Alberi alto fusto

Alberi alto fusto

Gli alberi ad alto fusto richiedono ampi spazi di terreno e un posizionamento giustamente distanziato da altri esemplari, per non venire limitati nel loro accrescimento.

Generalmente sono molto longevi.

Prima di effettuare la scelta di alberi di questo tipo è fondamentale prendere in considerazione alcuni particolari:

- estensione del terreno

- tipo di terreno

- esposizione dell'area in cui deve venire alloggiata la pianta

- condizioni climatiche

- illuminazione

- coesistenza tra altri vegetali

FAGGIO

Vivai Le Georgiche GINKGO BILOBA [Vaso 11x11cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36€


Faggio

Si tratta di un albero ad alto fusto latifoglie, caducifoglie ed ornamentale.

Presenta un fusto maestoso, eretto, di altezza compresa tra i 20 e i 40 metri, rivestito da una corteccia liscia e marrone con macchie argentate.

La chioma di questi alberi è molto estesa, folta e di forma conica, ed in autunno assume colorazioni stupende nella gamma del giallo dorato e del rosso porpora, estremamente decorative.

Le foglie sono fornite di un picciolo, ovali con margine dentellato, lucide, di colore verde scuro e attraversate da evidenti nervature.

Hanno un'inserzione alterna.

I fiori sono riuniti in infiorescenze: quelle maschili hanno un aspetto di glomeruli pendenti , mentre quelle femminili , costituite da 2 o 3 fiori circondati da brattee, sono erette.

Il frutto è una piccola noce triangolare, commestibile per l'uomo, e racchiusa entro ad un involucro simile a quello del riccio.

Richiede terreni profondi, ben drenati, a componente neutra e possibilmente arricchiti con materiali organici.

Deve venire annaffiato solo nelle fasi giovanili; la concimazione è raccomandata con frequenza semestrale, utilizzando preferibilmente dello stallatico maturo.

  • alberi All'interno di ogni scheda sulla singola pianta, troverete alcune generalità, e le principali caratteristiche dell'albero in relazione a:- Esposizione- Annaffiature- Terreno- Moltiplicazione...
  • Eritrina L'eritrina è un arbusto o piccolo albero caduco appartenente ad un genere che comprende più di 100 specie di alberi originari dell'America centrale. Questa pianta presenta un portamento eretto, molt...
  • abies concolor L'Abete Abies concolor è una conifera sempreverde, originaria dell'America settentrionale; si tratta di un albero a crescita abbastanza lenta, mediamente longevo, che può raggiungere i 15-25 metri di ...
  • Cipresso alberi Il Cupressus sempervirens è una conifera sempreverde di dimensioni contenute, proveniente dal nord America, dall'Europa mediterranea, dall'Africa settentrionale e dall'Asia, solitamente di forma colon...

30 Albizia fiore di mimosa Semi rari bonsai Silk Tree per impianto al coperto può mettere sulla scrivania in ufficio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


ABETE BIANCO

abete bianco Si tratta di un albero imponente, di altezza fino a 40, 50 metri.

Presenta un fusto diritto, con una corteccia liscia di colore grigio scuro.

La chioma ha uno sviluppo prevalentemente orizzontale ed è molto folta.

Le foglie sono strette, allungate, con margine continuo ed estremità arrotondate, hanno una colorazione verde scuro brillante

I frutti di questi alberi, localizzati nella porzione apicale dell'albero, sono pigne compatte, di forma cilindrica.

Il loro colore vira dal verde chiaro (durante le prime fasi di maturazione) al marrone scuro (nella fase adulta).

Hanno la caratteristica di rimanere sull'albero anche quando sono mature.

E' un albero molto longevo, utilizzato per creare zone d'ombra, ma anche per il suo aspetto decorativo.

Richiede un terreno profondo, ben drenato e arricchito con torba e humus.

Anche se sopporta bene il freddo, predilige un alloggiamento in zone luminose e dal clima mite.

Ha bisogno di molta umidità e per questo si consiglia di annaffiarlo spesso, soprattutto nelle prime fasi di vita della pianta.

Necessita di concimazioni regolari, con cadenza almeno semestrale, mediante fertilizzanti ben bilanciati e ricchi di sostanze minerali.


SEQUOIA

sequoie Si tratta di un albero ad alto fusto sempreverde, aghifoglie, con dimensioni enormi: la sua altezza può raggiungere i 110 metri.

E' una specie molto longeva in quanto si conoscono esemplari di 2000 anni.

Presenta un tronco colonnare, circondato da una corteccia di colore rossiccio, spessa e fibrosa.

La chioma è molto estesa e di forma piramidale.

Le foglie assumono l'aspetto di aghi piatti, non pungenti, di colore verde scuro, con una disposizione a spirale; quelle meno illuminate hanno la caratteristica di emanare un pungente odore di cera.

I fiori maschili sono gialli, di piccole dimensioni e disposti apicalmente sui rami; quelli femminili sono di forma conica e allungata, di consistenza legnosa, contenenti semi alati.

Richiede terreni molto profondi e ben drenati, ricchi di materiale organico, a componente acida.

Vive bene sia in zone soleggiate e luminose, sia in ombra, in quanto si tratta di una pianta estremamente adattabile.

Predilige i climi temperati con molta umidità.

Non tollera l'inquinamento atmosferico.

Si consiglia di concimare una volta all'anno con stallatico maturo o con fertilizzante granulare a lenta cessione.


PLATANO

platano Si tratta di una specie appartenenti agli alberi latifoglie, caducifoglie, molto imponente, la cui altezza si aggira sui 30 metri.

Presenta un tronco eretto, avvolto da una corteccia levigata e sottile di colore grigio tendente al marrone.

La chioma è folta e di aspetto rotondeggiante.

Le foglie sono palmate e larghe, di colore verde intenso con evidenti nervature di colore verde chiaro tendente al dorato.

I fiori sono riuniti in infiorescenze tonde: quelle maschili sono di colore giallastro, mentre quelle femminili sono di colore rossastro.

I frutti hanno l'aspetto di ricci rotondi contenenti molti semi.

Richiede un terreno profondo, ben drenato e fertile, possibilmente con componente calcarea o argillosa.

Non è necessario annaffiare la pianta a cui è sufficiente l'acqua piovana.

E' una specie estremamente adattabile ad ogni condizione climatica e di esposizione luminosa, anche se predilige le zone soleggiate.

Sopporta l'inquinamento urbano, motivo per cui viene spesso utilizzato per formare bordature ai lati dei viali cittadini, oppure nei giardini.

Non è necessario annaffiare l'albero.

E' invece consigliabile effettuare almeno due cicli di concimazione ogni anno: in primavera ed in autunno, utilizzando dei fertilizzanti di natura organica e ricchi di sostanze minerali, possibilmente a lento rilascio.



  • alberi d alto fusto Con il termine latifoglie, si definiscono una tipologia di alberi caratterizzati da foglie larghe. Scientificamente que
    visita : alberi d alto fusto
  • nomi di alberi Esistono tantissimi tipi di alberi sul nostro territorio, tutti con caratteristiche specifiche che li rendono unici. Sia
    visita : nomi di alberi
  • nomi alberi Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di moltissimi settori, cosa che agevola il fatto che tutti possono occupar
    visita : nomi alberi
  • alberi ad alto fusto Ornare il proprio giardino con un albero ad alto fusto, di qualunque specie esso sia, equivale a rendere questo luogo pi
    visita : alberi ad alto fusto

COMMENTI SULL' ARTICOLO