creare giardino roccioso

vedi anche: giardino

Creare giardino roccioso

Il giardino roccioso rappresenta un'ottima soluzione coreografica da inserire all'interno di un terreno di più ampie dimensioni o come "figlio unico" in appezzamenti non troppo grandi. La sua origine è a tutt'oggi non chiara e abbastanza controversa, ma ormai tutte le principali teorie sono concordi nell'attribuire la sua nascita alla passione per la raccolta di rocce rare o bizzarre tipica del Rinascimento e la progressiva infiltrazione nella nostra cultura del giardino giapponese zen. Dall'unione di questi due filoni, seppur così lontani e contrapposti, si è sviluppata una sempre maggiore ricercatezza nella creazione di giardini rocciosi mano a mano più elaborati che, probabilmente, hanno raggiunto l'apice della loro stravaganza e diffusione con il "rococo' " che deve il suo nome proprio alla sempre più dilagante moda di ammonticchiare rocce di forme e colori differenti. In epoca più vicina alla nostra, il giardino roccioso per un certo periodo, ha perso la sua funzione decorativa per assumerne una legata solo alla sua utilità. La struttura infatti del giardino roccioso consente di poter lavorare anche su terreni non perfettamente pianeggianti se non addirittura scoscesi e fortemente irregolari. Oggi, accanto al solo scopo di ornamento, i giardini rocciosi vengono scelti anche nei casi in cui la conformazione del suolo presenti delle zone scarsamente sfruttabili con altre soluzioni perché generano un effetto insolito e "rustico" di agevole ed immediata manutenzione.
giardino roccioso

Stringhe Luminose, Fivanus 98ft 30m Stringhe Luminose Cavo Rame Regolabili LED, Esterno/Interno Impermeabili 300 Luci A Stella LED Color Bianco Caldo (Adattatore Alimentazione Certificato UL), Decorazioni Natalizie Con Luci Luminose A Corda Eleganti Perfette Per Feste, Matrimoni, Camera Da Letto, Casa Alberi Da Festa.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,99€
(Risparmi 7€)


Le pietre e la struttura

giardino rocciosoLa progettazione di un giardino roccioso varia dal temperamento e dagli obiettivi del suo creatore. Ne possiamo trovare di estremamente semplici, che traggono la loro bellezza proprio dal minimo impatto che hanno sul terreno circostante e sulla ricerca costante della spontaneità, o se ne osservano di particolarmente elaborati, frutto di progettazione vera e propria tesa alla ricerca di creare qualcosa di assolutamente insolito e originale anche attraverso l'utilizzo di materie prime molto pregiate.

Qualunque sia il vostro gusto personale, va tenuto presente che il giardino roccioso è un luogo di fiori e rocce, dove è necessario considerare sempre l'equilibrio finale tra i due elementi a composizione finita. Non devono quindi prevalere né gli uni né le altre, ma tutto deve mirare a costituire un insieme armonico e ben integrato.

Possiamo passare brevemente in rassegna gli elementi costitutivi del progetto, per facilitare il risultato finale a seconda dei gusti. Per quel che riguarda le rocce, la scelta può cadere, a seconda della fatica che siete disposti a metterci e alla disponibilità della vostre finanze, su pietre acquistate nei vivai specializzati piuttosto che sulla ricerca oculata di pietre locali. Per la prima opzione, il tufo è sicuramente la soluzione più gettonata per lo scarso peso del materiale, per la facilità della sua disposizione e per il costo abbastanza competitivo. E' chiaro che le quantità necessarie fanno lievitare i costi anche perché la proporzione aurea per costruire un buon giardino roccioso è quella in base alla quale la sua altezza deve essere un quarto della sua larghezza. Quindi quanto più lo vorremo sviluppare in altitudine, tanto più dovremo espandere la sua base per renderlo stabile e ben proporzionato. Per questo motivo, sebbene la laboriosità sia fisica che di scelta non abbia paragone, la nostra predilezione va comunque all'oculata ricerca di pietre locali che, oltre ad essere molto più resistenti (il tufo con il tempo tende a sgretolarsi e corrodersi con le intemperie, creando un vero e proprio effetto scioglimento), danno al giardino anche un senso di maggiore naturalezza. Il mattoncino di tufo, infatti, soprattutto appena acuistato, ha una forma molto più regolare e, pertanto, anche molto innaturale che si stempera solo con il tempo e i lavaggi delle pioggie. Poichè come tutte le zone non pianeggianti ed irregolari, anche il giardino roccioso rischia di generare ristagni di acqua nelle sue parti più scavate, sarà necessario, prima di passare alla copertura di rocce, creare dei buoni strati di ghiaia, arenara e terriccio che consentano all'acqua di non fermarsi negli anfratti ma di scorrere ed essere assorbita per una maggiore resa del verde.

  • giardino roccioso In questa nostra "carrellata" generale, non possiamo trascurare un elemento tanto importante nella creazione di un giardino come quello di cui ci accingiamo a parlare. Non si tratta della parte destin...
  • sempervivum Quali piante grasse di piccole dimensioni (non alberi) sono resitsenti al freddo (anche -5) e che quindi si possono mettere in un giardino roccioso esternoGrazieLuigi Rivara...
  • giardino roccioso Per chi dispone di un giardino caratterizzato da molta pendenza o da terreno incoltivabile il giardino roccioso è una delle soluzioni ideali....
  • giardino roccioso Per allestire un giardino roccioso è indispensabile considerare alcuni presupposti:- bisogna disporre di un'ampia zona di terreno in quanto questo tipo di giardino richiede la presenza di rocce e di...

Giardino verticale da appendere, erbe aromatiche fragole fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,91€


creare giardino roccioso: La scelta delle piante e i temi

giardino rocciosoPer quanto riguarda le piante più adatte al giardino roccioso, possiamo optare per sempreverdi o piante annuali a seconda della nostra disponibilità di tempo o della rigidità del clima nel quale viviamo ma, uno degli aspetti fondamentali per creare macchie omogenee e armoniose, è quella di evitare piante ad alto fusto per preferire invece arbusti dalle dimensioni contenute e dallo sviluppo rampicante strisciante o cadente, effetto questo particolarmente adatto per dare l'impressione dell'abbarbicarsi delle piante sulle rocce. Nel caso si prediligano giardini monocromi, potremo optare per piantine verdi, in genere particolarmente resistenti e spesso anche perenni, quindi in grado di superare gli inverni per rinvigorirsi nelle primavere successive. Se le condizioni atmosferiche ci supportano, di grande resa sono i giardini rocciosi di piante grasse che per le dimensioni contenute, la crescita lentissima e la capacità di sopportare terreni particolarmente accidentati e poveri garantiscono dei piccoli gioielli immobili ma sempre ordinati. Per chi invece non vuole rinunciare al colore, il giardino roccioso offre la possibilità di creare macchie di grande suggestione. Il nostro particolarissimo consiglio è quello di unire sempre, laddove possibile, l'utile al dilettevole magari impostando il nostro giardino roccioso su piantine aromatiche e officinali, che sono in genere molto resistenti e adatte a rive scoscese e poco regolari. Per questo scopo saranno particolarmente indicate piantine di origano dai minuscoli fiorellini che variano dal rosa al fucsia, rosmarino per macchie dalle fioriture bianche, la borragine per un innesto di colore azzurro, il lilla della lavanda, il giallo della senape e il rosso del peperoncino ornamentale.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO