Bismarckia nobilis - Bismarkia nobilis

Generalità

La Bismarckia nobilis è una palma sempreverde, originaria del Madagascar i cui esemplari adulti possono raggiungere i 15-20 m di altezza ed i 5-6 m di larghezza. Questo tipo di palma ha un fusto corto e tozzo, che negli esemplari giovani conserva la base delle vecchie fronde, mentre con il passare degli anni tende a divenire liscio; le fronde sono ampie fino a 150-200 cm, di forma a ventaglio, costituite da segmenti nastriformi, rigidi ed appuntiti; le giovani foglie sono di colore verde soffuso di viola porpora, mentre le fronde adulte sono di colore blu argento, ricoperte da una sottile patina cerosa di colore bianco argento.

Ogni fronda di questa pianta è sostenuta da un lungo picciolo rigido, lungo fino a 150-180 cm, che porta sui lati alcune spine acuminate. La chioma di questa palma è molto particolare in quanto è perfettamente tondeggiante.

Bismarckia


Esposizione

bismarckia La Bismarckia nobilis si coltiva in luogo ben soleggiato, anche se può sopportare luoghi leggermente ombreggiati; non teme il freddo moderato, e sopporta anche brevi gelate non troppo intense, soprattutto se si tratta di piante ormai adulte; i giovani esemplari invece temono il gelo e possono essere rovinati dalle temperature invernali.

In genere durante l'inverno si coprono le piante giovani, utilizzando dell'agritessuto, anche se di solito le fronde rovinate vengono sostituite da nuove fronde in primavera, senza che la pianta subisca danni eccessivi.

Le piante più adulte possono resistere senza problemi a temperature che arrivano a -3/4°C per brevi periodi, ma sono comunque piante che prediligono un clima mite e temperato. La varietà a foglie verdi, soffre già a temperature di 0°C.

  • Noce di cocco in vaso E' un genere che comprende alcune palme originarie delle isole dell'Oceano Pacifico, coltivata in Asia, Africa e America meridionale per i grandi frutti conosciuti come noce di cocco. E' una pianta mo...
  • Phoenix Le phoenix sono piante appartenenti al genere delle palme che presentano diciassette specie differenti. Hanno un grande valore ornamentale e tutte provengono dall’Asia orientale. Presentano foglie lun...
  • Brighamia Al genere brighamia appartengono 6-7 specie di piante a fusto succulento, originarie delle isole Hawaii, dove sono in via di estinzione; in natura possono raggiungere i 3-4 metri di altezza, in conten...
  • Cycas La cycas revoluta è una pianta sempreverde adatta al giardino o all'appartamento, originaria dell'Asia; si tratta di una delle piante più antiche della terra, anticamente era diffusa su tutto il globo...


Annaffiature

bismarckia I giovani esemplari di Bismarckia nobilis richiedono un'annaffiatura regolare durante tutto il periodo estivo, sempre lasciando ben asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra; gli esemplari adulti sopportano la siccità senza problemi. E' importante controllare che il terreno garantisca il corretto drenaggio in quanto questo genere di pianta risente in modo significato della formazione di ristagni idrici.


Terreno

bismarckia Per quel che riguarda il luogo di ocltivazione della Bismarckia nobilis è necessario che il terreno sia ricco, soffice e molto ben drenato; temono i terreni pesanti ed i ristagni d'acqua; si possono coltivare anche in vaso, anche se è preferibile porle a dimora in piena terra in un luogo molto luminoso, dato il loro grande sviluppo. Se coltivate in vaso, è probabile che le piante si manterranno entro dimensioni abbastanza contenute, non superando i 2-3 metri di altezza.


Moltiplicazione

La moltiplicazione per ottenere nuove piantine di Bismarckia nobilis avviene per seme, in primavera, utilizzando i semi freschi, estratti dai piccoli frutti ovali; i semi impiegano anche un paio di mesi prima di cominciare a germinare. E' bene mantenerli in un luogo protetto e in contenitore apposito, così da permettere il migliore sviluppo.


Bismarckia nobilis: Parassiti e malattie

bismarckia Le plame di Bismark, altro nome per questo tipo di palma, sono piuttosto rustiche e resistenti ed in genere non temono l'attacco di parassiti o di malattie.

All'inizio della primavera, per avere maggiore protezione, è possibile praticare degli interventi preventivi con prodotti antiparassitari ad ampio spettro che creeranno una barriera al possibile attacco di parassiti.

Fare attenzione ai ristagni d'acqua che potrebbero portare all'insorgenza di marciumi radicali o malattie fungine che comprometterebbero la salute della pianta.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO