Il significato dei fiori

La comunicazione floreale

Dato che i messaggi e le emozioni sono molteplici, altrettanto vari saranno i significati delle varietà floreali, che si differenziano in base al tipo, al colore e alla varietà che li contraddistinguono. I fiori sono da sempre stati tenuti in grande considerazione nel corso dei secoli, grazie anche alle metafore e alle prose da parte dei poeti e degli scrittori, che li hanno ampiamente e sapientemente inseriti in miti, leggende, romanzi e racconti popolari. C'è anche da dire che è anche l'uomo stesso che quotidianamente ha contribuito ad assegnare dei significati singolari ai fiori, creando un vero e proprio linguaggio. Esso ci viene in aiuto nei momenti in cui vogliamo esprimere un sentimento senza usare le parole in maniera chiara e immediata. Ovviamente ogni singolo fiore racchiude un proprio significato personale e caratterizzante. Sapere cosa di cosa si sta parlando potrà anche evitare brutte figure, perchè non si deve dimenticare che come ci sono fiori che esprimono un determinato sentimento, ce ne sono altrettanti che ne esprimono uno totalmente opposto. Qualsiasi sia la vostra motivazione, avrete comunque la possibilità di ampliare all'interno di una vastissima gamma di scelta, dal momento che che le varietà floreali presenti in natura sono davvero innumerevoli. In questo articolo ne esamineremo alcuni. Tra di essi ad esempio. il significato del glicine è unico nel suo genere perchè in un solo fiore si riesce ad esprimere il significato di una tenera amicizia, di disponibilità e di aiuto, ma è anche simbolo dell'amore platonico.
iris

Linguaggio e significato dei fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Maternità, Malattia e Amicizia

rosaUn fiore piuttosto comune che si trova nei campi è l'Acetosella, chiamata in questo modo a causa del profumo piuttosto acre emanato dalle foglie. Pensate che questo fiore è antichissimo e veniva usato come condimento naturale. Si presenta con un gambo sottile e delicato. La sua peculiarità è il fatto che durante le piogge o dei periodi di gelo e di vento, questo fiore si ripiega su se stesso, come per proteggersi. Questo comportamento è stato associato quindi alla predisposizione naturale della madre a proteggere il suo bambino. Sarà quindi un regalo azzeccato per una neomamma. Un altro fiore molto bello è l'Anemone, chiamato anche fiore del vento perchè ha una vita relativamente breve, oltre ad essere estremamente delicato. Alcuni quindi gli hanno attribuito il significato della fragilità legata alla malattia e alla sofferenza legata ad essa, ma sempre con la luce presente della speranza di una rinascita spirituale e fisica, espressa molto bene dalla bellezza indiscutibile del fiore. Anche la religione si interessò all'Anemone. Si narra infatti che alcuni esemplari di questo bel fiore nacquero dalla gocce di sangue cadute ai piedi della croce di Dio. Oltre a tutto ciò, il fiore presenta anche proprietà medicinali, in special modo per la cura di problemi legati alla sfera della sessualità. Passiamo ora all'Amaranto. Il nome deriva dal greco amarantos e indica il fatto che esso non appassisce. Ecco perchè i Greci l'hanno eletta la pianta dell'amicizia per eccellenza, nonché simbolo della stima reciproca e, in linea generale, di tutti quei sentimenti che non scemano con il passare del tempo, perchè eterni e unici. Le Dee della mitologia erano solite essere riverite con doni che contavano numerose ghirlande di amaranto. Da qui si capisce come mai questo fiore sia emblema di benevolenza e protezione. Non solo: anche i romani amavano particolarmente l'amaranto e lo utilizzavano come amuleto contro l'invidia e la sventura.

  • Una bellissima azalea L’ azalea è una pianta che cresce in aree umide di alta montagna.Originaria dell’ America del Nord e dell'Estremo Oriente, sarebbe stata introdotta in Italia intorno al XIX secolo. Attualmente è diffu...
  • Conoscere il significato ed il linguaggio dei fiori è di fondamentale importanza per non fare brutte figure e per non sbagliare mai tipo di fiori in ogni occasione. Scopri quale fiore regalare a secon...
  • Dieffenbachia genere appartenente alla famiglia delle araceae, che comprende 30 specie di piante perenni sempreverdi con un fusto robusto e foglie molto grandi, e oblunghe.Anche se è originaria dell'America cent...
  • Anthurium andreanum Gli anthurium sono tra le piate più coltivate in appartamento, appartengono alla famiglia della aracee, come ad esempio le comuni calle bianche da giardino; le somiglianze tra i due generi sono molto ...

Piante e fiori nella Bibbia. Visioni e significati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,5€
(Risparmi 1,5€)


Riflessività, Modestia e Umiltà

Durante L'impero di Napoleone si vide una grande diffusione della Viola del Pensiero, che divenne il simbolo di tutti coloro che lo sostenevano. Nella mitologia greca invece questo fiore si associa a Io, una ninfa che venne trasformata dalla gelosa Giunone in giovenca perchè si era innamorata del marito Giove. Le due caratteristiche quindi che contraddistinguono questo bel fiore non possono essere altro che il ricordo e la riflessività, soprattutto per meditare sulle azioni malevole che si sono compiute nel passato. La viola, discendente diretta della Viola del Pensiero, è apprezzata da tutti i popoli del mondo sia per la sua delicata profumazione che per l'aspetto deciso e nello stesso momento semplice. Essa fu utilizzata anche come inebriante bevanda dagli antichi romani. Inoltre, forse molti non sanno che celeberrimi poeti l'hanno decantata nelle loro opere, proprio in virtù delle sue doti di delicatezza. La simbologia associa alla Viola del Pensiero la modestia e l'umiltà.Un fiore dalla simbologia simile è la Margherita, che pare abbia anche facoltà divinatorie, in quanto spesso viene spogliata dai suoi petali per mano di confusi innamorati. Le dame medioevali, nel momento in cui permettevano al cavaliere di portar loro delle Margherite, dichiaravano pubblicamente il loro amore. Da secoli il fiore è emblema di purezza, freschezza e semplicità.


Il significato dei fiori: Bellezza, Passione e Tenerezza

ibiscoL'Ibisco, fiore delicatissimo e elegante, deve il suo nome al medico greco Dioscoride. Nel corso dei millenni si diffuse in maniera esponenziale, fino ad arrivare addirittura in Asia Minore, dove attraverso studi di botanica si poterono ricavare altrettante varietà. Le ragazze Polinesiane usano mettere il fiore tra i capelli dalle ragazze. I ragazzi invece lo usano per dichiarare implicitamente il loro status civile: se il fiore è appoggiato all’orecchio destro vorrà dire che sono ufficialmente fidanzati, mentre se sul sinistro il loro cuore è libero. I fiori dell'Ibisco sono delicati e leggerissimi, ma purtroppo la loro bellezza unica dura solamente un giorno. Se volete donare questo fiore, sappiate che il significato rappresenta la fugacità e la temporaneità della bellezza. Un altro fiore altrettanto particolare è il lillà, chiamato pipa azzurra perchè con i suoi steli vuoti all'interno si realizzavano nei tempi antichi delle pipe. Il Lillà si trova perlopiù nelle sfumature del bianco, del viola o del rosa. Proprio per questo si avranno differenti significati. Secondo il linguaggio dei fiori, il Lillà viola esprime un intenso innamoramento e una irrefrenabile passione. La varietà bianca è invece associata alla tenera fanciullezza. In alcune culture orientali però, l'atto di donare un rametto di Lillà è considerato di cattivo auspicio perchè rappresenta l'intenzionalità di rompere un fidanzamento o una promessa di matrimonio.

Come potete vedere ho citato solo alcuni esempi, perchè le varietà dei fiori sono così vaste che ci vorrebbe una intera enciclopedia. Ricordate che il gesto semplice di donare un fiore, ma intriso di sentimento e significato per il destinatario, può riscuotere grande approvazione, meglio di un regalo materiale, spesso impersonale e poco denso di emozione. Insomma, se fino a questo momento eravate convinti che solo la rosa rossa, simbolo per antonomasia di amore, potesse essere il passe-partout di ogni occasione, ora avrete sicuramente diverse soluzioni e anche più originali per sorprendere qualcuno.



COMMENTI SULL' ARTICOLO