giardini giapponese

vedi anche: giardino

giardini giapponese

Il giardino giapponese è un giardino di antiche tradizioni che forma piccoli paesaggi, molto spesso in un modo altamente ideale. Quello giapponese è un giardino che ha una storia di oltre mille anni. Prima di imparare le proprie tecniche e specializzarsi nelle loro creazioni e nelle loro tipologie di giardino, intorno al X secolo, i giapponesi si ispiravano alle tecniche di realizzazione coreane e cinesi. Il giardino giapponese ha avuto tradizionalmente nel corso dei secoli diversi tipi di significati. I giardini delle persone ricche e dei nobili sono stati creati nel corso dei secoli per il piacere esclusivamente estetico, mentre i giardini religiosi specie di templi buddisti soprattutto per per il loro spirito legato alla filosofia e alla meditazione.

I giardini giapponesi si possono dividere in quattro stili e tipologie che possono essere considerati fra quelli più importanti.

Il giardino "karesansui", che è quello privilegiato dai monasteri dei buddisti proprio perchè adatto alla contemplazione. È caratterizzato dalla presenza di materiali inerti come rocce e sabbia proprio a ricreare il paesaggio legato ad ambienti marini e di montagna.

Un'altra tipologia di giardino giapponese è quella di Jodo. Questo tipo di giardino si è sviluppato proprio con una funzione religiosa per ricreare quello che viene definito il paradiso dei buddisti che si pensa esista dopo la morte.

Fra quelli più importanti possiamo ricordare inoltre il giardino di Shinden-zukuri che si è sviluppato nel corso del decimo secolo nelle case dei giapponesi nobili. Si differenzia dagli altri per la sua natura legata al piacere degli occhi e dello spirito infatti si concretizza in un lago di solito posizionato a sud del giardino e da piccole isole e ponti.

Infine citiamo il cosiddetto giardino del Tè. Questa tipologia di giardino è nato nel quindicesimo secolo ed è stato creato da quelli che vengono definiti i maestri del Tè. Il giardino prende ispirazione dai paesaggi di montagna. Come ricorda il suo nome il giardino di solito è posizionato all'ingresso della sala da tè e viene percorso dunque prima di entrare nella stanza dove si tengono le cerimonie.

giardino giapponese

Giappone pietra pietra Yukimi in pietra 21 kg giapponese Pagoda giardino lanterna lanterna Frost Libero, non ancora un regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 88,98€


Elementi indispensabili per creare un vero giardino giappones

Gli elementi indispensabili per un vero giardino giapponese sono tre: il verde, l'acqua e la roccia. Tutti e tre questi elementi sono caratterizzati per avere un significato intrinseco particolare e simbolico.

L'acqua è il simbolo della vita, infatti senza l'acqua, prima che senza ogni altra cosa, gli essere umani muoiono. La tradizione vuole che l'acqua all'interno di un giardino giapponese, debba scorrere da est ad ovest, proprio come il sole che sorge e tramonta proprio da oriente ad occidente.

Le rocce invece sono importanti perchè creano un'oasi di serenità all'interno del giardino. Le rocce devono avere una forma rotonda questo fa si che esse trasmettano tranquillità e serenità. Il giardino giapponese per tutto l'anno tenuto verde, pochi sono i colori che lo caratterizzano solo nella stagione primaverile potremo vedere alcune piante con i fiori come le camelie, le azalee e il rododendro. Quello che deve prevalere però nella creazione di un giardino giapponese è l'equilibrio, infatti, non bisogna infatti riempire con troppe piante ed oggetti gli spazi ne però lasciarli troppo vuoti. Una giusta via di mezzo renderà il vostro ambiente giapponese sobrio e piacevole.


  • giardino roccioso Nei manuali di giardinaggio, per un lungo periodo, il giardino roccioso ha rappresentato la riproduzione in piccolo di un paesaggio, di uno spaccato, di un'atmosfera alpina e di montagna. Quindi per d...
  • giardino zen La creazione del perfetto giardino zen richiede una buona conoscenza della cultura giapponese, o quantomeno almeno un'infarinatura di base. Il vero giardino giapponese non ha infatti una mera funzione...
  • giardino giapponese Il giardino giapponese si differenzia moltissimo dai nostri usuali spazi verdi sia per quanto riguarda gli arredi, sia per quanto riguarda le coltivazioni ma una volta allestito, risulta di notevole b...
  • GIARDINO ZEN La cultura dei giardini giapponesi ha una storia di oltre mille anni. Semplici, ornamentali e di grande significato i giardini giapponesi e in particolare il giardino Zen rappresenta sentimenti di tra...

Forbici da giardino Grüntek SILBERSCHNITT (Taglio D'argento) 220 mm, lama 65 mm in giapponese SK5 in acciaio, di forma ergonomica, comoda maniglia in alluminio, PROFI Line con un secondo penna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,98€
(Risparmi 6,91€)


Cosa non può mancare in un giardino giapponese

giardino giapponese Non possono mancare alcune rocce di dimensioni molto grandi. E necessaria inoltre dell'acqua sia in movimento che ferma. Molto caratteristica è l'inclusione di alcuni piccoli ponti sulle acque. Non possono mancare i bamboo e le piante di azalea e rododendro. Proprio perchè per la gran parte dello spazio il giardino giapponese si caratterizza per il fatto di essere verde è necessario inserire del muschio, delle felci e più in generale delle piante sempre verdi. Il verde deve comunque sempre prevalere sui colori e sulle piante che fanno fiori. Un ponticello.

Per ricreare la vera atmosfera di un giardino giapponese non possono mancare le decorazioni tradizionali e per questo consigliamo di inserire delle lanterne giapponesi e qualora lo vogliate una statua di Budda.


Fiore e piante per il giardino giapponese

giardino giapponese Come abbiamo detto il giardino giapponese è prevalentemente tutto l'anno, solo in primavera possiamo assistere ad alcune fioriture. Consigliamo di mettere nel vostro giardino giapponese delle piante di camelia, cornus kausa, azalee e rododendri. Dal momento che molte di queste piante hanno radici che potrebbero danneggiare il vostro giardino l'ideale sarebbe di piantarle direttamente nel terreno senza vaso. Non può mancare, per dare vitalità e movimento al vostro giardino, l'acero giapponese con le sue foglie rosse scure.

Al posto del classico prato di solito viene usato il muschio che va annaffiato con costanza e quotidianamente.


Cosa non fare nel proprio giardino giapponese

giardino giapponese E' assolutamente indispensabile non lasciare il terreno liscio e privo di rilievi. Abbiate cura di creare delle piccole colline che rendano il giardino ondulato e mosso sia al tatto che alla vista.

Altra cosa da non fare è quella di piantare bulbi oppure altri tipi di piccole piante stagionali che si trovano comunemente negli altri giardini.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO