potatura siepi

POTATURA SIEPI

Le siepi sono piante posizionate una vicina all'altra in modo molto ravvicinato e molti le utilizzano per creare un confine tra una proprietà e l'altra, per riparare il loro giardino dal sole, se spinose per tenere lontano gli animali e per finire sono utili per avere una privacy nella propria abitazione. Le siepi possono essere potate in modo formale con un taglio corto, lineare molto preciso, mantenendo contorni regolari, con tagli che favoriscono la crescita dal basso verso l'alto, molto utile se si deve educarle a crescere vicino ad un muro o recinzione oppure in modo informale utilizzate per far crescere gli arbusti in maniera più libera, mantenendo sempre una linea ordinata, valida sia per le siepi sempreverdi che per agli arbusti a foglia caduca come la rosa, il biancospino, il nocciolo ecc...in modo tale da farli fiorire e fruttificare. Esistono diversi tipi di siepi, e di piante che servono per formarle, possono essere compatte e sempreverdi, a foglie caduche, conifere e tante altre. Infine possono avere altezze molto importanti che vanno dai 5-6 metri oppure semplicemente di soli 30 centimetri, si consiglia di informarsi bene prima di scegliere il tipo di siepe da posizionare, per non avere sorprese. La loro potatura deve essere continua per favorire uno sviluppo corretto, altrimenti tenderebbero a svuotarsi nella parte interna e creerebbero rametti sottili esternamente, il tutto perché non riescono a ricevere la luce in modo uniforme.

potare siepe

TAGLIASIEPI FORBICI POTATURA TAGLIABORDI CESOIE GIARDINAGGIO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,95€


POTATURA

potare siepiGeneralmente le siepi di qualsiasi genere devono essere potate almeno due volte l'anno, i periodi migliori sono maggio e agosto, gli attrezzi utilizzati manualmente sono le forbicione ben affilate e lubrificate, il seghetto per rami grossi oppure con il tosasiepi elettrico o a scoppio per delle strutture di grandi dimensioni. Si consiglia di iniziare a tagliare dalla parte bassa, in modo da stabilire la larghezza della base, poi risalire tenendo leggermente inclinata la lama per creare una forma più stretta nella parte alta, con questa tecnica la luce solare riuscirà a filtrare in ogni lato e servirà anche per garantire sicurezza alle siepi senza essere danneggiate dal peso della neve in caso di forte nevicata, perché tenderà a scivolare direttamente sul terreno. Se la potatura è stata eseguita con delle forbicione, si consiglia di controllare e nel caso tagliare con delle cesoie eventuali rami rotti o foglie per evitare che la pianta si ammali. Per delle siepi precise e ordinate si consiglia di utilizzare il filo legato da una estremità all'altra, in modo tale che in fase di potatura la linea sia sempre dritta senza creare onde antiestetica. Conclusa la potatura è opportuno raccogliere tutto il fogliame e portarlo nelle piattaforme biologiche del verde, evitate di lasciare rami secchi o foglie che provocherebbero marciume, anzi eliminare anche le infestanti che crescono sotto le siepi in modo da non far accumulare nulla alla base. Utilizzare ritardanti per limitare la crescita delle siepi, nebulizzarli dopo la potatura primaverile, in questo modo manterranno la loro forma fino alla primavera successiva.

  • controllo ph Quasi tutta la frutta richiede un terreno neutro o leggermente acido, mentre i fichi e l'uva sopportano una leggera alcalinità.Ogni vegetale ha quindi particolari esigenze in fatto di pH. Ed è quind...
  • compostaggio Il compostaggio è un processo biochimico attraverso il quale si ottieme del materiale utilizzabile prevalentemente come fertilizzante per orti ma soprattutto per la cosiddetta coltura biologica.Il p...
  • innesto a gemma L’innesto è una tecnica molto praticata soprattutto dagli agronomi che permette di unire due individui vegetali allo scopo di ottenerne uno che riunisca in sé i pregi del progenitore. La parte che pre...
  • Innesto a spacco L'innesto a spacco è uno dei più utilizzati nella coltivazione degli alberi da frutto: il suo scopo è quello di dare vita a frutti con migliori caratteristiche. Vediamo quali sono le regole da seguire...

Cesoia per potatura siepi telescopica forbici per giardinaggio CESOS723410

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


POTATURA PER SIEPI SEMPREVERDI

Solitamente sono arbusti abbastanza robusti, che non necessitano di molte cure e hanno uno sviluppo molto rapido quindi devono essere potati ripetutamente durante l'anno, in questo modo le siepi si mantengono compatte e molto fitte.


POTATURA PER SIEPI CONIFERE

POTATURA PER SIEPI CONIFEREQueste siepi se vengono potate nella parte alta, smettono di crescere in altezza, ma si sviluppano in larghezza, quindi fino a quando non avranno raggiunto l'altezza desiderata si sconsiglia di eseguire questa potatura in altezza. Le conifere sono molto convenienti in quanto non hanno bisogno di molte potature e molte specie crescono in maniera compatta.


POTATURA PER SIEPI FIORITE

Esistono moltissime piante fiorite che si utilizzano per formare le siepi, dal profumatissimo gelsomino alla splendida rosa. In fase di potatura evitare di tagliare i boccioli non ancora fioriti. Se sulla pianta fioriscono i fiori sui rami nuovi si consiglia in inverno di potarli e anche dopo la fioritura, invece se fioriscono su quelli già legnosi, aspettare che abbiano finito la fioritura per evitare di esportare tutti i boccioli.


potatura siepi: POTATURA PER SIEPI RAMPICANTI

potare siepi rampicantiLe siepi rampicanti crescono molto velocemente e hanno uno sviluppo vigoroso, quindi è opportuno potarle spesso durante l'anno sopratutto se sono della famiglia sempreverdi. La potatura principale e più intensa deve essere eseguita tra fine inverno e inizio primavera, le altre potature vanno eseguite quando i rami più esterni appaiono disordinati e molto lunghi, per finire l'ultima potatura deve essere fatta tra fine estate ed inizio autunno.


Guarda il Video
  • potatura siepi Le siepi sono bordure compatte, costituite da piante poste a dimora molto vicine tra loro, in modo che i rami ed il fogl
    visita : potatura siepi

COMMENTI SULL' ARTICOLO