Sabal minor

Sabal minor

La Sabal minor è una palma di piccole dimensioni, di origine centro-nord americana; gli esemplari adulti raggiungono i 180-250 cm di altezza. Ha un corto fusto tondeggiante, alto 40-120 cm, costituito da segmenti dei piccioli delle foglie cadute, di colore verde o verde bruno. Le fronde di questa pianta sono di colore verde sulla pagina superiore, verde bluastro sulla pagina inferiore; hanno un lungo picciolo, spesso e rigido, che raggiunge i 90-100 cm di lunghezza; il fogliame è di forma tondeggiante, costituito da 20-50 segmenti lanceolati, rigidi e di aspetto papiraceo. In primavera produce piccoli fiori biancastri o bruni, riuniti in infiorescenze erette, ramificate, che si elevano dal fogliame; ai fiori seguono numerosi frutti scuri, ovali, il cui peso in genere causa l’arcuarsi dell’infiorescenza. Ogni frutto di sabal minor contiene un seme fertile. Queste palme sono abbastanza diffuse nell’area mediterranea e sono coltivate anche nell’Europa continentale; spesso vengono poste a dimora in gruppi di alcuni esemplari o ai piedi di palme più alte.
Sabal


Esposizione

Si tratta di una specie che nei luoghi di origine si sviluppa nel sottobosco, quindi predilige posizioni ombreggiate o semiombreggiate, con poche ore di sole diretto al giorno; non teme il freddo e può sopportare temperature invernali vicine ai -15°C; può capitare che inverni particolarmente freddi danneggino le piante fino a gelarle completamente, in questi casi in genere in primavera la pianta ricomincia produrre nuove fronde.

  • Noce di cocco in vaso E' un genere che comprende alcune palme originarie delle isole dell'Oceano Pacifico, coltivata in Asia, Africa e America meridionale per i grandi frutti conosciuti come noce di cocco. E' una pianta mo...
  • Phoenix Le phoenix sono piante appartenenti al genere delle palme che presentano diciassette specie differenti. Hanno un grande valore ornamentale e tutte provengono dall’Asia orientale. Presentano foglie lun...
  • Brighamia Al genere brighamia appartengono 6-7 specie di piante a fusto succulento, originarie delle isole Hawaii, dove sono in via di estinzione; in natura possono raggiungere i 3-4 metri di altezza, in conten...
  • Cycas La cycas revoluta è una pianta sempreverde adatta al giardino o all'appartamento, originaria dell'Asia; si tratta di una delle piante più antiche della terra, anticamente era diffusa su tutto il globo...


Annaffiature

sabal minor pianta Da marzo ad ottobre annaffiamo la sabal minor con regolarità, evitando di lasciare il terreno asciutto per un periodo di tempo molto prolungato; in ogni caso queste palme possono sopportare senza problemi brevi periodi siccitosi. Durante i mesi invernali annaffiamo solo in caso di siccità molto prolungata. Prestare attenzione al ristagno idrico che può essere tollerate per brevi periodi ma non molto a lungo. Questa pianta soffre infatti in maniera evidente il ristagno idrico prolungato e l'umidità continua.


Terreno

Queste palme amano i terreni soffici, ricchi in materia organica, ed abbastanza ben drenati. Si possono coltivare anche in contenitore risolvendo il problema dell'inverno con il trasloco della pianta in una zona riparata, lontana dalle correnti fredde e dal gelo. Se coltiviamo in vado dovremo ricordarci di tanto in tanto le concimazioni. Se non avete idea di quanto concimare le vostre piante potrete utilizzare un metodo molto semplice: osservare la pianta. In genere la pianta che ha bisogno di essere concimata si presenta deperente, giallina e mal messa e questi segnali di malessere sono tipici di una pianta che ha bisogno prima possibile di una concimazione.

Se non vogliamo arrivare a questo stadio ma abbiamo intenzione di intervenire prima che la pianta emetta segnali di disagio, ricordiamoci di concimare ad ogni inizio stagione con del concime naturale (pellettato o sfarinato) o con del concime chimico granulare a lento rilascio. In entrambi i casi, ma specialmente in con il concime chimico, facciamo attenzione a non esagerare con le quantità perchè potremmo bruciare la pianta.


Moltiplicazione

La moltiplicazione della Sabal tipicamente avviene per seme; i giovani esemplari vanno coltivati in luogo protetto dal sole diretto per alcuni anni prima di poter essere messi a dimora; ricordiamo che le giovani piante possono essere più soggette a danni causati dal freddo o dalla siccità quindi dovremo prestare particolare attenzione e cure adatte in questa fase della sua crescita.


Sabal minor: Parassiti e Malattie

In genere le piante di sabal minot non vengono attaccate da parassiti o da malattie; la coltivazione in luogo molto asciutto può causare lo sviluppo egli acari e della cocciniglia.


Guarda il Video



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO