Afide del cedro

vedi anche: Afide

Piante ospiti e danni

I due afidi provengono dalle zone della catena dell'Atlante e sono specificatamente dedicati alle conifere del genere Cedrus.

Cedrobium laportei attacca preferibilmente Cedrus atlantica e Cedrus libanotica, mentre Cinara cedri è comune su Cedrus atlantica e su Cedrus deodora.

Sono entrambi corticicoli e vivono in fitte colonie disposte a manicotto sui rami di diametro inferiore ai 2 cm e sui rametti più piccoli, formando una abbondante melata che cadendo, a mo' di una finissima pioggia, imbratta il suolo e le cose sottostanti le piante.

Le colonie afidiche sono comunemente frequentate dalle formiche. I danni arrecati sono notevoli e si manifestano con l'arrossamento e la caduta degli aghi. I rami presentano una ridotta vegetazione, limitata alla parte distale. Quando le colonie si localizzano sul tronco delle giovani piante o nel cimale di quelle già sviluppate, la vegetazione all'apice dei rami ingiallisce e dissecca.

Sulla melata prodotta dagli afidi si sviluppa poi un'abbondante fumaggine che, inglobando le particelle solide presenti nell'atmosfera, forma spesse incrostazioni nerastre che, oltre a deturpare l'aspetto ornamentale delle piante, esercitano un'azione asfittica sulla vegetazione. I soggetti gravemente colpiti deperiscono e possono addirittura morire nel volgere di pochi anni.

afide del cedro


Ciclo Biologico

I due afidi si moltiplicano attraverso il continuo succedersi di generazioni partenogenetiche. Solo in inverno le colonie si riducono, ma sopravvivono ai rigori della stagione. Per opera delle fondatrici e delle femmine attere partenogenetiche sopravvissute ai freddi invernali, le colonie afidiche riprendono l'accrescimento, per raggiungere la massima densità in giugno, quando con il sopraggiungere del caldo estivo producono i maggiori danni.

Nel caso di Cinara cedri, l'inverno viene superato anche con uova durevoli deposte a dicembre inoltrato sugli aghi.

  • oidio La Rosa è considerata la regina dei fiori, ed è coltivata da tempi remoti su tutto il globo non solo a scopo ornamentale per il fiore o le bacche (cinorrodi) che ne derivano dalla fecondazione, ma anc...
  • Afidi Gli afidi sono una grande famiglia di insetti patogeni delle piante. Ne esistono circa 4000 specie classificati in 10 famiglie. Di questi circa 250 specie sono considerate dannose per le coltivazioni ...
  • cinara cipressi Si tratta di un afide lacnide, che attacca diverse conifere appartenenti alla famiglia delle Cupressacee. Sono suscettibili Cupressus arizonica, C. macrocarpa, C. sempervirens, Juniperus phoenica, J.o...
  • prugne metodo naturale per presevare le piate di prugne da insetti nocivi...


Afide del cedro: Difesa

I due fitofagi vengono in natura combattuti da diversi predatori: larve e adulti di coccinellidi, larve di neurotteri crisopidi e di silfidi.

Quando le infestazioni tendono ad aggravarsi, è però opportuno intervenire irrorando l'intera pianta con aficidi quali: acefale, pirimicarb, etiofencarb o con altri preparati specifici a bassa tossicità.



COMMENTI SULL' ARTICOLO