniche per realizzare dei fiori con la carta crespa:

- Il primo consiste nel ritagliare e sagomare i singoli petali uno alla volta, possibilmente seguendo delle sagome prestampate, e attaccarli allo stelo usando un po' di colla e il nastro da fioraio. I tipi di fiore che più comunemente vengono realizzati con questa tecnica sono le rose, i tulipani, i gigli e le peonie.

- Il secondo metodo consiste nel sagomare il fiore direttamente da un unico nastro di carta da cui vengono ritagliati lunghi petali sottili. Il foglio viene poi arrotolato su sé stesso facendo attenzione a non sovrapporre i petali e incollato sullo stelo. Assicurare il tutto con il nastro da fioraio e attaccare poi le foglie. Con questa tecnica si possono realizzare fiori come le dalie, le margherite, i garofani.

  • Fiori di carta La realizzazione dei fiori di carta richiede talento, pazienza e passione, ma anche la corretta conoscenza delle tecniche di lavorazione dei materiali che porteranno alla composizione o alla creazione...
  • fiori di carta crespa L'arte di imitare i fiori ha origine in Cina ed in India, anche se alcune testimonianze di decorazioni realizzate con fiori in lino colorato risalgono agli antichi egizi.Nel medioevo si creavano ghi...
  • fiori finti A differenza dei fiori veri e propri, le decorazioni di carta durano a lungo e possono essere realizzate con una spesa minima. Perfetti per mettere a frutto la creatività di ognuno, i fiori di carta p...
  • fiori di carta Semplici da realizzare e molto figurativi i fiori di carta sono un ornamento che impreziosisce la casa rendendola più colorata e allegra. Crearli può diventare un vero e proprio hobby. ...


Come sagomare i fiori petalo per petalo

fiori carta crespa Preparate in anticipo le sagome dei petali corrispondenti al fiore da voi scelto, tenendo a mente che solitamente i petali più interni sono solitamente di dimensioni ridotte rispetto a quelli più esterni, tenete quindi a mente la morfologia generale della composizione per avere un risultato pulito e fedele.

Prendete poi uno spiedino di legno o del fil di ferro da fioraio per preparare lo stelo. Ad una sommità incollate una pallina di carta crespa del colore da voi scelto, andrà a formare lo stame del fiore. Volendo, e a seconda del tipo di fiore da voi scelto, tutto attorno è possibile incollare alcune striscioline sottili di carta per simboleggiare gli stami.

Passate quindi ai petali e, una volta ritagliati, raccoglietene uno ed impugnatelo con entrambe le mani. I pollici al centro del petalo devono eseguire una leggera pressione verso l'interno, allontanandoli poi gradualmente verso i bordi stirando un po' la carta. In questo modo il petalo risulterà bombato all'interno e turgido sui bordi. Per alcuni fiori è anche necessario stirare leggermente la parte superiore in modo da dargli un effetto ondulato e più realistico. I bordi poi si possono arricciare arrotolando leggermente il petalo su una penna o un altro oggetto simile, facendo attenzione a non intaccare la bombatura interna.

A questo punto prendete lo stelo del fiore e incollatevi i petali uno ad uno, facendo attenzione a non sovrapporli. Una volta incollati tutti i petali, con il nastro da fioraio fate un paio di giri attorno alla base e procedete lungo tutto lo stelo. Incollatelo poi su sé stesso per fissarlo, le foglie avranno così una buona base su cui aderire.


come realizzare fiori di carta crespa: Come sagomare i fiori partendo da un unico nastro di carta crespa

Prima di tutto preparate gli steli, sagomando stami e pistillo come spiegato sopra. Per alcuni tipi di fiore, come ad esempio le dalie, basta arrotolare su sé stesso una piccola striscia di carta e fare tanti taglietti. Assicurare poi gli stami allo stelo con un po' di colla.

I petali si ricavano ritagliando una lunga striscia di carta avvolta su sé stessa. È molto importante avvolgere fermamente la carta e pressarla con due dita, in modo che stia ferma durante l'operazione di ritaglio. Una volta ritagliata la sagoma, inserite la lama della forbice nel centro dei petali e tagliate sia da un lato che dall'altro per separare i petali, fino a circa un centimetro e mezzo dal fondo del rotolo, in modo che i petali restino uniti gli uni agli altri.

Svolgete quindi il rotolo e, con la stessa tecnica spiegata per sagomare i petali uno ad uno, allargate leggermente il centro di ciascun petalo con entrambi i pollici al centro.

Avvolgete quindi il rotolo di petali attorno allo stelo e assicuratelo con il nastro da fioraio, che andrete ad avvolgere fino alla fine dello stelo e chiuderete con una goccia di colla. Attaccate quindi le foglie allo stelo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO