erba giardino

vedi anche: giardino

Erba giardino

Un bel prato verde nel giardino contribuisce senza dubbio a rendere più bello esteticamente l'ambiente che circonda la casa. Oltre ad avere una funzione decorativa inoltre, l'erba verde e ben curata, ha anche una sua utilità. Permette ai bambini di poter giocare e correre senza farsi male e agli animali domestici di godere dell'aria aperta in un ambiente perfettamente adatto alle loro esigenze. Ma affinché il prato abbia un'aria curata e sia di bell'aspetto, è fondamentale mantenerlo rigoglioso e nutrito e per questo è necessario dedicare ad esso un po' del proprio tempo. Togliere le cosiddette erbacce, innaffiarlo regolarmente, tagliarlo di tanto in tanto e renderlo vigoroso con qualche concime, saranno operazioni che per chi possiede un prato, dovranno diventare un'abitudine. Le condizioni meteo possono alterare le condizioni del prato: troppo sole può causare un ingiallimento dell'erba mentre la precipitazioni eccessive non favoriscono un buon drenaggio del terreno che, se troppo bagnato, può danneggiare il mantenimento del manto erboso. Qualunque siano le dimensioni del prato, è importante realizzare un buon progetto affinchè la scelta delle sementi sia più attenta possibile e contribuisca a dar vita ad erbe durevoli e in grado di resistere agli agenti atmosferici più duri, che si tratti di sole cocente o di gelo.

erba giardino

Miracle-Gro Patch Magic Semi di erba con fertilizzante 4.5 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,24€
(Risparmi 5,51€)


QUALI SEMENTI SCEGLIERE

erba giardino Per il prato da giardino in genere si utilizzano le graminacee, una grande famiglia di specie erbacee monocotiledoni non troppo delicate che facilmente si adattano a qualunque tipo di terreno e di clima. Le graminacee crescono quasi ovunque e non fanno distinzione tra terricci sabbiosi o umidi o addirittura rocciosi; inoltre hanno una crescita rapida e se calpestate frequentemente, non si deformano. Sopportano bene i climi aridi e addirittura comprendono, nella loro grande famiglia, delle varietà acquatiche che vengono di solito miscelate con altre erbe della stessa famiglia come la Festuca e il Loietto. Tutto questo per rendere il prato più forte, durevole negli anni ma anche per rallentarne la crescita che altrimenti obbligherebbe a tagli troppo frequenti. Tra le graminacee esistono inoltre specie - le macroterme - che mantengono verde il prato anche nel periodo più caldo, cioè quando le temperature raggiungono livelli che facilmente causano ingiallimenti e siccità. E poi ci sono le microterme, maggiormente adatte ai climi umidi, che contribuiscono a mantenere il prato verde anche nei mesi invernali ma che vanno bagnate continuamente in estate. Tra i miscugli di graminacee è frequente la Poa pratensis - ricca di sostanze nutritive e resistente all'umidità - e in grado di regalare un prato dalle nuances verde scuro. Ma per il prato da giardino sono molte le tipologie di graminacee utilizzate: Lolium, Paspalum, Dichondra, Agrostis, Pennisetum, Cynodon, Stenotaphrum, Zoysia. Alcune di queste sono molte usate al centro e al sud Italia, soprattutto nei prati lungo le coste.


  • Margherite La margherita o pratolina è tra le più comuni asteracee, originaria dell’Europa, è diffusa anche in Asia e nel continente americano; sembra che sia l'archetipo della margherita, da cui prendono il nom...
  • erba Il sogno di tutti gli amanti del giardino è di avere un bel tappeto erboso.Le fasi che si devono seguire per la realizzazione del manto erboso sono molteplici ma tutte molto importanti. ...
  • taglio erba Quando l’erba del vostro giardino avrà raggiunto i 7-8 cm si procederà al primo taglio. Data la delicatezza delle giovani piante è consigliabile l’utilizzo di macchine a taglio elicoidale, oppure util...
  • prato Molte persone credono, erroneamente, che per realizzare un bel giardino sia necessario possedere un bagaglio di conoscenze tecniche e specifiche pari a quelle di un agronomo; in realtà è sufficiente s...

Gardenmateâ® - Matt 3 sacchi giardino cantiere 272l rifiuti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,6€


LA SEMINA DEL PRATO

prato Dopo aver realizzato il disegno del giardino e aver progettato l'area destinata al prato, é necessario scegliere le tipologie di erba piú adatte al terreno e al clima e poi, dopo aver acquistato i semi nei vivai, procedere con la semina. Come giá accennato, é opportuno scegliere miscugli di semi in modo tale che il manto erboso, coadiuvato dalle varie caratteristiche delle diverse specie, risulti piú forte e duraturo nel tempo. Il momento per la semina coinciderá con la specie di semi scelte ma in linea di massima l'autunno e la primavera corrispondono ai periodi migliori. Acquistando miscugli di varietá microterme, la semina dovrá avvenire a temperature comprese tra i 15 e i 18 gradi; per le specie macroterme invece saranno utili temperature piú calde, tra i 24 e i 30 gradi. Il momento ideale della giornata per seminare é la mattina quando le temperature sono miti o fresche e c'é ancora un discreto livello di umiditá nell'aria e nel terreno. A seconda di che utilizzo si vorrá fare del prato, si sceglieranno anche i miscugli di semi: in genere per un manto erboso destinato ad un giardino ornamentale si prediligono le graminacee capaci di creare un prato fitto e soffice. Per seminare poi si procede a mano o con lo spargitore: é necessario ricordare che la quantitá ideale corrisponde a 30 grammi di semi al mq e che questi vanno piantati a circa 5 mm dalla superficie.


erba giardino: MANTENIMENTO E CURA

erba giardino Anche la cura e la manutenzione del manto erboso dipenderanno dai miscugli di semi scelti. Affinché il prato possa crescere rigoglioso e forte, bisogna procedere con cure costanti. Successivamente la semina, le irrigazioni dovranno essere quotidiane - si prediligono le prime ore della giornata o quelle dopo il tramonto - e non troppo abbondanti. Le varietá macroterme, ad esempio, sopportano ottimamente le temperature alte e la siccitá dunque non necessitano di tanta acqua. Rischieranno invece di patire i climi piú freddi e le temperature piú basse.

Circa tre settimane dopo la semina dei miscugli per il prato, si potrá finalmente assistere alla crescita del manto erboso. Esso, dopo un mese circa e solo nel caso in cui raggiunga un'altezza di 10 cm, andrá tagliato a circa 3 cm. Dopo il primo taglio é consigliabile distribuire sul prato un concime a rilascio graduale. Per ció che riguarda la frequenza delle irrigazioni di un'erba giá cresciuta, sará sempre utile far riferimento alle tipologie di sementi piantate. Le irrigazioni dovranno essere piú frequenti nel caso delle microterme e piú rare con le macroterme che meglio sopportano il caldo e che per questo vengono utilizzate per i campi sportivi.


Guarda il Video
  • erba da giardino Il giardino è un componente di casa molto ambito e desiderato, e chi lo possiede desidera il meglio per la bellezza e la
    visita : erba da giardino

COMMENTI SULL' ARTICOLO