Viscaria oculata

Generalità

La Viscaria oculata è una pianta erbacea annuale, di origine europea e nord americana; produce piccoli cespugli densi, costituiti da sottili foglie nastriformi, arcuate, lunghe fino a 25-30 cm; da giugno fino alla stagione autunnale tra le foglie si ergono sottili fusti, alti fino a 30-35 cm, che portano piccoli fiori singoli, simili a piccoli garofani, di colore rosa, lilla, blu o bianco, con occhio di colore contrastante, più chiaro o più scuro. Ai fiori seguono piccole capsule papiracee che contengono alcuni piccoli semi. Pianta di coltivazione molto facile, viene utilizzata come bordura o nelle aiole; i fiori hanno un sottile stelo rigido, molto lungo, che li rende molto adatti come fiori recisi; vengono utilizzati anche per preparare bouquets di fiori secchi. Per un effetto migliore si consiglia di porre a dimora le piante ad una distanza ravvicinata.
Viscaria rosa

`100 pezzi semi Calcedaria herbeohybrida Fiore seme semi calceolaria fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Esposizione

Viscaria lilla Le piantine di viscaria oculata si pongono a dimora in luogo soleggiato, o anche semiombreggiato se si vuole garantire alla pianta una crescita ottimale; in genere non hanno particolari esigenze, anche se la fioritura è più abbondante quando l’estate non è eccessivamente torrida. In questo modo sarà possibile godere al meglio della bellezza dei suoi fiori variopinti. Queste piante temono il freddo e le temperature inferiori ai 15-18°C causa il completo disseccamento della pianta.

    Fiore - Portulaca Happy Trails Bianco - 250 Semi Pellettati - Confezione Maxi

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,57€


    Annaffiature

    Queste piante possono sopportare senza problemi brevi periodi di siccità; si annaffiano solo quando il terreno è ben asciutto, evitando gli eccessi per evitare eventuali ristagni idrici che potrebbero causare l'indebolimento della pianta e il conseguente marciume del fusto. Ogni 15-20 giorni, durante il periodo vegetativo, si fornisce del concime per piante da fiore, mescolato all’acqua delle annaffiature. Le irrigazioni non sono comunque indispensabili per questa pianta.


    Terreno

    fiori Le piante di viscaria oculata si sviluppano in qualsiasi terreno. In ogni caso, il terriccio ideale per queste specie risulta essere soffice, ricco e ben drenato, ma come abbiamo detto possono adattarsi anche in condizioni non ideali. Si possono coltivare anche in contenitore. Questa pianta è particolarmente adatta per decorare il giardino di casa e per creare aiuole o bordure di grande effetto ornamentale.


    Moltiplicazione

    viscaria La riproduzione della viscaria oculata avviene per seme; generalmente si seminano direttamente a dimora, nel mese di marzo-aprile. E’ anche possibile seminare le piante in semenzaio, mantenendo una temperatura vicina ai 20-22°C; in questo modo avremo più possibilità di veder crescere al meglio le nostre piantine. La semina in semenzaio si effettua di preferenza nei mesi di gennaio-febbraio. Nelle zone con inverni molto miti è anche possibile seminare la viscaria direttamente a dimora nel mese autunnale, mentre per ottenere una fioritura molto precoce, in febbraio-marzo.


    Viscaria oculata: Parassiti e malattie

    Per quanto riguarda le malattie e i parassiti, possiamo dire che queste specie di piante temono l’attacco degli afidi e delle lumache. Le lumache, attaccando le foglie le debilitano creando buchi sulle stesse e rendendo la pianta ancora più soggette allo sviluppo di malattie. Escludendo questa problematiche, si tratta di piante abbastanza robuste, che difficilmente soffrono a causa dei parassiti.





    Esposizione
    Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

     
    Sole pieno
    Annaffiature
    Durante i mesi freddi annaffiare saltuariamente, inumidendo il terreno ogni 25-30 giorni, evitando di bagnare eccessivamente il substrato.


    Tenere asciutto
    concimazione
    In inverno è consigliabile sospendere, o ridurre drasticamente, le concimazioni; infatti un eccessivo sviluppo di vegetazione tenera e di nuovi germogli esporrebbe eccessivamente le piante al rischio di gelate.


    Esigenze della piante a dicembre in un clima continentale.

    COMMENTI SULL' ARTICOLO