come creare un giardino fiorito

come creare un giardino fiorito

Per creare un giardino fiorito bisogna innanzi tutto prendere in considerazione l'estensione del terreno disponibile, per poter decidere poi su quale tipo di piante indirizzare le scelte.

Infatti, disponendo di una vasta area coltivabile, si possono alloggiate alberi fioriti, anche di notevoli dimensioni; altrimenti si deve optare per varietà arbustive o erbacee.

Inoltre si possono scegliere piante rampicanti, qualora si desideri ricoprire muri, spalliere o gazebi.

Infine si può prendere in considerazione anche la possibilità di piantare specie sempreverdi, per evitare che il giardino appaia spoglio durante i mesi invernali.

I parametri da considerare sono:

- estensione del giardino

- composizione del terreno

- esposizione

- condizioni climatiche

- coesistenza tra piante

CAPRIFOGLIO


CAPRIFOGLIO

Si tratta di una pianta rampicante ornamentale di tipo arbustivo.

E' caratterizzata da uno sviluppo rigoglioso che ne raccomanda l'uso per infoltire le siepi, oppure per ricoprire muri, pergolati o spalliere.

Presenta fusti semi legnosi o erbacei a crescita rapida.

Le foglie sono di media dimensione, allungate, col margine continuo, di colore verde scuro.

I fiori sono caratterizzati da un aroma intensissimo e molto gradevole, motivo per cui questa pianta è particolarmente adatta per creare una zona profumata nel giardino.

Hanno forma tubulare, riuniti in coppia o in infiorescenze, e sono di colore bianco, giallo o rosa.

I frutti sono bacche che, a seconda delle varietà considerate, possono essere diuretiche o estremamente tossiche per l'uomo.

Richiede terreni freschi, ben drenati, possibilmente arricchiti con materiale organico.

La sua collocazione andrebbe fatta mantenendo la zona basale in ombra e la zona apicale (chioma e fiori) in pieno sole, per favorire la fioritura.

Richiede annaffiature costanti e frequenti, soprattutto durante i mesi caldi.

Si consiglia di concimare una volta al mese, usando fertilizzanti granulari a lenta cessione ricchi di fosforo e potassio, oppure utilizzando stallatico maturo.

  • bordi per aiuole Sempre più spesso si sta diffondendo l'uso di strumenti che vadano a regimentare lo sviluppo delle aiuole per dare un'impronta di maggior ordine e di articolazione armonica al nostro giardino. Sopratt...
  • giardino Per sistemare un giardino è necessario innanzi tutto definire se si preferisce scegliere piante con fiori o piante verdi a seconda dei gusti personali, anche in base agli spazi disponibili.Inoltre b...
  • piccolo giardino Per creare un giardino di piccole dimensioni, la scelta delle piante dovrà necessariamente essere indirizzata verso vegetali a sviluppo verticale, tipo rampicanti, oppure verso piante erbacee di media...
  • giardino piccolo Per realizzare un piccolo giardino è necessario scegliere delle piante con dimensioni ridotte,o comunque a sviluppo prevalentemente verticale, che generalmente sono varietà:- arbustive- cespuglios...


BOCCA DI LEONE

BOCCA DI LEONE Si tratta di una pianta erbacea perenne ornamentale dotata di fiori appariscenti e molto caratteristici, adatta per aiuole o aree fiorite del giardino

Ha un aspetto cespuglioso di medie dimensioni: fino a 50-80 cm., con fusti erbacei e sottili.

Presenta foglie allungate con margine continuo, di colore verde brillante.

I fiori sono tubuli con due labelli che si aprono premendo lateralmente e che hanno l'aspetto di una bocca di leone.

Hanno una colorazione che varia dal bianco al rosa al rosso porpora, screziati o bicolori, e sono gradevolmente profumati.

E' una pianta molto adattabile, che vive bene su qualsiasi terreno, anche se predilige un terriccio leggero, ben drenato, con materiale organico e torba.

Si deve alloggiare la pianta in zone molto luminose e calde, in quanto teme il freddo e le correnti d'aria.

Le annaffiature non devono essere troppo abbondanti per evitare dannosi ristagni idrici.

Si consiglia di concimare almeno una volta al mese con fertilizzanti liquidi.


MAGNOGLIA

MAGNOGLIA Si tratta di un albero latifoglie ornamentale.

Non raggiunge altezze particolarmente elevate, ma presenta una chioma folta ed ampia, a forma di cono, motivo per cui rappresenta un'ottima scelta per creare una zona fresca e profumata nel giardino.

Infatti i suoi fiori bianchi sono grandi, dotati di petali morbidi e carnosi, ed emanano un profumo molto intenso e gradevole.

Le foglie sono ampie, di forma ellittica, con inserzione alterna e presentano una pagina superiore di colore verde intenso e lucido, ed una inferiore di colore scuro.

I frutti sono delle pigne allungate contenenti semi di colore rosso vivo.

Richiede un terreno ben drenato, a composizione acida o neutra, arricchito con sostanza organica , torba ed humus.

E' preferibile alloggiare la pianta in pieno sole poichè ama le temperature miti e teme il freddo.

I raggi solari inoltre facilitano ed accelerano la sua fioritura.

Deve essere concimata almeno due volte all'anno con fertilizzati ricchi di sostanze azotate.


NINFEA

ninfea Qualora nel giardino si trovi uno specchio d'acqua, si può alloggiare questa pianta acquatica di aspetto particolarmente scenografico per i suoi fiori grandi e colorati.

Si tratta di un vegetale dotato di radici allungate (fino a 2 metri) che si ancorano sul fondo dello specchio d'acqua e che richiedono un composto di terriccio da orto con torba e sabbia.

Le foglie sono spesse, lanceolate con margini continui e di colore verde scuro.

I fiori ermafroditi sono molto vistosi, dalle colorazioni varianti tra bianco, rosa, giallo e viola e si aprono soltanto durante il giorno qualora vengano colpiti dai raggi solari.

Deve essere posizionata in pieno sole, appunto per consentire l'apertura delle sue corolle, ed in uno specchio d'acqua la cui temperatura mantenga possibilmente un valore intorno ai 25 gradi.

Prima di alloggiarla è consigliabile tenerla per almeno un mese in un recipiente con acqua tiepida di rubinetto, che non deve venire mai cambiata: in tal modo si consente alla pianta di sviluppare al meglio il suo apparato radicale.

Per quanto riguarda la concimazione è buona regola effettuare cicli semestrali (in primavera e in autunno) posizionando sul fondo dello specchio d'acqua un fertilizzante composto da torba, letame maturo e possibilmente anche sangue secco.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO