Diascia cordata

Generalità

al genere diascia appartengono alcune decine di piante erbacee annuali o perenni, tutte originarie dell'Africa meridionale. La D. barberae è una piccola pianta perenne, ricadente o semirampicante, con sottili fusti di colore verde, arcuati o prostrati, in genere queste piante si mantengono di altezza inferiore ai 30 centimetri, le foglie sono sottili e delicate, quasi aghiformi, talvolta ovali, di colore verde chiaro; dalla primavera inoltrata fino ai primi freddi produce piccole spighe apicali di fiorellini di colore rosso, giallo, rosa, bianco o arancione. Le diascia cordata fioriscono a profusione fino all'autunno, per rendere la fioritura più abbondante è consigliabile rimuovere i fiori appassiti. Con l'arrivo del freddo la fioritura si ferma, e con lo scendere delle temperature la pianta va in riposo vegetativo, disseccando la parte aerea.
Diascia

Closer to Nature (I-adempimento) HBK M6 Elite Gamma Viola del pensiero selvatica viola Hanging fiore artificiale / Giallo 12 pollici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 81,19€
(Risparmi 8,06€)


Esposizione

Diascia Per ottenere il miglior risultato e godere di una copiosa fioritura è bene porre a dimora in luogo soleggiato, o all'ombra parziale, in modo che le piante possano godere di un'elevata luminosità, che promuove la produzione di fiori. Un'esposizione in ombra, infatti, non consente una grande fioritura e la produzione risulterà molto scarsa.

Spesso si coltivano come annuali, ma volendo è possibile coltivarle in vaso e riporre i contenitori in luogo riparato fino alla primavera successiva, in modo da ripararle dai climi freddi, che ne provocherebbero la morte.

    Vivai Gardenhome - Limone Rosso Cespuglio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


    Annaffiature

    diascia Per ottenere la migliore crescita possibile, è bene annaffiare regolarmente gli esemplari appartenenti a questa varietà, ma lasciando asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra; in luglio-agosto è bene annaffiare spesso, bagnando in profondità il terreno. Evitare la formazione di ristagni idrici che possono provocare marciumi radicali pericolosi per questo genere di pianta.

    Per una fioritura rigogliosa e abbondante si consiglia di fornire del concime per piante da fiore, ogni 10-15 giorni, mescolato all'acqua delle annaffiature.


    Terreno

    diascia Le diascia cordata si pongono in terreno ricco, sciolto e ben drenato, che non consenta la formazione di ristagni d'acqua che risultano pericolosi per la crescita di queste piante. Si può utilizzare del terriccio universale mescolato a poca sabbia o pietra pomice a granulometria media; queste piante si possono mettere a dimora in piena terra, ma si sviluppano molto bene anche in vaso; con questa soluzione è possibile godere meglio della fioritura leggermente ricadente se si collocano i vasi in contenitori appesi.


    Moltiplicazione

    La moltiplicazione degli esemplari di diascia cordata avviene per seme, all'inizio della primavera in semenzaio tenuto o 18-20°C, oppure direttamente a dimora in aprile-maggio, quando le temperature esterne sono più miti e non vi è il rischio di gelate tardive che comprometterebbero la crescita di queste piante; in maggio è anche possibile praticare talee che possono essere collocate in piena terra, in zone luminose ma riparate, per consentire l'attecchimento dei nuovi germogli.


    Diascia cordata: Parassiti e malattie

    diascia in genere non vengono colpite da parassiti o da malattie, anche se talvolta le foglie sottili e tenere vengono divorate dalle lumache. In commercio sono disponibili numerosi prodotti che possono essere impiegati con successo per evitare l'attacco da parte di questi animali.





    Esposizione
    Pianta che necessita di essere esposta direttamente ai raggi del sole.

     
    Sole pieno
    Annaffiature
    Evitare di annaffiare eccessivamente; in genere è sufficiente fornire acqua ogni 15-20 giorni, o anche meno; più il clima è freddo e meno la pianta necessita di annaffiature; si consiglia di sospendere le annaffiature durante i periodi con temperature molto rigide.


    Tenere asciutto
    concimazione
    In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


    Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO