gelsmino da esterno trapianto

Domanda : gelsmino da esterno trapianto

salve

ho un gelsomino da esterno che devo trapiantare adesso.

come posso fare?

potrebbe morire?

quando sarebbe il periodo?

Vi ringrazio...

Falso gelsomino

MaMaison007 Multifunzione pieghevole di giardinaggio pala pieghevole Shovel iarda Tool - verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€
(Risparmi 6,3€)


Risposta : gelsmino da esterno trapianto

Gentile Cristina,

lo spostamento di una pianta è sempre fonte di stress; l’entità di tale stress di pende moltissimo da quanto tale spostamento andrà a rovinare l’apparato radicale, e dal periodo dell’anno. Il periodo ideale per spostare una pianta posta in piena terra è l’autunno, questo perché la pianta si trova già in parziale riposo vegetativo, e il suo apparato radicale non sta svolgendo un lavoro costante e continuo, il clima è fresco e lo spostamento non causa in pratica grossi danni alla pianta. Spostare una pianta posta in piena terra in primavera, può causare invece grossissimi danni, perché proprio in questo periodo il gelsomino è in pieno sviluppo vegetativo, e sta anche producendo i fiori. In sostanza, proprio ora le sue radici e le sue foglie stanno lavorando al massimo: spostare un gelsomino ora può portare a danni anche molto ingenti. Lo spostamento va effettuato asportando dal terreno quanto più pane di radici possibile, in modo da evitare di rimuovere una gran parte dell’apparato radicale, soprattutto se la pianta è in pieno rigoglio vegetativo si procede quindi praticando un solco tutt’attorno al fusto della pianta, e quindi si scava in profondità. Considera che le piante rampicanti si sviluppano più o meno proporzionalmente al loro apparato radicale, se quindi hai un gelsomino molto grande, aspettati un apparato radicale di proporzioni pari a circa un quarto della chioma; subito dopo averlo estratto dal terreno, posizionalo a dimora, e annaffia abbondantemente. Nei giorni seguenti evita di lasciare la pianta all’asciutto per lunghi periodi di tempo, ma anche di annegarla perché, nonostante si tratti di una pianta resistente, il trasporto la farà già soffrire, ed è quindi meglio evitare di aggiungere ulteriore stress. SE invece il tuo gelsomino si trova in vaso, puoi fare il trapianto quando ti pare, fondamentale sarà evitare di toccare il pane di terra attorno alle radici; in generale una pianta è sempre felice di essere trasportata da una condizione di spaio ristretto, come il vaso, alla piena terra.

  • gelsomino sempreverde il Trachelospermum appartiene alla famiglia delle Apocynaceae ed è originario dell'Asia. Si tratta di un genere che conta circa 30 specie di arbusti rampicanti sempreverdi, adatti a vivere in zone con...
  • Gelsomino fiori Viene volgarmente detto gelsomino sempreverde, il nome botanico è trachelospermum jasminoides, sinonimo di Ryncospermum jasminoides, da cui deriva anche il comune nome ricosperno, o ricospermo; si tra...
  • trachelospermum Desidero rivestire completamente la mia casa con rampicanti. Sono orientata verso l'edera ma soprattutto mi interessa trovare la pianta che:- conserva le foglie in inverno- cresce il più rapidamen...
  • jasminum BUONGIORNO VI SAREI GRATA SE MI SUGGERISTE COSA FARE AL MIO CARO GELSOMINO RAMPICANTE CHE STA DIVENTANDO GIALLO GRAZIE ...

Bayer Garden 80232195 - Cat-A-Pult, repellente per animali pronto per l'uso, 1 l

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,81€




COMMENTI SULL' ARTICOLO