giardinaggio fai da te

vedi anche: Giardinaggio

Giardinaggio fai da te

L'arte del giardinaggio è senz'altro una pratica che richiede costanza e impegno, ma può essere svolta senza essere necessariamente dei giardinieri professionisti e porta chi vi si dedica a ricevere molte soddisfazioni. Dedicarsi al giardino durante i momenti liberi è spesso un modo per ritrovare calma e concentrazione, oltre che un'occasione, sempre più rara rispetto agli stili di vita attuali, per passare del tempo all'aria aperta. Secondo alcuni studi aiuterebbe addirittura ad allungare la vita, permettendo tra l'altro di attivare meravigliosamente i nostri sensi.

Non sempre si hanno a disposizione veri e propri giardini, ma anche un semplice terrazzo e persino un piccolo balcone possono senz'altro trasformarsi in un luogo verde, fiorito e diventare uno spazio privilegiato della casa.

La scelta delle piante è senz'altro legata al gusto personale, al clima e all'esposizione del nostro spazio esterno, oltre che al tempo che, obiettivamente, pensiamo di potervi dedicare.

Sempre più spesso anche in città si sceglie di trasformare i propri giardini o balconi non solo in luogo fioriti, ma anche in piccoli orti. Le due cose possono infatti senz'altro convivere e conferire maggiore versatilità e bellezza al nostro spazio all'aperto, utilizzando tra l'altro semplici e comuni oggetti di riciclo.

Vediamo quali sono i primi passi per cominciare rispetto alla scelta dell'esposizione, dei vasi, del terriccio e delle varietà più facili da mettere a dimora e coltivare.

giardinaggio fai da te

Guanti da lavoro di Grey lavoro Builder - da Easy Off Guanti. Ideale per lavoro, bricolage, elettricisti, idraulici, Lavoratori e pesca (grande)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


Di cosa abbiamo bisogno

giardinaggio fai da te Per cominciare abbiamo sicuramente bisogno di un po' di buona volontà e qualche semplice attrezzo.

Dovremmo assicurarci di poter godere di una buona esposizione di luce (almeno 4-6 ore al giorno) , anche se possiamo facilmente informarci dai rivenditori di piante e semenze quali varietà resistono bene anche con una minore disponibilità di sole.

I vasi in terracotta sono offrono senz'altro le migliori caratteristiche per capacità di traspirazione e freschezza del terriccio, tuttavia, soprattutto per quanto riguarda gli ortaggi e fiori in bulbi, le classiche cassette di legno per la frutta offrono un'ottima ed economica soluzione, basterà foderarle con un foglio di plastica su cui praticare dei piccoli fori. In termini di riciclo, possiamo poi dare ampio sfogo alla nostra fantasia: le semenze possono essere messe a dimora nelle cassettine di plastica della verdura, nelle scatole di cartone delle uova, nei vasetti dello yogurt e nei barattoli di vetro. Potremmo addirittura creare una piccola serra con i carrelli usati per riporre frutta e verdura in cucina. Basterà foderare con della plastica i rispettivi cestini, aggiungere terriccio e semenze e porvi un telo di plastica che realizzi, appunto, l'effetto serra necessario a proteggere le piantine dal freddo dell'inverno.

Per quanto riguarda la terra, se decidiamo di piantare ortaggi, dovremmo preparare i vasi con argilla e ghiaietta sul fondo. Sempre se decidiamo di piantare ortaggi, al terriccio universale da giardinaggio andremo ad aggiungere il 10% di sabbia, meglio se a grana grossa, altrimenti il terriccio sarà di per sè sufficiente.

Attrezzi utili per il giardinaggio, sono inoltre forbici, guanti, annaffiatoio, vaporizzatore, fili e cannucce per creare i sostegni.


  • In accessori da esterno trovi moltissimi articoli di approfondimento su tutti gli oggetti ed i complementi d'arredo per il giardino che possono tornare utili per arricchire il proprio garden e rendere...
  • irrigazione L'irrigazione del giardino è diventata con gli anni una componente sempre più importante e diffusa. Dapprima presente solo nei grandi spazi e nei parchi pubblici, si è velocemente diffusa anche in cas...
  • yucca Le yucche sono piante erbacee succulente provenienti da ambienti caldi e secchi dell’America Settentrionale e Centrale. Appartengono alla famiglia delle Agavaceae e il loro genere comprende non meno ...
  • La zamioculcas è una pianta tropicale molto apprezzata per la sua facilità di coltivazione e per la sua resistenza a parassiti e malattie. La pianta si mostra resistente anche in condizioni difficili,...

Knorrtoys G50111 - Gardena, Utensile multiuso da giardinaggio, per bambini

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,68€


Annaffiature e concimazione

concimazionePer quanto riguarda le annaffiature, il terriccio dovrà rimanere sempre umido, evitando comunque di annaffiare troppo. E' preferibile annaffiare con acqua a temperatura ambiente e lontano dalla ore di sole.

Concimare sì, ma non troppo: l'eccessiva concimazione brucia infatti le radici delle piante. Se insieme a piante e fiori ornamentali abbiamo deciso di dedicarci anche all'orto, allora i concimi da preferire saranno quelli biologici. Non avrebbe, infatti, molto senso decidere di coltivare personalmente frutta e verdure per ritrovarsi poi a mangiare un prodotto uguale a quello acquistato al supermercato. Tra i concimi naturali presenti sul mercato, l'humus di lombrico risulta tra i migliori. Va inserito direttamente quando si mette il terriccio nei vasi. Tra i concimi biologici, perfetto è anche il concime organico.

Questi concimi rilasciano gradualmente delle sostanze nutrienti, permettendo alle piante di irrobustire le radici e alla terra di sviluppare la microflora. Il momento più appropriato per la concimazione è quello della nascita dei fiori. Se si tratta di concimi liquidi, questi dovranno essere somministrati circa ogni 15 giorni durante l'annaffiatura, mentre quelli solidi vanno interrati al momento del trapianto.


giardinaggio fai da te: Come proteggo le mie piante

Le nostre piante, anche se oggetto di amorevoli e costanti cure, si possono ammalare. Per evitare la presenza di parassiti, risulta utile piantare aglio, cipolla, basilico, rosmarino e altre piante aromatiche che hanno l'effetto di allontanare i parassiti. Se ne avete la possibilità, potete piantare una siepe: questa infatti, oltre ad essere un utile frangi-vento (riparando quindi dalla presenza di parassiti e smog) è anche l'habitat ideale per le coccinelle e altri piccoli animali che allontanano i parassiti.

Altri agenti che potrebbero far ammalare le nostre piante sono il freddo e il caldo. Per riparare le piante dal freddo, potremmo utilizzare delle piccole serre (anche fai da te, come illustrato prima), oppure coprire le piante con dei teli di plastica su cui avremmo praticato dei fori per evitare le condense, possiamo spostare alcune piante in casa oppure coprirle con scatole di cartone e fogli di giornale.

Per riparare le nostre piante dal caldo eccessivo, sarà, invece, necessario creare delle adeguate zone d'ombra.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO